Studio della prestigiosa “Social Science Research”: il disastro sociale della “famiglia gay”

5 Commenti a "Studio della prestigiosa “Social Science Research”: il disastro sociale della “famiglia gay”"

  1. #Lorenzo Marini (@zlorine)   12 gennaio 2013 at 3:12 pm

    qua una critica all’articolo, metodologicamente fallace ai massimi livelli. http://www.newyorker.com/online/blogs/closeread/2012/06/a-faulty-gay-parenting-study.html

    Rispondi
    • #guglielmo   12 gennaio 2013 at 5:31 pm

      già, perchè alla Social Science Research piace pubblicare articoli “metodologicamente fallaci ai massimi livelli” , ci guadagna in prestigio…

      Rispondi
      • #asseromaberlinotelaviv   13 gennaio 2013 at 1:40 am

        Alle obiezioni riportate importanti organi americani hanno risposto così:

        Sono stati firmati appelli perché l’Università del Texas licenziasse in tronco il ricercatore. Un’indagine interna è stata avviata, per verificare la scientificità dello studio. Il 29 agosto però sul sito web dell’Università del Texas è apparso questo comunicato: «L’Università del Texas ha stabilito che nessuna indagine formale può essere giustificata sulle accuse di cattiva condotta scientifica presentate contro il professore associato Mark Regnerus riguardo al suo articolo pubblicato sulla rivista “Social Science Research”». Secondo l’Università «Non ci sono prove sufficienti per giustificare un’inchiesta», e di conseguenza «la questione si considera chiusa dal punto di vista istituzionale». L’indagine interna ha dunque riconosciuto la legittimità del lavoro e la fedeltà al protocollo previsto dalla metodologia di ricerca.

        L’Università del Texas è al 67° posto fra le migliori università del mondo, secondo il “US News and World Report”; al 35° posto nel mondo per la “Shanghai Jiao Tong University”, e al 49° posto migliore secondo “The Economist”. La ricerca di Regnerus è stata approvata anche da New York Times, certo non sospetto di simpatia verso posizioni tradizionali. Il quotidiano ha scritto che «gli esperti esterni, in generale, hanno detto che la ricerca è stata rigorosa, fornendo alcuni dei migliori dati sul tema», da un gruppo di 18 scienziati e docenti universitari tramite un comunicato sul sito della “Baylor University” e da diversi psicologi e psichiatri che hanno scelto di prendere posizione, riconoscendo l’attendibilità degli scomodi risultati. (stessa fonte)

        Rispondi
  2. Pingback: Delitto di Roma, psichiatra: ‘Sessualità ambigua può far scattare sadismo e violenza’ | Radio Spada

Rispondi