Tutto sulle amministrative 2014

20140127_municipio

 

L’affluenza alle urne è stata del 70,99%. Un dato in calo rispetto alla scorsa tornata elettorale, quando la partecipazione era stata del 76,44%.

In tutto sono quattordici i comuni che vanno al ballottaggio, nove al Pd e solo uno (Ascoli Piceno) a Forza italia. Torneranno alle urne tra due settimane

Padova, Foggia, Potenza, Perugia, Bari, Terni, Livorno, Bergamo, Cremona, Pavia, Biella, Vercelli, Verbania, Civitavecchia. Il Pd si è invece già affermato a Pesaro (Matteo Ricci con il 60,5%), Sassari (Nicola Sanna con il 65,3%), Firenze (fino a febbraio amministrata dal presidente del Consiglio Matteo Renzi e dove ora il candidato Pd Dario Nardella ha raggiunto il 59,29%), Ferrara (Tiziano Tagliani con il 55,6%), Forlì (Davide Drei con il 54,85%), Reggio Emilia (Luca Vecchi con il 56,78%), Prato (Matteo Biffoni con il 58,52%) e Campobasso (Antonio Battista con il 61,37%). Forza Italia, invece, vince ad Ascoli Piceno, dove il candidato sindaco Guido Castelli si è affermato con il 58,9%. Eletto il sindaco di Tortolì, Massimo Cannas, della Lista civica-Obiettivo uno, che si aggiudica la poltrona di primo cittadino con 30,65% staccando di pochissimo il candidato di Lista Civica-Svolta Adesso Fabrizio Selenu con il 30,17%.

A contendersi la carica di sindaco di Padova saranno il candidato sindaco del centrosinistra Ivo Rossi, che è al 33,55%, e il candidato del centrodestra, Massimo Bitonci, che è al 31,64%. A Foggia il testa a testa è tra il candidato del centrodestra Franco Landella con il 32,55% e il candidato Augusto Umberto Marasco con il 29,94%. Ballottaggio tra M5S e Pd a Livorno dove Marco Ruggeri, candidato del centrosinistra, è al 40,25% seguito da Filippo Nogarin del Movimento 5 Stelle con il 19,12%, quando sono state scrutinate 141 sezioni su 172. Si va al ballottaggio anche a Bari: il candidato sindaco del centrosinistra Antonio Decaro, infatti, si è fermato al 49,4%, seguito dal candidato del centrodestra Mimmo Di Paola con il 35,8%.

Perugia si contenderanno la carica di primo cittadino il sindaco uscente Wladimiro Boccali delPartito Democratico, che si ferma 46,6%, e il candidato di centrodestra Andrea Romizi con il 26,4%. A Terni si profila un ballottaggio tra centrosinistra e centrodestra anche se resta ancora l’incognita del Movimento 5 Stelle. Il sindaco uscente Leopoldo Di Girolamo, candidato del Pd, infatti è al 48,28% mentre Paolo Crescimbeni del centrodestra è al 19,49% e Angelica Trenta del Movimento 5 Stelle al 18,01%. Ballottaggio tra Pd e Fratelli d’Italia a Potenza, dove il Pd con Luigi Petrone ha ottenuto il 47,8%. Fratelli d’Italia guadagna la seconda piazza con Dario De Luca al 16,8%. Scivola in terza posizione la lista civica Potenza Condivisa di Roberto Falotico al 14,6%. A Cremona il ballottaggio sarà tra il candidato del centrosinistra Galimberti Gianluca(45,8%) e il candidato del centrodestra Oreste Perri (33,3%). Si tornerà al voto anche a Pavia, dove a sfidarsi saranno il Sindaco uscente Alessandro Cattaneo del centrodestra (46,97%) e Massimo Depaoli del centrosinistra (36,06%). A Bergamo terminato lo scrutinio di tutte le 109 sezioni Giorgio Gori, della coalizione di centrosinistra, ha ottenuto il 45,48%, dovrà scontrarsi al secondo turno con Franco Tentorio, della coalizione di centrodestra, che ha ottenuto il 42,17%. Per Civitavecchia, invece, lo scontro sarà tra Pietro Tidei del Pd (26,62%) e Antonio Cozzolino del Movimento 5 Stelle(18,33%).

Tra le notizie di questa tornata elettorale, la nuova vita dell’86enne Ciriaco De Mita, eletto sindaco di Nusco, Avellino, il paese in cui è nato (qui si era candidato a sindaco la prima volta, perdendo, nel 1956. Qui ci ha riprovato 58 anni dopo, e ha vinto); Vittorio Sgarbi perde a Salemi col suo Partito della Rivoluzione; la sorella di Matteo Renzi diventa assessore a Castenaso, in provincia di Bologna. In alcuni comuni, tra cui Platì in provincia di Reggio Calabria – sciolto per mafia nel 2012-, non si è raggiunto il quorum e le elezioni sono state annullate.

 

[Fonti: Ilfattoquotidiano.it e Linkiesta]

 

Rispondi