Test cattolico: trova le differenze.

 

1-

«I non cattolici hanno il diritto di professare la loro religione, e io ho il dovere di rispettare il loro diritto: io privato, io prete, io vescovo, io stato […]. Qualcuno si ribellava a questi enunciati in concilio. E i diritti della verità? I diritti della verità non esistono, non c’è un diritto della verità. La verità non è una persona che cammina per la strada; vi sono solo i diritti della persona. Ci sono persone fisiche e morali che hanno il diritto di cercare la verità. […] La verità non è un soggetto di diritto: solo le persone umane sono soggetto di diritto»

(Card. Albino Luciani, 1965 – Papa Giovanni Paolo I, nel 1978)

 

2-

«Il culto pubblico delle false religioni può eventualmente essere tollerato dai poteri civili in vista di un bene più grande da ottenersi o di un male maggiore da evitarsi, però per se stesso può essere represso anche con la forza se necessario. Ma il diritto alla tolleranza è una contraddizione perché, come è evidente anche dal termine, ciò che si tollera non è mai il bene, è sempre e soltanto il male. Nella vita sociale delle nazioni l’errore può essere tollerato come un fatto, mai ammesso come un diritto. L’errore non ha oggettivamente alcun diritto né all’esistenza, né alla propaganda, né all’azione»

(Papa Pio XII, Discorso “Ci Riesce”, 1953)

397559_815835048458479_7217812629127718573_n
Immagine di Simone P. B. I. G.

 

a cura di Alessandro Luciani [fonte]

 

5 Commenti a "Test cattolico: trova le differenze."

  1. #Giuliano   29 novembre 2014 at 12:31 pm

    Il discorso di Pio XII potrebbe essere firmato con entusiasmo da qualsiasi imam o aiatollah o jihadista maomettani. La realtà in cui viviamo ci fa comprendere il significato di quelle parole del 1953 e quelle ci fanno comprendere meglio la nostra realtà presente. Questo il valore della storia: capire il presente a partire dal passato e il passato dal punto di vista del presente, entrambi si illuminano. Lo stato dev’essere il protettore e difensore della chiesa,proprio quello che vogliono i maomettani: lo stato che approva,difende e cede di fronte alla religione.

    • #Diego   20 maggio 2015 at 4:03 am

      Il discorso di Pio XII è cattolico, quello di Luciani NO!
      Si legga un po’ di Magistero che le farà bene!

  2. #rosy1957   29 novembre 2014 at 3:26 pm

    La Verita’ e’ un Persona, cioe’ e’ nOstro Signore, Seconda Personadella SS. TRinita’, unico vero Dio. Quindi se si crede veramente in questo, e’ ovvio concludere che tutto, incluso lo stato, debba essere sottoposto a questa Verita, o meglio, debba essere ordinato a questa Verita’.
    Pio XII ha ragione, i maomettani hanno torto, e pure il CVII ed i suoi discepoli.

  3. #Mardunolbo   29 novembre 2014 at 10:54 pm

    Vero proprio che la Verità è Persona ! Quindi o si crede in ciò o si può starnazzare qualsiasi cosa…Lo stato dovrebbe essere, com’era l’esecutore della Chiesa ,ovvero la chiesa cattolica apostolica, unica vera chiesa NON di origine umana. I maomettani desiderano ed ottengono in alcune nazioni, che lo stato adotti la legge della sharia, ovvero la legge coranica. Se uno crede nel Corano può supporre che lo stato adotti ciò , ma è strano e da meravigliarsi se un cattolico assimili l’islam al cattolicesimo !