Femen. Dopo la blasfemia, gli insulti a Benedetto XVI, oggi assaltano il seggio di Berlusconi.

 

Non vi faremo vedere le immagini dei seni nudi, cercatele su altri siti di “informazione”. Ma la notizia ve la diamo: le bruttarelle Femen, mondialiste di terz’ordine e mediocri agenti di chi sappiamo hanno contestato Berlusconi nel suo seggio elettorale. 

berlusconi-saluto-romano-300x296

Non aggiungiamo altro se non un piccolo tassello, diffuso in questi giorni da alcuni organi di controinformazione: Webster Tarpley: la CIA ha fatto cadere governo Berlusconi tramite Napolitano

2 Commenti a "Femen. Dopo la blasfemia, gli insulti a Benedetto XVI, oggi assaltano il seggio di Berlusconi."

  1. #tommaso   20 aprile 2013 at 1:15 pm

    strumento delle lobbies per destabilizzare , ormai i colpi di stato sono obsoleti , le puttane sono piu efficaci , ne fai trovare una stanza d albergo…..e il potente di turno e’ fregato…..