Esclusiva Radio Spada: Berlusconi parla in mezzo a libri massonici?

 

Pochi minuti fa a Virus (RAI2), Berlusconi ha parlato in video-conferenza dalla sua residenza (cliccare per vedere l’originale):

berlmass

 ***

 

10006379_430518220417126_2587056461275187067_n

 

10 Commenti a "Esclusiva Radio Spada: Berlusconi parla in mezzo a libri massonici?"

  1. #ef   3 maggio 2014 at 2:06 am

    effettivamente sono libri che hanno sul dorso il simbolo del compasso massonico. Sono libraio antiquario da molti anni ma non mi è stato dato mai di vedere una simile rilegatura e per di più su almeno una decina di volumi, in un’opera italiana.
    ma basta fare una ricerca in rete ” book spine masonry ” per vedere opere di storia della massoneria decorate al dorso con simboli massonici. Certamente è una di queste, da qui comunque ce ne passa a dire che Berlusconi è un massone oppure voleva dare un messaggio a chi può comprenderlo e non necessariamente è in senso di appartenenza.

    Rispondi
    • #Cristiano   3 maggio 2014 at 5:41 pm

      se tu fossi cattolico (ed evidentemente non lo sei) e vedessi da una parte (la sinistra) una accozzaglia di figuri inneggianti a eutanasia, aborto,omogamia, adozione gay, fecondazione eterologa, omofobia e altre bestialità e dall’altra un massone puttaniere in forte conflitto di interessi, per chi voteresti???

      poi probabilmente la democrazia é una trappola per greggi, ma dovendo giocare e non avendo probabilità di uscita dal recinto, la scelta é comunque facile…

      Rispondi
  2. #Babeuf2   3 maggio 2014 at 3:01 am

    Non riesco a scaricare l’articolo in questione quindi non posso sapere come fate a sapere che i libri sullo sfondo sono massonici, in ogni caso mi sembra fatica inutile, dato che è stranoto a tutti coloro che non leggono solo Libero e il giornale, che il nostro caro ex-premier, ora pregiudicato, apparteneva alla Loggia P2, con numero di tessera 1816. Il fatto è confermato da una sentenza di tribunale che lo condannò per falso, prima della sua entrata in politica, appunto per aver negato la partecipazione alla P2.I suoi avvocati tentarono in tutti i modi di trovare qualche omonimo a cui affibbiare la imbarazzante tessera, ma sembra che trovarono solo un bambino di 5 anni, non utile allo scopo.
    Mi chiedo qual è la reazione di tutti quei cattolici fieramente berlusconiani, in primis i ciellini, o atei devoti come Ferrara.Ma forse la loggia P2 era tra quelle ben viste in Vaticano, dato che il n2 era Ortolani, amico di tanti cardinali e Gentiluomo di Sua santità, e vi militavano Sindona e Calvi, finanzieri benemeriti al Vaticano, anche se entrambi non morti a letto con i conforti sacramentali…..

    Rispondi
  3. #Giovanni Lattanzi   3 maggio 2014 at 2:39 pm

    Considerate che Dell’Utri è uno dei massimi collezionisti di libri antiquari in Italia…

    Rispondi
  4. #Matteo   4 maggio 2014 at 5:06 pm

    Berlusconi è massone per accertata definitiva sentenza.

    La sua adesione alla loggia P2 del venerabile Licio Gelli, assieme
    ad altri notissimi personaggi è cosa che non stupisce, nè stupisce
    la modalità con cui ha voluto inviare un chiaro messaggio.

    Quello che stupisce è che ci sia ancora gente che non vuole credere ai fatti e che pretende ancora di difendere i valori cattolici votando
    il vecchio satrapo di Arcore.

    Dovrebbe oramai essere chiaro a tutti che l’impostura democratica è assolutamente anti-cattolica e votare per questo o quel massone non ne cambia l’essenza.

    Rispondi

Rispondi