Estivi chestertoniani: la sopravvivenza del più forte

darwin

Adamo o la scimmia? Dio o il caso? Una storia di migliaia o miliardi di anni? Tra evoluzionismo e creazionismo, il dibattito scientifico e culturale è sempre acceso. In queste intricate discussioni, ancora una volta, spicca per intelligenza e acutezza d’ingegno G. K. Chesterton che, con un aforisma tagliente, offre un suo ironico contributo al tema.

 

Nei tempi in cui Huxley, Herbert Spencer e gli altri agnostici vittoriani strombazzavano sulla famosa ipotesi di Darwin quasi fosse una verità definitiva, sembrò, a migliaia di persone semplici, praticamente impossibile che la religione potesse sopravvivere. Ironia della sorte fu che è sopravvissuta non solo a tutti costoro, ma che è la dimostrazione ideale (forse l’unica dimostrazione concreta) di ciò che chiamavano la sopravvivenza del più forte.

 

(The Well and the Shallows, 1935)

 

Citazione a cura di Luca Fumagalli

Rispondi