Nello Stato d’Israele una foresta per il card. Martini.

Già avevamo parlato in articoli precedenti di alcune sospettissime dichiarazioni riguardanti la morte di Martini:

Il card. Martini e l’applauso del mondo. Quella gloria che un santo deve evitare

Grande Oriente Democratico: “Carlo Maria Martini volle essere iniziato Libero Muratore”

Il World Jewish Congr. e i massoni del GOI omaggiano ufficialmente il card. Martini

Recentemente abbiamo appreso dal sito Romaebraica.it che..

Sorgerà sulle rive del lago di Tiberiade in onore del suo impegno per il dialogo

Una foresta sulle rive del Lago di Tiberiade ricorderà il cardinale Carlo Maria Martini e il suo impegno nel dialogo con il mondo ebraico.

L’idea è stata lanciata da Giuseppe Laras, rabbino capo di Milano ai tempi in cui il cardinale era arcivescovo di Milano, ed è stata raccolta dal Keren Kayemeth LeIsrael, associazione nata nel 1901 che si occupa del rimboschimento e dello sviluppo ambientale di Israele, dalla Fondazione Culturale San Fedele, editrice di Popoli, e dalla Fondazione Maimonide, organizzazione nata a Milano con lo scopo di far conoscere l’ebraismo. […]

2 Commenti a "Nello Stato d’Israele una foresta per il card. Martini."

  1. #Marco   28 ottobre 2012 at 4:39 pm

    Dio ci salvi dai farisei cioè da Israele e dagli ebrei, dal letteralismo, dal moralismo, dal giustizialismo, dal comunismo, dal razionalismo