Obama: “Un miliardo per l’Europa dell’Est” 

Agli alleati: “Aumentate la spesa militare” tank

“Presto un piano per inviare nuove forze Usa”. Poi l’appello agli alleati: “Stop ai tagli”

Il presidente americano, Barack Obama, ha proposto un piano di un miliardo di dollari per affrontare la crisi ucraina con l’invio di nuove forze Usa di terra, mare e aria, in Europa orientale.

Rasmussen: “Primi segnali di ritiro dei soldati russi dal confine”

Intanto, il segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, ha annunciato di aver visto i primi “segnali di ritiro delle truppe russe al confine con l’Ucraina”. Tuttavia, ha aggiunto, “ci sono ancora migliaia di soldati lungo la frontiera”.

Rebus sic stantibus, come mai l’alleanza atlantica continua a fortificare i propri avamposti? 

Perché investire ulteriori risorse economiche ed umane se la minaccia russa sembra rispettare la parola data, quando il generale Valery Gerasimov, capo di stato maggiore delle forze armate russe, ha annunciato il graduale ritiro dei propri uomini dal confine?

Al lettore la risposta.

 

Fonte