Le femministe fanno “censurare” la 9 ore di preghiera contro l’aborto

abort

Rilanciamo il comunicato stampa inviatoci dall’Avv. Pietro Guerini, Presidente nazionale comitato NO194, circa la “censura” che le femministe di Milano hanno “imposto” per evitare che le persone preghino contro l’aborto ed in riparazione dei crimini commessi.

Egregi signori ,

facendo seguito alla mia di stanotte [che leggeremo in basso, “Comunicato“], comunico che la questura di Milano , con provvedimento notificatomi via fax 2 ore fa , ha ordinato lo spostamento per ragioni di ordine pubblico della nostra 9 ore di preghiera di domani ( dalle ore 9 alle ore 18 , contestualmente ad altre 12 città italiane ) all’esterno degli ospedali dove si praticano aborti dalla Mangiagalli a Piazza V Giornate , svuotando del contenuto originario la manifestazione medesima .

Le ragioni di ordine pubblico sono individuate nella parte motiva del provvedimento nella condotta dei gruppi femministi , che hanno contestato le ultime tre edizioni dell’evento , che si svolge il primo sabato dei mesi dispari .

La preghiera , la condotta civile e il diritto alla libera manifestazione del pensiero , tutelato dall’art. 21 della costituzione , soccombono di fronte alle contromanifestazioni non organizzate ed all’aggressività di gruppi culturalmente conformi al pensiero unico dominante e politicamente attigui all’orientamento della locale giunta comunale .

Una grave sconfitta per la nostra democrazia , nel silenzio di tutti .

Un silenzio che mi auguro qualcuno di Voi avrà il coraggio di rompere , anche se a favore di un’iniziativa “politicamente non corretta” come la nostra , finalizzata a promuovere un nuovo referendum abrogativo della L. 194 .

Ricordo che il nostro comitato ha quasi 19 000 iscritti in tutto il paese , una realtà che non verrà oscurata da provvedimenti come quello in oggetto .

Distinti saluti e grazie per l’attenzione .

Avv. Pietro Guerini – Presidente nazionale comitato NO194 ( www.no194.org )

Comunicato. LA 9 ORE PER LA VITA DI NO194 ALL’ESTERNO DI STRUTTURE OSPEDALIERE SU BASE REGIONALE

Ricordo che il 7-9-2013 ( come sempre il primo sabato dei mesi dispari ) si svolgerà dalle ore 9 alle ore 18 la nostra 9 ore di preghiera contro l’aborto all’esterno di strutture ospedaliere dove si pratichi l’interruzione volontaria di gravidanza , a sostegno della nostra iniziativa referendaria , diretta all’abrogazione della legge 194 .

Questa periodica manifestazione , che stiamo significativamente estendendo su base regionale in tutto il territorio nazionale , sta ottenendo un eccellente successo e , proprio per il fine abrogativo-referendario che sostiene , sta suscitando notevoli contestazioni da parte di organizzazioni femministe , pressoché inattive da un trentennio sul tema .

Vi allego al riguardo i link degli articoli dei due principali quotidiani nazionali e un video pubblicato e molto visto su you tube , tutti riferiti all’ultima edizione milanese dell’evento , quella di sabato 6-7-13 , svoltasi all’esterno della clinica Mangiagalli :  

http://milano.corriere.it/milano/foto_del_giorno/index_20130706.shtml

http://milano.repubblica.it/cronaca/2013/07/06/foto/mangiagalli_si_fronteggiano_antiabortisti_e_femministe-62513787/1/#15

http://www.youtube.com/watch?v=AP-UU5AJapc ( 12 ore 6-7-13 Milano )

Sottolineo , in particolare , che la 9 ore di sabato 7 si terrà almeno nei seguenti luoghi e presso le strutture sottostanti :

Aosta ( Beauregard , via Vaccari 5 )
Torino ( S. Anna , corso Spezia 60 )
Milano ( Mangiagalli , via Commenda 12 )
Vicenza ( S. Bortolo , via Rodolfi 37 )
Trieste ( Burgo Garofolo , via Istria 65 )
Piacenza ( Guglielmo da Saliceto , via Taverna 49/cantone del Cristo 2 )
Firenze ( A.O. Careggi , Largo Brambilla 3 )
Perugia ( S. Maria della Misericordia detto “ Silvestrini “ , loc. S. Andrea delle Fratte )
Roma ( S. Filippo Neri , via Martinotti 20 , sino alle ore 14 )
Caserta ( S. Anna , via Roma 124 )
Potenza ( S. Carlo , via Polito Petrone snc )
Catania ( Garibaldi Nesima , via Palermo 636 )
Cagliari ( Microcitemico , Via Jenner )

Tale capillare estensione riguarda tanto la nostra protesta contro la terribile prassi che ha portato alla soppressione legale di 6 milioni di concepiti dall’entrata in vigore della 194 , secondo i dati ufficiali ministeriali , quanto la nostra proposta referendaria , che costituisce lo scopo di NO194 , un obiettivo concreto e costituzionalmente rituale , nulla di fine a se stesso o di puramente simbolico , secondo la nostra natura .

Il nostro comitato , del resto , al quale hanno aderito quasi 19 000 italiani , pari ad oltre l’85% degli iscritti a gruppi pro life ufficiali e non immaginari del nostro paese , è presente e radicato a livello provinciale .

L’iniziativa neo-referendaria ha ottenuto l’avallo ufficiale della CEI , come si può riscontrare direttamente sul nostro sito www.no194.org che Vi invito a visitare .

Ringrazio per l’attenzione e confido in una divulgazione dell’evento , che ritengo assuma un evidente interesse giornalistico e pubblico .

Buona giornata .

Avv. Pietro Guerini – Presidente nazionale e fondatore comitato NO194 e omonima associazione

Un commento a "Le femministe fanno “censurare” la 9 ore di preghiera contro l’aborto"

  1. #angelo   27 aprile 2014 at 9:25 pm

    sabato 3 maggio 2014, 9 ore di preghiera per la vita, in riparazione ad aborto ed eutanasia,
    Milano ( Niguarda , piazza Ospedale Maggiore 3 ) dalle 9 alle 18.