Padre Lombardi su S. Pio X: sul suo esempio potremmo riammettere i divorziati “risposati” all’Eucaristia

Beato 006

 

Il consueto briefing di Padre Lombardi con i giornalisti è accuratamente documentato da Radio Vaticana (qui). Segnaliamo, in particolare, una sua osservazione in merito a San Pio X, che risulta – con rispetto parlando – alquanto agghiacciante per l’accostamento che compie:

“È quella che faceva rilevare ciò che aveva fatto San Pio X al suo tempo ammettendo i bambini all’Eucaristia: era stato considerato estremamente rivoluzionario, estremamente innovatore al suo tempo. Quindi, ci sono anche degli esempi di coraggio da parte di un Papa – anche se in una situazione così diversa da quella in cui noi ci troviamo – nel riflettere o introdurre delle novità per quanto può riguardare la prassi dell’accesso all’Eucaristia.”

 

Radio Spada segue il Sinodo con attenzione. Ecco tutti i nostri articoli sul tema:

“Divorziati risposati”, gli studiosi rimbeccano Kasper

La Chiesa del Sinodo: sposa immacolata di Cristo o prostituta del mondo?

Sinodite acuta

Bergoglio: “Mondo cambiato, Chiesa non può chiudersi in presunte interpretazioni dogma”

Il Latino non è più la lingua ufficiale del Sinodo

Il generale dei Gesuiti: può esserci più amore in una coppia irregolare

Il matrimonio cattolico contro le fantasie sinodali

Teologi “cattolici” contro la famiglia tradizionale

Fisichella: la Chiesa preconciliare non possedeva la verità?

Equilibrismi dal Sinodo

6 Commenti a "Padre Lombardi su S. Pio X: sul suo esempio potremmo riammettere i divorziati “risposati” all’Eucaristia"

  1. #bbruno   10 ottobre 2014 at 9:28 pm

    Ma San Pio X parlava dell’ Eucaristia e dei bambini: nessuna relazione con la pagliacciata della Mensa di oggi e coi grandoni falliti in cerca di una legittimazione purchessia. ( Ma che sta succedendo, ogni giorno un ‘padre’ che tenta di superare il precedente per la c…ta migliore: padre Adolfo Nicolas, padre Fisichella, padre Lombardi – per dire degli ultimi in scena…che spasso!)

    Rispondi
  2. #Fabio   10 ottobre 2014 at 11:25 pm

    Sanctorum nobis Iesum Christum Pope
    Ας προσευχηθούμε ότι ο Ιησούς θα μας δώσει μια Αγία Καθολική Πάπα
    Låt oss be att Jesus kommer att ge oss en helig katolsk Pope
    Oremos para que Jesus nos dará um papa católico Santo
    Chúng ta hãy cầu nguyện rằng Chúa Giêsu sẽ cho chúng ta một Thánh Công Giáo Đức Giáo Hoàng
    זאל אונדז דאַוונען אַז יאָשקע וועט געבן אונדז אַ רוח קאַטהאָליק פּאָפּע
    Laten we bidden dat Jezus ons een heilige katholieke paus zal geven
    Prions pour que Jésus nous donnera un pape catholique Saint-
    Будем молиться, чтобы Иисус даст нам Святой католический Папа
    Oremos para que Jesús nos dará un Papa católico Santo
    Есүс бидэнд Ариун Католик Ромын Пап өгөх болно гэж АНУ-ын залбирч үзье
    Oremos para que Xesús nos dará un papa católico Santo
    Guímis go mbeidh Íosa a thabhairt dúinn Pápa Caitliceach Naofa
    Biðjum að Jesús mun gefa okkur heilagur kaþólskur Pope
    Mag-ampo kita nga si Jesus mohatag kanato og usa ka Balaan nga Katoliko nga Santo Papa
    Lasst uns beten, dass Jesus wird uns eine heilige katholische Papst
    私たちは、イエスが私たちに聖なるカトリック教皇を与えることを祈りましょう
    Pomolimo se da će nam Isus daje Sveta Katolička papa
    Let us pray that Jesus will give us a Holy Catholic Pope
    הבה נתפלל שישוע ייתן לנו קתולי קדוש אפיפיור
    Եկեք աղոթենք, որ Հիսուսը մեզ Սուրբ կաթոլիկ Pope
    Kom ons bid dat Jesus ons sal gee ‘n Heilige Katolieke Pous
    Modleme se, aby Ježíš nám svatý katolický papež
    Gweddïwn y bydd Iesu yn rhoi Gatholig Pope Sanctaidd ni
    Дозволете ни да се молат дека Исус ќе ни даде Света Соборна папата
    Preghiamo Gesù che ci dia un Santo Papa Cattolico
    Oremus

    Rispondi
  3. #bbruno   11 ottobre 2014 at 9:06 am

    preghiamo davvero, e ci basterebbe un papa che fosse anche solo cattolico…

    Rispondi
  4. #Antonio Peschechera   11 ottobre 2014 at 2:45 pm

    non ne posso più di questo ebete vestito come un giovane universitario degli anni 60. Non si permettesse più di accostare la figura di San Pio X al suo vescovo venuto da lontano dove poteva rimanere fino alla sua morte! tanto non si sarebbe accorto nessuno di lui. Son diventati bugiardi e ne raccontano a più non posso; mangiano melma e vomitano melma: si sente da lontano la puzza che fanno…

    Rispondi
  5. #massimo trevia   11 ottobre 2014 at 3:45 pm

    esimio p.lombardi,eccellentissime reverende vostre,santissimo papa francesco, io umilmente vi porgo codeste domande.1.se un cristiano stabilisce una unione con altri che il coniuge,è adulterio?è ancora peccato l’adulterio?2.se io,mangiando una torta alla panna rischio il diabete,la continuo a mangiare o la evito,cioè faccio di ciò rinuncia?3.similmente,se sono adultero,devo decidere di uscirne ,se dico che voglio fare un cammino penitenziale o posso fare penitenza senza però cercare di uscire dallo stato adulterino?ma allora,quale è la materia del mio pentimento?4.è forse,la particola consacrata, un alimento fisicamente nutriente a cuì non posso rinunciare?o la grazia di Dio mi arriva anche grazie alla comunione spirituale?sì’ ? e allora,se questa non basta più,a che è servita in questi 2014 anni?era una finta grazia?
    5.cari padri,caro papa,grazie!!!!adesso che il peccato si cura col peccato,visto che l’eucarestia “è non per i perfetti” e non più con la confessione,ricupero gli anni persi e mi dò alla “caccia alle vichinghe”! quanti anni persi….

    Rispondi
  6. #signora   7 ottobre 2016 at 7:45 pm

    Mi risulta che pure i bambini debbano confessarsi e seguirne di conseguenza le regole…quanti pastori ignoranti, o peggio finti ignoranti

    Rispondi

Rispondi