[OMOFOLLIE] Le ‘gaie nozze’ di Sir Elton John e le ‘aperture’ di Canterbury

[fonte: corriere.it]
[fonte: corriere.it]

Elton John e il suo partner David Furnish si sono “sposati” dopo vent’anni insieme, presso la magione della coppia a Windsor, in Inghilterra. Sir Elton John, 67 anni, e il produttore e regista 52enne canadese David Furnish avevano già festeggiato la loro unione civile nel 2005. Hanno due figli: Zachary di tre anni e Elijah di 23 mesi. Adesso sì che i bambini si sentiranno realizzati: i due signori che li hanno strappati alle rispettive madri (uno di questi signori potrebbe essere il loro nonno, ma non importa) hanno organizzato un party con molti VIP, come non sentirsi sommamente amati in una “famiglia” come questa?

Dall’altro lato ci sono i vertici della fede anglicana: l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby. In un’intervista Welby ha affermato che è necessario «ascoltare entrambe le parti» su un tema per il quale ha ammesso «frustrazione». «Quando ascolto la gente – ha detto – so che sto ascoltando persone per le quali non si tratta solo di una questione di sessualità, ma del modo stesso in cui la Chiesa vive ed esiste e si apre alla gente».

La questione è stata fonte di grande dibattito e spaccature all’interno della Chiesa d’Inghilterra durante il dibattito sulla legge che lo scorso marzo ha reso legali in Inghilterra e Galles i “matrimoni” tra persone dello stesso sesso. Prevalse la linea contraria alle “nozze” gay, tanto che per evitare rallentamenti era stato necessario includere una sorta di «clausola di esclusione» per la chiesa d’Inghilterra, per la quale non è quindi prevista la celebrazione di matrimoni gay. Lo stesso Welby si era posto alla guida del fronte del «No». Le sue parole oggi lasciano quindi intravedere una svolta.

 

Fonte

2 Commenti a "[OMOFOLLIE] Le ‘gaie nozze’ di Sir Elton John e le ‘aperture’ di Canterbury"

  1. #luciano   21 dicembre 2014 at 6:20 pm

    quando ci si vende a satana di cosa ci si può meravigliare? Dante direbbe ancora:Non ti curar di loro,ma guarda e passa . Ormai siamo alla fine!

    Rispondi
  2. #bbruno   27 dicembre 2014 at 11:42 am

    chiese cristiane… chiese cristiane ….ma vadano tutte a farsi benedire, queste fantomatiche chiese cristiane, e lascino stare una buona volta il nome di Cristo…
    E noi, che ne abbiamo uno, a capo di una di queste ‘chiese cristiane, che ‘piange’ sui martiri della fede- quella stessa fede che lui non fa altro che RIDICOLIZZARE – ci ‘MERAVIGLIAMO sulle “aperture di Canturbury”!…SUPREMI IMPOSTORI SONO TUTTI… e che la SMETTANO di coprire i loro osceni incroci sul letto della grande meretrice – LA GRANDE UNICA RELIGIONE UNIVERSALE – dietro la scusa dell’ ASCOLTO della GENTE!!!!

    Rispondi

Rispondi