Cattolicismi: diffidate delle imitazioni

cepaura
Chiese cattoliche indipendenti, vescovi vaganti, chiesa cattolica liberale. Nomi, sigle, atti e fatti in contraddizione con il reale dogmatismo cattolico che hanno dato vita ad una miriade di chiese che spesso hanno più vescovi che aderenti.

Tutto nasce quando Clemente XI, nel 1701, sospende Petrus Codde vescovo di Utrecht in odore di giansenismo, e nomina al suo posto Gerard Potcamp che non viene accettato dal clero olandese. La diatriba si trascina fino al 1723 quando Cornelius van Steenoven viene consacrato Arcivescovo di Utrecht da Dominique Maria Varlet. Facciamo un salto fino al 1870, anno del Concilio Vaticano I che stabilisce il dogma dell’infallibiltà papale, rifiutato dalla chiesa olandese che nel frattempo assume la denominazione di “Old Catholic Church”. L’origine è quella collegandosi poi al protestantesimo, carismatismo, espiscopalesimo, ortodossi evangelici ed altro ancora. Fino ad arrivare alle chiese metropolitane apertamente gay.

Tutti, però, sono ossessionati dal dimostrare di avere una valida successione apostolica ovvero la capacità di consacrare vescovi e preti, fondamentali per la continuità. È vero anche che dimostrare le linee di successione è molto spesso complicato se non impossibile nonostante intere pagine sui relativi siti internet che rimandano ai vescovi assiri, patriarchi babilonesi e, in tempi più recenti, a Carlos Duarte Costa vescovo brasiliano che nel 1945 ha fondato la Chiesa cattolica apostolica brasiliana che ammetteva il divorzio ed era contro il celibato dei ministri religiosi. Ovviamente Duarte è stato scomunicato ma ha continuato a consacrare vescovi.
Stiamo parlando di un mondo che, dal 1701, è ampiamente al di fuori del cattolicesimo nonostante le denominazioni. Tuttavia, alcuni piccoli gruppi indipendenti sono cresciuti ed hanno avuto capacità di fare proselitismo come nel caso della Comunione Cattolica Ecumenica negli stati Uniti. In queste chiese troviamo di tutto: ordinazione femminile, pastori omosessuali sposati con persone dello stesso sesso, nessun divieto per aborto, divorzio.

  • American Catholic Church: chiesucola indipendente nata nel 1999, ordina uomini, donne, gay ed ammette il matrimonio omo. Praticamente una vera e propria chiesa post concilio Vaticano II;
  • Anglo-Lutheran Catholic Church: fondata nel 1997, fonde luteranesimo ed anglocattolicesimo dove si amministrano i sette sacramenti, vuole riavvicinarsi e riunirsi a Roma ma il clero può essere sposato tuttavia gli ordini non possono essere concessi alle donne e non celebra unioni omo;
  • Antiochian Catholic Church in America: nonostante il rito ortodosso siriaco non è in comunione con le chiese orientali perché ordina anche le donne;
  • Chatolic Charismatic Church of Canada: anche in questo caso la successione apostolica deriva dalla Old Catholic Church olandese. Non ammette donne ma permette il matrimonio e si descrice come “ortodossa nel credo, cattolica nella pratica e carismatica nel lavoro”;
  • Christ Catholic Church: nata nel 1937 porta Avanti le posizioni conservatrici pre-Vaticano II;
  • Evangelical Catholic Church: teologicamente luterana e conta meno di 500 membri, è presente solo in Ariziona;
  • Free Church of Antioch: altra chiesa cattolica indipendente in realtà episcopale incorporata nel centro studi esoterici della California in rapporto con The most reverende Stephan A. Hoeller della Ecclesia Gnostica;
  • Imani Temple African-America Catholic Congregation: fondata nel 1989 dal prete cattolico George Augustus Stalling Jr dell’arcidiocesi di Washington. Afrocentrica ed in grado di attrarre cattolici, protestanti e clero cattolico è cresciuta ed oggi dispone di 13 chiese. Stalling Jr è stato scomunicato nel 1990 e riconsacrato vescovo dallo scomunicato Emmanuel Milingo. Non richiede il celibato ed ammette le donne al sacerdozio;
  • Liberal Catholic Church: ha aperto ai credo esoterici e teosofici da J.I. Wedgwood, gran segretario dell’Ordine universale della CoMasonry, ordina gay e lesbiche anche sposate;
  • National Catholic Church of America: è una chiesa autocefala con sede a New York;
  • Old Roman Catholich Church: fondata nel 1910 in Inghilterra, ammette con riserva l’infallibilità papale e il suo primato ma non richiede il celibato dei sacerdoti;
  • Orthodox-Catholic Church of America: fondata nel 2010 in America, di rito ortodosso accetta uomini e donne, sposate e non al sacerdozio.


Amos De Luca

3 Commenti a "Cattolicismi: diffidate delle imitazioni"

  1. #Lorenzo   8 febbraio 2014 at 10:16 am

    Comunque l’America che spazzatura antropologica…!

    Rispondi
  2. #mario   8 febbraio 2014 at 11:19 am

    non c’è che dire: siamo messi proprio beneè da 300 anni che stanno lavorando per appestare moralmente efisicamente le persone ed ill mondo intero…..mario

    Rispondi
  3. #Matteo   9 febbraio 2014 at 10:35 am

    Basta guardare la foto per capire che abbiamo a che fare con una serie
    di compagnie di teatranti e di buffoni, invertiti e malati di mente.

    Rispondi

Rispondi