I (neo)FFI censurano i commenti contro Castellano. Dedichiamo loro la canzone “Azzurra Libertà”

sirvio

C’è poco da fare, quando le castronerie sono d’alto livello anche l’onda di risate e di sdegno che provocano finisce per essere alta. Ieri i “nuovi” Francescani dell’Immacolata sulla loro pagina hanno fatto il botto: Sulla pagina dei Francescani dell’Immacolata paragoni tra islamisti e cattolici tradizionali (e altre aberrazioni ridicole).

Ma come? Non erano per il dialogo? Per l’incontro con il prossimo? Così umili e devoti da dar spazio a chi fa un comico frittatone in cui butta dentro cattolici e islamisti, poi, appena qualcuno giustamente si indigna.. censurano i commenti? No, no, non ci si comporta così. Non siete stati ecumenici.

Sia chiaro, anche noi censuriamo a volte: insulti, insinuazioni e altro. Ma noi siamo tradizionalistacci cattivoni, poi c’era proprio bisogno di farlo sistematicamente? Anche con gli utenti favorevoli? Cancellato tutto, fino a ieri sera questa era la politica.

Qualche tempo fa avete querelato un blogger che vi ha attaccati, ora usate la censura. Addirittura c’è chi ha creato su FB – da qualche mese – la pagina “Noi che siamo stati bannati da li boni frati”.

Dai! Eppure l’articolo del Castellano “criticava” (eufemismo) chi ha “connotati antidemocratici”. Ed è questa la vostra “azzurra” libertà? Ve la dedichiamo, cantate con noi!

***

Tornando seri, non possiamo dimenticare che – nonostante tutto – l’azzurro è il glorioso colore di Maria, Madre di Dio, della quale ci proclamiamo fermamente devoti. La invochiamo perché vegli su tutti noi e in particolare su chi sta patendo per queste vicissitudini.  Ave Maria!