Quando a schiantarsi non è solo una vita

La ricerca sul virus dell’HIV sembra aver ricevuto un colpo davvero duro, se saranno confermate le prime stime secondo le quali ben 108 ricercatori di alto livello si trovavano a bordo del volo schiantatosi in Ucraina giovedì pomeriggio. Se già la morte anche di una sola persona è gravissima, le proporzioni della perdita aumentano considerando le conoscenze e l’esperienza che muoiono con lei. 

boom

Il Boeing 777, partito da Amsterdam, era diretto a Kuala Lumpur e probabilmente portava diverse persone che avrebbero partecipato, a vario titolo, al convegno internazionale AIDS 2014, evento a cadenza biennale, previsto a partire da domenica a Melbourne. Ben 108 partecipanti avrebbero dovuto prendere quell’aereo, anche se per ora le uniche vittime confermate sono Joep Lange, ex presidente dell’International AIDS Society e ricercatore sulla malattia dal 1983, e la sua compagna Jacqueline van Tongeren. Lange aveva dato un contributo determinante per la messa a punto di cure economiche per la sindrome.

 

Fonte

4 Commenti a "Quando a schiantarsi non è solo una vita"

  1. #aaaaa   20 luglio 2014 at 2:18 pm

    Casualmente?

    Rispondi
  2. #rosy1957   20 luglio 2014 at 3:47 pm

    In realta’ erano solo, si fa per dire, sette. Un’ altra delle notize false, gonfiate o solo parzialmente vere, su quel tragico volo.
    Rosa

    Rispondi

Rispondi