Il laicismo, peste dell’età nostra

Pope-Pius-XI-1929

“La peste della età nostra è il così detto laicismo coi suoi errori e i suoi empi incentivi; e voi sapete, o Venerabili Fratelli, che tale empietà non maturò in un solo giorno ma da gran tempo covava nelle viscere della società. Infatti si cominciò a negare l’impero di Cristo su tutte le genti; si negò alla Chiesa il diritto — che scaturisce dal diritto di Gesù Cristo — di ammaestrare, cioè, le genti, di far leggi, di governare i popoli per condurli alla eterna felicità. E a poco a poco la religione cristiana fu uguagliata con altre religioni false e indecorosamente abbassata al livello di queste; quindi la si sottomise al potere civile e fu lasciata quasi all’arbitrio dei principi e dei magistrati. Si andò più innanzi ancora: vi furono di quelli che pensarono di sostituire alla religione di Cristo un certo sentimento religioso naturale. Né mancarono Stati i quali opinarono di poter fare a meno di Dio, riposero la loro religione nell’irreligione e nel disprezzo di Dio stesso.

 I pessimi frutti, che questo allontanamento da Cristo da parte degli individui e delle nazioni produsse tanto frequentemente e tanto a lungo, Noi lamentammo nella Enciclica  Ubi arcano Dei e anche oggi lamentiamo: i semi cioè della discordia sparsi dappertutto; accesi quegli odii e quelle rivalità tra i popoli, che tanto indugio ancora frappongono al ristabilimento della pace; l’intemperanza delle passioni che così spesso si nascondono sotto le apparenze del pubblico bene e dell’amor patrio; le discordie civili che ne derivarono, insieme a quel cieco e smoderato egoismo sì largamente diffuso, il quale, tendendo solo al bene privato ed al proprio comodo, tutto misura alla stregua di questo; la pace domestica profondamente turbata dalla dimenticanza e dalla trascuratezza dei doveri familiari; l’unione e la stabilità delle famiglie infrante, infine la stessa società scossa e spinta verso la rovina.

 Ci sorregge tuttavia la buona speranza che l’annuale festa di Cristo Re, che verrà in seguito celebrata, spinga la società, com’è nel desiderio di tutti, a far ritorno all’amatissimo nostro Salvatore. Accelerare e affrettare questo ritorno con l’azione e con l’opera loro sarebbe dovere dei Cattolici, dei quali, invero, molti sembra non abbiano nella civile convivenza quel posto né quell’autorità, che s’addice a coloro che portano innanzi a sé la fiaccola della verità.

 Tale stato di cose va forse attribuito all’apatia o alla timidezza dei buoni, i quali si astengono dalla lotta o resistono fiaccamente; da ciò i nemici della Chiesa traggono maggiore temerità e audacia. Ma quando i fedeli tutti comprendano che debbono militare con coraggio e sempre sotto le insegne di Cristo Re, con ardore apostolico si studieranno di ricondurre a Dio i ribelli e gl’ignoranti, e si sforzeranno di mantenere inviolati i diritti di Dio stesso.”

Citato dall’Enciclica Quas Primas di Pio XI

testo segnalato da anonimo, raccolto da Piergiorgio Seveso

Un commento a "Il laicismo, peste dell’età nostra"

  1. #Joseph B. D. Saraceno   11 giugno 2016 at 3:58 am

    My Booklet & face book message I have been circulating since 1973

    This is my face book message I send out to everyone. God bless.

    Dear friends of the Faith.

    It is my hope to make you aware that in 1973, I officially announced the Second Coming of Christ and that He will come back on Pentecost Sunday (Middle East Time). As of 2015 we are finally approaching the last few years. He will return, shortly after the Biblical Chastisement of the fire from Heaven which will seem to come from the SUN. Understand that the faithful will be protected. Apoc.16:2-9 and 20:9.
    It hurts me to tell you the sad situation we find ourselves with the status of the church and society today. The Vatican II council compromised our Faith and has brought us into “The Great Apostasy,” (schism) Spoken of by St. Paul the Apostle and other Apostles. This new church teaches that one can be saved in Any Religion and that the Catholic Religion is not the only means of salvation. Other changes included the Bible, changed, Isaias 7:14, prophecy from a “VIRGIN shall conceive, to a young women with child,” casting doubt not only on Our Lady’s Virginity but on the Divinity of Our Lord. Found in, The American, Ignatius & Oxford Bibles. The changed Mass. “Go out from Her my people, for Her Sins have reached even into Heaven.” Heaven on earth is the Mass and the Church. Apocalypse 18:4-5. Sources listed on my end times web site. These are just a few of the changes stemming from the council.
    I hope you understand the seriousness of the situation. I’m not on face book just to be sociable. You can tell by all of the confusion around the world, not to mention the WEATHER CONDITIONS..
    If you agree with my conclusions then help me spread the “Good News.” If not, you are in my prayers
    and I look forward to seeing you on judgment day, week. Which again takes place from Pentecost Sunday to the eve of Trinity Sunday.

    God bless, in Christ, Joseph.

    http://www.catholicendtimetruths.com then go to the categories. I also support this web site as well, http://www.cmri.org http://www.sgg.org and other Traditional groups. P.S. The American Bible corrected itself a few years latter but still left out the word conceived.. ” Note current events on my web site do not necessarily reflect Church teaching.”

    “Day of the Lord” 16 page booklet is $5.00 postage prepaid add $2.00 O/S, send to.

    Joseph B. D. Saraceno
    17024 S. Western Ave # 8
    Gardena, CA. 90247-5215

    Rispondi

Rispondi