Radio Spada attaccata da Giornalettismo che prende granchi e spara bufale

R-147269187-bufala

Leggiamo su Giornalettismo il seguente pezzo

http://www.giornalettismo.com/archives/1533291/il-grande-ritorno-di-quelli-di-pontifex  a firma di “Mazzetta” in cui sorprendentemente troviamo varie annotazioni a riguardo del sito “Radio Spada” di cui abbiamo il piacere di essere redattori.

Siamo nati due anni fa e rivendichiamo la nostra assoluta originalità: non siamo figli ed eredi di nessuno, vogliamo essere un sito di informazione e cultura cattolica, lontano dai contenuti devianti e ereticizzanti del modernismo che oggi impera, nella Chiesa come nella società.

Come ogni gruppo che via via si aggrega,  abbiamo riunito persone diverse, molte delle quali dalla ricca formazione culturale e accademica, mosse però dalla medesima volontà di servire la Verità cattolica in tutte le sue forme, lontano dagli schemi del politicamente e del “cattolicamente corretto” e a qualunque costo.

Ci preme però rammentarvi che il pezzo in questione sul “geocentrismo”, pubblicato dagli amici di Lo Sai, non proviene da Radio Spada perché non è stato mai pubblicato sul nostro sito perché estraneo alla sua linea editoriale. Per quanto riguarda il fatto che molti portali, coraggiosamente e con grande libertà di giudizio, riprendano le nostre segnalazioni e le i nostri saggi, ci fa assolutamente piacere e testimonia del successo della nostra operazione ma non può far indulgere a nessuna forma di confusione.  Radio Spada ha una sua precisa e inequivocabile identità cattolica romana, integralmente praticata, come unico punto di riferimento: questo ci permette di avere commistioni con altri siti (di natura plurale o non confessionale), senza che questo possa dare adito a confusioni. Per quanto riguarda le innumerevoli imprecisioni fattuali e lacune, contenute nel vostro pezzo, e i molti giudizi arbitrari, ci preme informarvi che:

A)      Tra la quarantina di collaboratori stabili di Radio Spada solo uno (Carlo di Pietro) ha avuto – in passato – rapporti con Pontifex. Pur essendo membro della nostra associazione editoriale, per ciò che riguarda il sito web risulta essere, per sua scelta, esclusivamente un collaboratore esterno, assiduo ed efficace.

B)      La linea “ideologica” di Radio Spada è visibilmente diversa da quella di Pontifex. Lo  può notare chiunque abbia minime capacità di lettura.

C)      Si dice a nostro proposito: “Ci sono […] buffi tentativi di delegittimare la scienza, come nel caso ricordato del geocentrismo”. Si è già detto che questo articolo non è nostro ma di Lo Sai.

D)      Si prende una tripla svista dove si dice: “il sito imbarca personaggi di un certo spessore, come quell’Andrea Giacobazzi che «Nel gennaio 2013 scrive il saggio introduttivo alla riedizione di SIONISMO BIFRONTE (1935) di Ettore Ovazza (Edizioni Anteo)», una cosina pubblicata durante il periodo fascista che si capisce dove voglia andare a parare fin dal titolo, e che ha partecipato ad almeno una delle simpatiche conferenze nelle quali Ahmadinejad era uso riunire il gotha dell’antisemitismo mondiale”.

  1. Ovazza era un banchiere ebreo, fascista sì, ma difficilmente incasellabile come antisemita.
  2. Definire “cosina” l’opera di riedizione è quantomeno fuori luogo per un testo che è stato accolto nelle biblioteche universitarie di alcuni atenei come:  l’università di Harvard, l’università del Maryland, l’università della Pennsylvania o la Biblioteca di Stato della Baviera, giusto per citarne alcune.
  3. La conferenza di Teheran cui Giacobazzi ha partecipato non era “una delle simpatiche conferenze nelle quali Ahmadinejad era uso riunire il gotha dell’antisemitismo mondiale” ma un incontro di giovani bloggers sulle questioni del Vicino Oriente.

E) Sorvoliamo sul tono generale, su ulteriori  insinuazioni e su altri aspetti di cui – per gratuita cavalleria – non ci pare nemmeno il caso di discutere.

La Redazione

Per chi vuole ridere, ecco il secondo tempo dello spettacolo tafazziano di Giornalettismo: Dopo la smentita di ieri, Mazza (Giornalettismo) ci riprova.. ma prende nuovi pali

9 Commenti a "Radio Spada attaccata da Giornalettismo che prende granchi e spara bufale"

  1. #ricciotti   23 giugno 2014 at 7:02 pm

    Per me la terra è piatta, vi avevo chiesto di scriverlo.
    😉

    Rispondi
  2. #Vera   23 giugno 2014 at 8:07 pm

    Ovazza è stato assassinato dai nazi-fascisti. Quando si sarà accorto con chi si era messo era troppo tardi.

    Rispondi
  3. #Andrea   23 giugno 2014 at 8:24 pm

    quando si parla di mazzette, si pretende pure imparzialità e buona fede?…

    Rispondi
    • #Ugo   23 giugno 2014 at 8:42 pm

      e che dire di un sito web che si autodefinisce “giornalettismo” ?

      Rispondi
  4. #Angheran   23 giugno 2014 at 11:09 pm

    Losai.eu ha solo cannato il titolo . L’esperimento di Michelson e Morley non c’entra nulla col geocentrismo. A Giornalettismo e commentatori vari non è parso vero di poter dar spazio alla solita fuffa cattolica

    Rispondi
    • #Angheran   23 giugno 2014 at 11:15 pm

      ovviamente fuffa anticattolica

      Rispondi

Rispondi