Don Giuseppe Tomaselli: esortazioni

don giuseppe tomaselli2

Don Tomaselli nacque a Biancavilla un paese della provincia di Catania il 26 gennaio del 1902 e morì a Messina nella notte tra l’ 8 e il 9 maggio del 1989 dopo aver dedicato tutta la sua vita alla salvezza delle anime anche attraverso la diffusione di ottimi libretti che rappresentano oggi un vero tesoro spirituale da far conoscere a tutti coloro a cui preme la salvezza della propria ed altrui anima.
Qui vengono citate alcune sue frasi tratte appunto dai suoi numerosi scritti; buona lettura e «pratica». . .

PUREZZA PICCOLI
I ragazzi e le ragazze di nove o dieci anni, data l’atmosfera malefica che pervade il mondo, ne sanno oggi forse più di quanto se ne sapeva prima oltrepassati i quindici anni. Attenzione particolare ai precoci! Che i piccoli siano e crescano puri!
«Chi avrà scandalizzato uno di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al colla una macina da mulino e fosse sommerso nel profondo del mare»
(S.Matteo, XVII-6)

MODA
La minigonna e la microgonna non permettono più che i bimbi possano aggrapparsi alla veste della mamma.
Certe donne cattoliche, dette tali soltanto perchè battezzate, dovrebbero imparare la decenza del vestire dalle buddiste e dalle maomettane. La donna vestita indecentemente appare forse più bella? Al contrario! Desta meraviglia e spesso ribrezzo.
Qual è il movente del nudismo femminile? In piccola parte è vanità; in gran parte è la disonestà. I primi responsabili di questo marciume sono i genitori e poi le figliuole. Quale conto daranno a Dio!
L’abito femminile indecente è causa d’innumerevoli tentazioni, per cui può affermarsi che le donne che vestono così sono al servizio di Satana, sono portatrici di fango, rovina degli altri e più che tutto di se stesse.
Al presente l’abito femminile lascia molto a desiderare, tanto che si può la provocazione delle umane passioni.
Ordinariamente le donne non pensano al male che fanno col vestire immodesto; esse cercano di appagare la vanità; il demonio invece si serve di ciò per tendere insidie agl’incauti e farli cadere nel male.

FILM
Il male che produce un film cattivo è superiore a quello che può produrre una densa scarica di bombe sopra una città. Le bombe apportano danni materiali, al massimo posso ferire o togliere la vita al corpo, il film immorale invece ferisce o toglie la vita della Grazia all’anima.
Quante anime di giovanetti e fanciulle,entrano innocenti nella sala cinematografica e poi ne escono scandalizzate! Quante altre ne escono legate con doppie catene dai demoni della fornicazione! Ciò che si dice del film,vale anche per la televisione.

STAMPA CATTIVA
Non si lasci entrare in casa la stampa cattiva! Si vigili che non vada in amno specialmente alla gioventù! Hai libri cattivi? Distruggili presto! Un libro cattivo in casa è come un serpente velenoso nel letto.
Si diffonda piuttosto la stampa buona! Quando si viaggia, si lasci un buon libro sul sedile, quasi fosse stato dimenticato. Qualcuno prenderà e leggerà.
Si regali un buon libro, come atto di carità! Donare un buon libro ad un’anima bisognosa o farlo prenetare in una famiglia di indifferenti, vale più che regalare un pranzo ad un poverello.
Libri cattivi ce n’è molti e si trovano anche presso famiglie cristiane….quando un libro è cattivo, non solo si fa male a leggerlo,ma si fa male pure a prestarlo, consigliarlo ed a tenerlo conservato. Non resta dunque che distruggere subito i libri cattivi o pericolosi…

IL BALLO
Di per se stesso il ballo non sarebbe un male, però la malvagità umana l’ha ridotto ad una scuola di immoralità.
I genitori desiderosi di custodire la purezza delle figliuole, siano molto vigilanti su questo spasso mondano, che giudstamente è chiamato il divertimento del diavolo.

LA SPIAGGIA
Anche la vita in spiaggia è considerata oggi come rovina della purezza. Il costume molto ridotto,l’ozio,la presenza di giovani dissoluti, tutto ciò concorre alla rovina delle anime.
È necessario quindi prendere le dovute cautele,diversamente,mentre si va mare per pulire il corpo e rafforzarlo,si macchia l’anima e la si potrebbe perdere eternamente.

a cura di Alessandro Pini

3 Commenti a "Don Giuseppe Tomaselli: esortazioni"

  1. #Fransi   17 settembre 2016 at 5:48 pm

    @Redazione: leggendo la biografia di don Tomaselli e della sua opera divulgatoria, mi è venuto in mente Padre Nicola Tornese ed i suoi numerosi opuscoli, su sette ed eresie. Voi avete informazioni su questo religioso? non ho trovato note bibliografiche complete, nemmeno se sia ancora vivo.

    Rispondi
    • #Fransi   11 ottobre 2016 at 8:23 pm

      ho trovato parziale risposta alla mia domanda. Ho scoperto, con mio sommo dispiacere, che il gesuita Padre Nicola Tornese è scomparso nel novembre 2006.
      Sarei interessato comunque ad avere altre informazioni su di lui, come l’anno di nascita.

      Rispondi
  2. #Antonella Bozzi   17 settembre 2016 at 10:40 pm

    Vorrei acquistare tutti gli opuscoli di Don Giuseppe Tomaselli, che giaà avevo, ma che sono andati ad altri… A chi mi posso rivolgere?

    Rispondi

Rispondi