Mia nonna e i conigli [di Massimo Viglione]

conigli-2007-22-esp

Un testo breve, chiaro ed efficace sulle recenti dichiarazioni di Francesco relative ai “conigli”.

– di Massimo Viglione –

Ora ho capito perché non capisco nulla.
Mio nonno materno aveva 11 fratelli, lo stesso mia nonna paterna, mentre quella materna solo 5. Mia madre ha una sessantina di cugini di primo grado: fra il primo nato e l’ultimo intercorrono 51 anni di differenza.
In pratica una famiglia di irresponsabili criminali.

11 Commenti a "Mia nonna e i conigli [di Massimo Viglione]"

  1. #Lella   20 gennaio 2015 at 6:09 pm

    idem nel mio caso: nonni materni, in giovinezza poverissimi mezzadri, 8 figli – 5 sopravvissuti. Fede solidissima, sono passati al cielo circondati da figli e nipoti nella loro casa modesta ma dignitosa.
    I figli ben educati e cresciuti nella fede non portano miseria, ma un po’ di quel centuplo promesso dal Maestro.
    L’altro ramo della famiglia porta un altro aspetto curioso: 3 figli di “primo letto” e 4 del “secondo” essendo mio bisnonno rimasto vedovo ancora giovane. Anche lì fede di ferro e famiglia unitissima.
    Tutti cresciuti come si dice qui “all’onore del mondo” pur senza lauree e titoli, ma nell’onestà e nella laboriosità, superando bufere tremende.
    Caro Papa Bergoglio non è il “3, numero perfetto” di figli che fa la differenza tra i lagomorfi e gli umani, ma la fede, l’onestà, il rispetto, insomma tutti quei valori che di tanto in tanto farebbe bene a proporre.
    A vendere anticoncezionali di pensa il farmacista.

  2. #dani   21 gennaio 2015 at 4:45 pm

    Un vero papa NON PUO’ parlare così

  3. #alessandro   22 gennaio 2015 at 11:08 am

    sono un cattolico praticante delle comunita’ neocatecumenali, ho solo tre figli perche’ e’ quello che il signore mi ha dato,ma ho fratelli nella fede con 6 7 e anche dieci figli, azz non sapevo di essere circondato da irresponsabili ………… viva il papa (quello emerito)

  4. #Mardunolbo   22 gennaio 2015 at 12:04 pm

    Ma ha parlato così alludendo ai neocatecumenali,settari di oggi, suoi sostenitori da sempre ! Chissà ora cosa diranno di lui !

  5. #guelfonero   22 gennaio 2015 at 8:07 pm

    Complimenti al professor Viglione: ad maiora!

    Piergiorgio Seveso

  6. #Lella   23 gennaio 2015 at 4:54 pm

    Arabia Saudita, morto re Abdullah. 4 mogli e 22 figli circa. Coniglio di razza, r.i.p.

    • #bbruno   26 gennaio 2015 at 4:55 pm

      ma quello è un seguace di maometto: papa francesco parla ai cattolici (“per essere buoni cattolici non dobbiamo essere come i conigli. No!”); che vuole portare all’ estinzione, sia per apostasia dalla fede che per via demografica! ( e poi ha il coraggio di correggersi, dopo: perché quando parla in prima battuta va dove lo porta il cuore: buffone e criminale !)

      • #lella   26 gennaio 2015 at 7:53 pm

        Fa parte del suo programma, era stato chiarissimo: vuole una chiesa povera.
        Povera di idee, di spiritualità e di fedeli.
        Mai come ora (persecuzioni, guerre striscianti, relativismo etico ecc.ecc.) il silenzio orante del Vicario avrebbe l’effetto di un tuono su questa umanità.
        Papa Pacelli di fronte alla catastrofe passava giorni e notti tra digiuni e preghiere incessanti arrivando a pesare poco più che 50 kg al termine della guerra. Lo accusarono di “silenziosità” ma Dio solo sa quanto quel grido silenzioso abbia risparmiato all’umanità catastrofi ben peggiori.
        Papa Sarto pianse alla sua non voluta elezione: sentiva sulle sue spalle un peso enorme, una croce pesantissima.
        E il polso di ferro di Papa Ratti che i curiali chiamavano «Rex tremendae majestatis»?
        Virtù papali delle quali si sente un po’ di nostalgia…

  7. #Matteo   24 gennaio 2015 at 3:54 am

    E’ surreale che uno che ha avuto quattro fratelli (più uno perso), venga sorpreso a fare discorsi del genere.

    Che non è papa per le sue manifeste eresie è ovvio, come ovvio è che uno che ha avuto una famiglia con cinque fratelli e che non ha neppure un figlio mettendosi a dare al prossimo lezioni di “conigliaggine” al prossimo faccia semplicemente la figura del cialtrone sudamericano.

  8. #Roger   24 gennaio 2015 at 12:21 pm

    Dalla parresia papale….
    …………all’epochè dei fedeli!!!!

  9. #bbruno   26 gennaio 2015 at 4:41 pm

    ma Bergoglio detto papa francesco, se odia i conigli, ama i transessuali: questi è difficile che diventino conigli! (vedere notizia su udienza privata concessa da tal papa a tal Diego Neria Lejarrada).: questa è la nuova specie umana che fa al caso suo!