Operazioni di voto in corso per l’autodeterminazione dell’Ucraina orientale

Flag_of_Luhansk_Oblast

Si sta votando in Ucraina dell’Est per il referendum sullo status delle ‘oblast’ di Donetsk e Lugansk, da settimane in uno stato di guerra civile tra le milizie filorusse e le truppe fedeli a Kiev.

Per il referendum si potrà votare fino alle 22 (le 21 ora italiana). A Slavyansk invece – essendo la città assediata delle forze di Kiev e de facto governata dai filorussi – si voterà fino alle 18 (per ragioni di sicurezza).  A causa della paura di nuovi attacchi da parte di Kiev sono iniziate ieri le operazioni di voto a Mariupol (dove sono morte 21 persone nel conflitto).

Alle 12 ora italiana – secondo il capo della commissione elettorale Oleksandr Malykhin a Lugansk avrebbe già votato il 65% degli aventi diritto. Sarebbero operativi l’80% dei seggi elettorali: non lo sono quelli dei distretti settentrionali (Svatovo, Melovoye, Belokurakino e Troitsk), a causa di movimenti dell’esercito ucraino.

Il nostro sito sostiene la separazione di queste aree dall’Ucraina governata dai  golpisti di Kiev.

 

10006379_430518220417126_2587056461275187067_n

 

Rispondi