Simbologia: Immagine che spiega il significato del Natale. Quello che si vuol far dimenticare.

“Del Nuovo Israel è nato il Signor, il fiore più bello dei nostri fior!”

Premessa: la Santa Trinità è il primo nemico della Frammassoneria e dei suoi addentellati. Il cosiddetto “Grande Architetto dell’Universo” (massonico) è palesemente incompatibile con Essa. Con plurisecolari imbrogli ecumenico-buonisti (e gnostici) si è tentato di equipararLa ad altro. Son così state partorite quella lunga serie di fesserie teologiche che mescolando crassa ignoranza e malafede vogliono far credere – tra le altre cose – che cristiani, ebrei e musulmani abbiano “lo stesso dio”. Nulla di più falso dato che i secondi e i terzi non credono, come detto, alla Trinità, ovvero al Dio Uno e Trino.

Il Natale, contestualmente, è stato fatto degenerare in una festa banal-commerciale, una “vacanza invernale” a contenuto religioso limitato. Roba pietosa insomma.

Ma cos’è il veramente Natale? Risposta semplice: E’ l’Incarnazione della Seconda Persona della Trinità.

santino antico NATALE

Come mostra questo santino antico, Il Trono su cui siede il Figlio è alla destra di quello del Padre e ha la Sua stessa Dignità Divina. Al medesimo tempo va ricordato che questa Dignità è identica per lo Spirito Santo (Terza Persona). [Per approfondire cliccare QUI].

Il Trono del Figlio è vuoto perchè la Seconda Persona si è incarnata per opera dello Spirito Santo (simbolicamente: Colomba). Gesù è quindi la Seconda Persona della Trinità, nata e morta in croce per redimerci  “togliendo i peccati del mondo” e risorgendo il terzo giorno (Pasqua).

2 Commenti a "Simbologia: Immagine che spiega il significato del Natale. Quello che si vuol far dimenticare."

  1. #vienisignoregesu   25 dicembre 2012 at 11:00 pm

    quindi noi siamo i graziati e loro i disgraziati?che hanno perseguitato il Signore ed ora perseguitano noi?ma che secondo la promessa del Signore non prevarranno? meno male va andiamo avanti che l’era di pace mariana viene speriamo di vederla dovrebbe essere bellissima