Oggi, Libia: Berlusconi, non fu rivoluzione, intervento voluto da Parigi, Gheddafi amato da popolo

 

images

Roma, 11 gennaio. Berlusconi: in Libia ”non era primavera araba, non era una rivoluzione della gente. Poi: “Gheddafi era amato dal suo popolo”, perche’ mancava la liberta’ ma il popolo aveva il pane e la casa gratis. Fu ”una decisione del governo francese di andare a intromettersi in una disputa interna, fatta passare come una rivoluzione”. Lo dice Silvio Berlusconi, parlando a Adnkronos confronti della Libia.

Fonte:Adnkronos

***

A questo punto non si spiega perchè quando era premier favorì la guerra alla Libia, o forse “si spiega” fin troppo bene.

In ogni caso: meglio tardi che mai.

Un commento a "Oggi, Libia: Berlusconi, non fu rivoluzione, intervento voluto da Parigi, Gheddafi amato da popolo"

  1. #attilio   13 gennaio 2013 at 11:36 am

    Se è vero ciò che sta scritto l’ex presidente del consiglio (il sedicente migliore che l’italia abbia mai avuto al cui confronto, per esempio, Alcide De Gasperi era una povera pippa) ha perso la ragione!!