A breve in libreria il volume APOLOGIA DEL PAPATO, 592 pagine di dissertazione contro gli errori dei moderni “fallibilisti”

A breve in libreria il volume APOLOGIA DEL PAPATO, 592 pagine di dissertazione contro gli errori dei moderni “fallibilisti”

 

https://www.facebook.com/apologiadelpapato.

Il Pontefice gode di infallibilità quando insegna ex cathedra. Tuttavia, cosa significa realmente questa locuzione latina? Il Magistero ordinario ed universale della Chiesa e del Sommo Pontefice è infallibilmente assistito? Quando ed in che modo? Il Concilio Vaticano II, dichiarato solo “pastorale”, non gode di alcuna infallibilità, neanche nelle sue nuove e chiare definizioni universali? È lecito disubbidire con ostinazione all’insegnamento dottrinale, morale e liturgico di Papa e Vescovi pur riconoscendone l’autorità, quindi la legittimità nella successione e la Potestà nella giurisdizione? È possibile che la legittima autorità promulghi leggi contenenti errori, eresie, vincolando la Chiesa al peccato, invogliando al male o sacrificando un bene maggiore? È dottrina cattolica che un Pontefice autentico possa essere nel contempo Capo del Corpo mistico, vicario di Cristo, e scismatico, eretico, apostata o in rottura con la Tradizione? In passato sono esistiti Pontefici eretici pertinaci e notori? Una prolungata interruzione nel Papato interrompe la successione apostolica? In caso di Sede vacante, come supplisce la Chiesa nella giurisdizione? Solo dalla visibilità mediatica si capisce qual è la Chiesa? È possibile che la legittima autorità promulghi leggi e liturgie contenenti errori o eresie e le renda prassi effettiva ed efficace continuando ad approvarle di anno in anno, di successore in successore?

APOLOGIA DEL PAPATO, un volume che può essere definito “enciclopedico”, dato alle stampe dopo anni di preghiera, discernimento e studi, è uno scritto unico nel suo genere e risponde a queste ed a centinaia di altre domande, rilanciando un numero incalcolabile di scritti di Magistero, di Padri, di Dottori, di Santi, di teologi comuni e moralisti, senza trascurare le dettagliate analisi fatte dai noti canonisti del passato e dagli storici. «Cosa mi ha spinto a scrivere Apologia del Papato?», spiega l’autore: «Semplicemente il dinamico desiderio di vivere e morire cattolico nel XXI secolo, poiché, se da un lato si deve amare il Papato così come conviene al fedele buono e docile, dall’altro – e proprio per questo – non si può sacrificare la fede divinamente rivelata e definita dalla Chiesa al fine di sostenere una tesi o piuttosto un’ipotesi preferita». APOLOGIA DEL PAPATO, EFFEDIEFFE (c) 2014, pertanto, vuole essere una caritatevole esposizione (o sussidio) per approcciare al grave problema della contemporaneità con maggiore documentazione.

Questa prima edizione del volume APOLOGIA DEL PAPATO non è una dissertazione definitiva e superba ma vuol essere solo uno spunto o un sussidio per approfondire meglio la faccenda, casomai anche con l’aiuto di terzi autorevoli, meglio se di Chiesa docente. Ogni obiezione o integrazione mossa, autori permettendo, sarà acclusa nelle future e migliorate edizioni. Allo scopo, si è deciso di creare l’indirizzo mail apologiadelpapato@effedieffe.com dove sarà possibile inviare commenti, segnalazioni ed eventuali confutazioni. Gli interventi degni di nota saranno pubblicati sul sito insieme ad un commento di accompagnamento. Nella prossima futura riedizione del testo, a Dio piacendo, saranno acclusi tutti gli articoli costruttivi.

L’autore scrive:

«Riconosco la velata chiave polemica di alcuni capitoli dello scritto, tuttavia non credo di aver travalicato il limite cristiano, appreso studiando la teologia morale e leggendo le tradizionali Apologie del Papato. Non posso privarmi del diritto di critica sol per non scontentare degli amici o per preservare il mio borsellino. Essendo un giornalista e scrittore cattolico, se mi capita di leggere scritti inesatti (perché contrari al Magistero) ho il preciso dovere di confutarli, per di più, se qualcuno dovesse sentirsi offeso, questo non è un mio problema. Il soggetto si interroghi. Dio sia lodato!».

Per una consultazione più agevole della vastissima bibliografia invitiamo il lettore a collegarsi al link:

www.effedieffe.com/images/biblio_apologia_del_papato.doc

I giorni 1 e 2 giugno 2014, a Campagna (SA), presso la sede della M.S.M.A., in occasione della Xa edizione Meeting Angelologico Internazionale (tema “GLI ANGELI DEI DOTTORI DELLA CHIESA”), è prevista un’anteprima del testo. Sarà possibile conoscere l’autore (in conferenza parlerà del demonio e dell’anticristo secondo i Dottori della Chiesa), confrontarsi con lui ed acquistare il volume in anteprima.

Clicca MI PIACE su https://www.facebook.com/apologiadelpapato, sarai aggiornato in tempo reale: anticipazioni, presentazioni, estratti dal libro, dibattiti, polemiche, ecc…

Twitter hashtag: #apologiadelpapato

 

10006379_430518220417126_2587056461275187067_n

 

17 Commenti a "A breve in libreria il volume APOLOGIA DEL PAPATO, 592 pagine di dissertazione contro gli errori dei moderni “fallibilisti”"

  1. #MaryG   13 maggio 2014 at 9:00 am

    In bocca al lupo per questa opera stupenda che sicuramente farà tremare le coscienze e le sveglierà da una quiescenza radicata. Bravo, bravo, bravo…vivissimi complimenti!!!!!!!!! 😉

    Rispondi
    • #ricciotti   13 maggio 2014 at 9:07 am

      Grazie Mary, sempre gentilissima.
      Poi quando ci si vede ti porto una copia del testo.
      😉
      buona giornata e che Dio sia lodato!

      Rispondi
      • #MaryG   13 maggio 2014 at 6:24 pm

        Grazie, volentierissimo! Ci tengo davvero tanto a leggere questa perla preziosa…Dio sia sempre lodato e ci protegga.
        🙂

        Rispondi
  2. #guelfonero   13 maggio 2014 at 11:15 am

    Bravo Carlo! Son sicuro che scuoterà gli animi di chi modella l’infallibilità pontificia a misura del proprio ventre.

    Piergiorgio Seveso 🙂

    Rispondi
    • #ricciotti   13 maggio 2014 at 11:27 am

      Grazie Pier, a gloria di Dio

      Rispondi
  3. #cesare   13 maggio 2014 at 4:02 pm

    I Link che date a me non funzionano:

    http://www.effedieffe.com/images/biblio_apologia_del_papato.doc

    e anche questo:

    apologiadelpapato@effedieffe.com

    come mai?

    Rispondi
    • #ricciotti   13 maggio 2014 at 4:34 pm

      ciao, grazie per la segnalazione.
      alla mail bisogna scrivere qui: apologiadelpapato@effedieffe.com
      il link alla bibliografia funziona: http://www.effedieffe.com/images/biblio_apologia_del_papato.doc
      provi a cancellare la cache del browser.
      Dio la benedica e grazie per l’interessamento.

      Rispondi
      • #cesare   13 maggio 2014 at 4:42 pm

        Ho fatto tutto quello che dovevo fare ma a me ancora non funziona. questa sera e’ tardi ma domain faccio un video di quello che succeed e lo faccio vedere..

        Rispondi
    • #ricciotti   13 maggio 2014 at 5:00 pm

      la mail dovresti mandarla facendo un normale copia e incolla di: apologiadelpapato@effedieffe.com, dalla pagina web al tuo client di posta.
      il link: http://www.effedieffe.com/images/biblio_apologia_del_papato.doc serve per scaricare il documento word. Se controlli nei download del browser vedrai che c’è.
      Santa notte.

      Rispondi
      • #cesare   13 maggio 2014 at 5:20 pm

        non so che dirvi ma ancora non riescco ad aprire. Non funziona nel mio computer. io lavoro con windows 8/1 professional.

        Rispondi
      • #ricciotti   13 maggio 2014 at 5:28 pm

        non so proprio, a me va.
        se vuoi ti giro la bibliografia via mail.

        Rispondi
  4. #Mario Rossi   14 maggio 2014 at 1:51 pm

    Che copertina orrenda. Cambiate consulente grafico,per favore

    Rispondi
    • #ricciotti   14 maggio 2014 at 2:37 pm

      Posti la sua idea se vuole.
      Grazie.

      Rispondi

Rispondi