Curie e affini. TG Treviso non esita: “Diocesi apre a divorziati NEL SEGNO di Pio X”

Ne avevamo già parlato ieri: “Rivoluzione Bergoglio”. Anniversario della morte di S. Pio X, Curia apre a divorziati e coppie di fatto.

Era immaginabile, non ci voleva molto. Ci sono momenti in cui l’ambiguità è chiarissima e il super-relativista “politeismo dei valori” trionfa. Questa, ci si arrampichi liberamente sugli specchi, non è “solo” una preghiera, è un gesto pubblico preciso e inquivocabile che i media – per ora non smentiti – diffondono e amplificano. “Nel segno di Pio X” si apre ai divorziati, dice TG Treviso. Questa spiritualità la si vive “ciascuno con l’esperienza e nel segno del proprio amore“. Tanti amori, tante famiglie, tante visioni, tante scelte, a ciascuno la sua. Individualismo, relativismo, modernismo. E vai a spiegare che San Pio X era il Papa che il modernismo lo condannò.

Abbiamo rielaborato la pagina delle notizie di Rete Veneta:

reteveneta

E quella della Diocesi trevigiana:

diocesitv