Francia: il vandalismo antifà contro ‘les intégristes’

 

Immagine

 

L’arte contemporanea è provocatoria, si sa. Soprattutto quando eccelle in buon gusto, come l’ultima creazione dello statunitense Mc Carthy installata in place Vendôme, visibile qui

Non tutti hanno però colto l’enorme portata artistica dell’allusivo alberello gonfiabile regalato al panorama parigino, e qualche “vandalo” ancora dotato di senso estetico ha deciso di “abbatterlo”.

Sono pertanto insorti gli antifascisti francesi, che militando sotto l’evocativo slogan plug anal pour tous (la cui traduzione lasciamo alla discrezione del lettore) hanno vivacemente manifestato la loro personale via pulchritudinis bersagliando di scritte la chiesa di St. Nicolas du Chardonnet, luogo di culto parigino che dal 1977 è in uso alla FSSPX. Il passaparola degli amanti del bello si è poi veicolato via Twitter, invitando i kompagni bretoni a fare altrettanto a Nantes. 

Speriamo che l’evangelizzazione civile (che durante la Manif pour Tous dell’anno scorso aveva già portato copiosi frutti) conduca i beceri tradizionalisti fuori dal loro medioevo culturale. Portate pazienza, sono cattolici.