SIRIA / Kerry promette nuovi aiuti ai ribelli, che intanto privano Aleppo di acqua potabile

Il Segretario di Stato USA John Kerry, durante un incontro con il MAE britannico William Hague a Londra, ha affermato che gli Stati Uniti e i loro alleati si sono accordati per implementare il supporto dato all’opposizione siriana. Non ha specificato se tale supporto comprenda la fornitura di armamenti. Di certo comprende cospicui aiuti finanziari: il 5 maggio sono stati stanziati ulteriori 27 mln $ per i ribelli. 

SYRIA-CONFLICT-ALEPPO-WATER

 

I ribelli, frattanto, hanno da dieci giorni tagliato gli approvvigionamenti di acqua potabile a buona parte dei quartieri di Aleppo, bombardando le pompe degli acquedotti. La mancanza di acqua ha quindi colpito più di due milioni di persone. Ricordiamo che la città di Aleppo è di fatto divisa in due, contesa tra l’esercito regolare e i militanti islamisti dell’opposizione, che non hanno mancato di attribuire l’idea di colpire i centri di pompaggio dell’acqua allo stesso Assad.

La popolazione è spesso costretta a raccogliere acqua (fangosa e igienicamente inaffidabile) da pozze spontanee nella campagna e lungo le strade. La situazione è un po’ migliore nella parte occidentale della città (nonostante i tentativi del Fronte Al-Nusra di mantenere l’approvvigionamento soltanto alla parte orientale), grazie al supporto della Mezzaluna Rossa. 

[fonte: rt.com]

 

10006379_430518220417126_2587056461275187067_n

 

Rispondi