Meglio il declino di Giannino (appena dimesso), i titoli falsi son nulla: vuole la Bonino al Quirinale

giannino_catene

Già ci siamo dedicati a Djannino con il recente post Giannino, che partecipò a serata B’nai B’rith, augura Buon Purim.

Ora passiamo dalla padella alla brace. In un recente tweet parla del Quirinale e dice che non vedrebbe male una donna come Capo dello Stato, in primis Paola Severino, in secundis Emma Bonino, militante abortista e paladina del mondialismo più sfacciato.

Fortunatamente un tweet ancor più recente annuncia le sue dimissioni dal suo micro-movimento.

Nonostante tutto la carnevalata continua: in seguito le polemiche sul master fasullo di Oscar Giannino, Eugenio Guarducci, capolista di Fare per la Camera in Umbria, oggi è uscito di casa portandosi fisicamente dietro la sua laurea in architettura.