Bergoglio si inchina al patriarca scismatico Bartolomeo

L’ecumenismo: prima dialogare, poi plaudire, infine inchinarsi.  

“La prego di benedire me e la Chiesa di Roma”

bergoglio bartolomeo francesco

 

bergoglio 2

 

bartolomeo

 

23 Commenti a "Bergoglio si inchina al patriarca scismatico Bartolomeo"

  1. #jane   30 novembre 2014 at 6:59 am

    Belli quei due serpenti che soffiano contro la croce di Gesù . !!!!! Sembra proprio una profezia.

    Rispondi
  2. #Fabio   30 novembre 2014 at 7:36 pm

    Adoratori di uno stesso dio…
    Fabio

    Rispondi
  3. #Don Rocco Aloisi   30 novembre 2014 at 8:52 pm

    SIMBOLI GNOSTICI……E MASSONICI…..E ANCHE SATANISTI?

    Rispondi
  4. #Don Rocco Aloisi   30 novembre 2014 at 8:56 pm

    Sembrano DRAGHI….non serpenti : peggio ancora :))

    Rispondi
  5. #Tradizionalista ligure   30 novembre 2014 at 9:14 pm

    Nella teologia degli ortodossi c’è una certa tendenza allo gnosticismo

    Rispondi
  6. #Caio   30 novembre 2014 at 11:22 pm

    Il Vescovo di Roma si inchina di fronte al Vescovo di Costantinopoli, a lui inferiore per Autorità. Come quel modernista di Cristo con gli Apostoli nell’ Ultima Cena.

    Rispondi
    • #jeannedarc   1 dicembre 2014 at 12:24 am

      forse le sfugge che gli Apostoli avevano una fede non incrinata né da scismi né da eresie. lei scrive come se fossero autorità della stessa gerarchia, ignorando che i c.d. ortodossi NON sono cattolici.

      Rispondi
      • #Caio   1 dicembre 2014 at 2:29 pm

        Il Principe degli Apostoli spesso e volentieri le diceva così grosse da spingere Nostro Signore, almeno una volta, a chiamarlo “Satana”. Le prime comunità cristiane, dirette dagli Apostoli, erano percorse da dubbi ed a volte errori (nel rapporto tra giudaizzanti ed ellenisti, nella convivenza con le istituzioni pagane etc…); ed il comportamento degli Apostoli per mantenere la Retta Fede non fu mai quello dell’anatema, ma della Carità. San Paolo dice “se volessi vantarmi, non sarei insensato, perché direi solo la verità; ma evito di farlo, perché nessuno mi giudichi di più di quello che vede o sente da me”. San Paolo quindi ha minato l’autorità della Chiesa o piuttosto non l’ha forse costruita? Cristo stesso loda la Fede in un centurione pagano; ha forse dato scandalo facendo pensare che una fede vale l’altra? E’ su questa linea della Tradizione ricevuta dagli Apostoli direttamente da Nostro Signore che il Pontefice agisce, quando si inchina piuttosto che giudicare (pur potendolo fare) affidandosi allo Spirito Santo. Come dice Santa Teresa d’Avila “non sempre si serve dell’Autorità sua, perchè non s’inaspricano i sudditi e, sdegnati, lascino d’operare quel buono che avrebbero fatto sotto altra regole di Governo”.

        Voi invece, legalisti, ricordate che “la forza del peccato è la legge” e che la lettera uccide, mentre lo Spirito dà la Vita.

        Rispondi
      • #Caio   1 dicembre 2014 at 6:45 pm

        Hey, ma non era bergoglio che censurava la “VeritàconlaVmaiuscolacheconosciamosolonoi
        echeapplichiamoinfallibilmente” ? 🙂

        Rispondi
        • #jeannedarc   1 dicembre 2014 at 6:51 pm

          non è censura si chiama moderazione dei commenti

      • #Dario   2 dicembre 2014 at 2:43 am

        E con Giuda come la mettiamo? 😀

        Rispondi
      • #Dario   3 dicembre 2014 at 1:25 am

        Gesù lava i piedi a tutti gli Apostoli, pur sapendo che si dilegueranno al momento della sua condanna, pur sapendo che Pietro lo rinnegherà, pur sapendo che Giuda lo tradirà.

        Sicuramente la fede degli Apostoli non era incrinata da scismi o eresie, ma altrettanto sicuramente era incrinata da qualcosa di ben più comune: l’umana paura.

        Rispondi
  7. #Marco   1 dicembre 2014 at 10:14 am

    Siete penosi, passare le giornate a criticare è il vero motivo del crollo della fede. La Chiesa va male perchè ci sono troppe chiacchere. Si parla troppo e si prega troppo poco. Pregate e non giudicate perchè verra presto Colui che vaglierà ogni cuore.

    Rispondi
    • #jeannedarc   1 dicembre 2014 at 10:47 am

      mi pare un modo un po’ comodo e semplicistico di porsi di fronte alle questioni.

      Rispondi
  8. #Dario   2 dicembre 2014 at 2:07 am

    Quoto in toto i commenti di Caio.

    Inoltre vorrei far presente che il Patriarca Bartolomeo ha baciato lo zucchetto a Francesco, segno alquanto significativo.

    Rispondi
  9. #guelfonero   2 dicembre 2014 at 2:26 am

    Siamo sgomenti per la centralità dello zucchetto.

    Rispondi
  10. #Dario   2 dicembre 2014 at 2:40 am

    Più sgomento io a leggere i commenti deliranti sui serpenti/draghi “simboli gnostici, massonici e satanisti” “che soffiano contro la croce di Gesù”.

    Devo ammettere che, naturalisticamente parlando, mi piacciono molto i serpenti e i rettili in generale. E’ il caso che consulti un esorcista?

    Rispondi
  11. #Mardunolbo   2 dicembre 2014 at 6:13 am

    Dario consulti un esorcista perchè i parallelissmi falsi che enuncia con ironia sono significativi di quel che ha dentro.
    Il Caio espone fatti modificandone con abilità il senso ,proprio come gli astuti servi del serpente antico intendono trasporre le verità.
    Certo, un bacio sullo zucchetto ha un significato enorme, vero ? Anche io sono sgomento da questo segno perchè la simbologia indica che lo scismatico intendeva con ciò baciare la scarpa papale come segno di sottomissione…(forse sono andato in là con la fantasia ??)

    Rispondi
    • #Dario   3 dicembre 2014 at 1:33 am

      La ringrazio per il suo fraterno ammonimento e consiglio. Deve conoscermi davvero approfonditamente per capire da un semplice scambio di opinioni ciò che ho dentro, tanto da reputarmi posseduto per davvero così poco. Può indicarmi lei un esorcista che farebbe al caso mio? Grazie.

      Rispondi
  12. #bbruno   2 dicembre 2014 at 4:30 pm

    lui s’ inchina davanti a tutti, fuorché alla santa Chiesa di Cristo fondata su Pietro! Io certo non m’inchino davanti a lui, che impostore è, e apostata!!!

    Rispondi
  13. #Dario   9 dicembre 2014 at 3:22 pm

    “Moderazione dei commenti”…bell’eufemismo per giustificare pietosamente l’assenza di volontà di confrontarsi e accettare idee diverse (e scomode) dalle proprie.

    Rispondi
  14. #giulia   15 dicembre 2014 at 6:17 pm

    premettendo cara RS che ti seguo con interesse… lo scisma oriente- occidente non avrebbe mai dovuto esserci… la chiesa cristiana è UNA, e dovrebbe tornare UNA… indipendentemente da cattolicesimo e ortodossia

    in quanto a ‘ simboli gnostici e massonici’ che qualcuno ravvisa, oserei invece dire che il caduceo di bartolomeo è un simbolo ermetico( hermes ) di retaggio greco- romano… possibile che ancora si mettano in dubbio le origini mitraico- romane del cristianesimo?

    Rispondi

Rispondi