Recensione di Saggio sulla massoneria americana di Arthur Preuss, un libro imperdibile

-di Davide Consonni-

E’ di un testo profondamente antimassonico che mi accingo a scrivere. Tale opera presenta l’Imprimatur dell’Archiepiscopus Joannes J.Glennon, e il nihil obstat del censor librorum F. G. Holwech; il testo s’intitola “Saggio sulla massoneria americana” e fu scritto dal giornalista e saggista cattolico Arthur Preuss, pubblicato in prima edizione nel 1908, è stato recentemente pubblicato per la prima volta tradotto in lingua italiana dal Centro Librario Sodalitium, al quale vanno i nostri umili ringraziamenti. E’ certificata la stretta relazione tra il Preuss e Monsignor Benigni, fondatore del celebre Sodalitium Pianum. E’ altrettanto documentato il rapporto che Preuss intrattenne con Mons. Ernest de Jouin, fondatore e direttore della R.I.S.S. [Revue Internationale des Societes Secretes], la più celebre, importante e documentata rivista cattolica sulla giudeo – massoneria e sull’occultismo. Il Preuss ci ha lasciato un’opera sommamente sorprendente. Ogni pagina di “Saggio sulla massoneria  americana” è un esempio lampante della disarmante logica che Preuss utilizzò per decostruire e contro argomentare  la struttura dottrinale della setta iniqua dei liberi muratori. Preuss non lasciò scampo alle continue e consuete fallacie che caratterizzano l’esoterismo massonico. Quest’opera non perde minimamente la sua attualità proprio perchè non affronta il dramma storiografico di cui la setta massonica è agente protagonista. Preuss, invece, puntò alla radice dottrinale, sostanzialmente medesima e immutata  fino ad oggi, contro argomentando le opere di due colonne della framassoneria statunitense: Albert Pike e Albert G. Mackey. Quello scritto da Preuss è un testo estremamente lucido, chiaro e drammaticamente incontrovertibile; le sue argomentazioni non scadono mai, incalza le fandonie massoniche circa i principali temi dottrinali della setta: l’esoterismo, i mezzi d’insegnamento, l’illuminazione, il paganesimo, il G.A.D.U., la cabala, il rapporto con l’anima, con la Bibbia, i rapporti tra Chiesa e massoneria, la menzognera storiografia circa le origini massoniche, la moralità e la filantropia. Da ogni capitolo il Preuss esce vincitore indiscusso, le serrate contro argomentazioni chiariscono la confusione dottrinale della setta, gettando sotto la luce ogni mistero, risolvendolo per ogni lettore, sia che egli sia dotto e documentato sia che egli sia ignaro e sprovvisto di erudizione in materia. Questo è un testo imperdibile per chiunque abbia l’intenzione di comprendere e contrastare la setta massonica.

Arthur Preuss “Saggio sulla Massoneria americana”, Centro Librario Sodalitium, Verrua Savoia, 2014, pp. 344

a_503

Rispondi