Noi non siamo Charlie

je-ne-suis-pas-charlie-672x300

 

#JeNeSuisPasCharlie

Da parte nostra non c’è alcuna ammirazione per il lavoro di Charlie Hebdo, lo rigettiamo apertamente in quanto blasfemo, per le sue oscene vignette contro la Santissima Trinità e il Corpo Mistico di Cristo.

L’hashtag #jesuischarlie non ci riguarda.

Similmente, condanniamo la violenza terroristica islamica, la cui crudeltà si è oggi manifestata in modo lacerante.

Preghiamo, ben distanti da ogni ecumenismo buonista, per le vittime – che il Cielo le possa accogliere – e per le loro famiglie.

RS

 

16 Commenti a "Noi non siamo Charlie"

  1. #bbruno   8 gennaio 2015 at 2:07 pm

    ANCH’IO NON SONO CHARLIE!

    Se la sono cercata: dovevano sapere che non si svillaneggia la fede della gente, per il principio semplice semplice – non so se ‘repubblicano’ – della buona educazione!! E poi: li abbiamo fatti venire qui da noi a valangate milionarie, con l’ arroganza di volerli rendere disposti ai nostri valori, e, non riuscendo a ‘educarli’ alla nostra maniera, ci mettiamo a svillannegiarli per i VALORI ai quali non vogliono rinunciare, e con l’arma della più stupida blasfemia!

    E perché, da quei grandi intelligentoni che sono/erano, non svillaneggiare piuttosto la REPUBLIQUE, per la sua mania di mettere insieme i contrari, nel sogno arrogante di crescere tutti gli uomini nel culto dei nostri LUMI???

    E i nostri, la France en tete, naturellement, sarebbero i PAESI DELLA LIBERTÀ’??? E che succede, nei paesi nostri de la LIBERTÉ, a tutti quelli che osano ‘revisionare’ i DOGMI sui quali questi (nostri) paesi si fondano??? Certo, non spariamo loro col kalashnikov, ma a loro comminiamo, l’esclusione sociale, la morte civile: più civili o più raffinati ???

    Pregare per costoro??? Perché ci satireggino per la nostra pietà, e il Dio al quale li raccomandiamo????

    Rispondi
  2. #Baronio   8 gennaio 2015 at 2:45 pm

    Ecco chi sono le “vittime” di Charlie Hebdo per cui prega Bergoglio:
    http://opportuneimportune.blogspot.com/2015/01/ecco-chi-sono-le-vittime-di-charlie.html

    Rispondi
    • #bbruno   8 gennaio 2015 at 3:19 pm

      naturellement, il prie pour ses ‘frères’…de LOGE! Et il prie le dieu de la LOGE, le GRAND OEIL!…

      Che Dio li confonda nell’ empietà dei loro cuori!

      Rispondi
  3. #Baronio   8 gennaio 2015 at 2:50 pm

    …c’è da chiedersi se Dio non abbia usato i Suoi nemici come strumento di Giustizia e di Vendetta contro coloro che hanno bestemmiato Dio, la Vergine e la Chiesa. Non sarebbe la prima volta che Egli punisce gli empi per mano di altri empi, sin dall’Antico Testamento.

    Rispondi
    • #bbruno   8 gennaio 2015 at 3:42 pm

      non c’ è da chiedersi, è la stessa Storia che continua.

      E difatti, citando Ezechiele, leggiamo:

      “Viene la fine, la fine viene ; ecco, viene.

      Io manderò le genti più feroci
      e s’impadroniranno del loro paese,
      abbatterò la superbia di quegli abitanti,
      e sconvolta sarà la loro vita….
      Li darò in preda agli stranieri
      e in bottino alla feccia degli uomini

      Quia gentes apostatrices sunt,
      quae recesserunt a me :
      ipsi et patres eorum praevaricati sunt pactum meum…

      -Sì davvero, la storia è tutta STORIA SACRA,
      e il Padrone della Storia è il Dio di Gesù Cristo.

      Rispondi
      • #flaviano   9 gennaio 2015 at 11:06 am

        E citerei anche Ezechiele 25:17.
        “Il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi.
        Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti.
        E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare e infine a distruggere i miei fratelli.
        E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te.”

        Rispondi
      • #bbruno   12 gennaio 2015 at 8:50 pm

        “C’est la loi de l’histoire et c’est un ordre accoutumé de la Providence que, pour punir les peuples pervers, Dieu se sert d’autres peuples plus pervers encore ; et cette mission, l’islamisme en était investi pour longtemps” affirmait le Cardinal Pie en 1859.

        Checché ne dicano – e sghignazzino – quelli di Charlie Hebdo: è una legge questa che dura da millenni, piaccia o non piaccia…

        Rispondi
    • #flaviano   9 gennaio 2015 at 11:03 am

      Ci vorrebbe un bel diluvio universale vecchia scuola!

      Rispondi
      • #bbruno   9 gennaio 2015 at 2:15 pm

        non sarà il diluvio dell’ acqua, ma certamente il castigo del fuoco:

        “Ora, i cieli e la terra attuali sono conservati dalla medesima parola, riservati al fuoco per il giorno del giudizio e della rovina degli empi” – 2Pt 3.

        Rispondi
  4. #bbruno   8 gennaio 2015 at 4:42 pm

    scusate, ma ho altro da aggiungere:

    …ma in quale degenerazione del concetto di libertà sono sprofondati questi intelligentoni, figli della ‘France des Lumières’???? Non diceva uno dei padri di questa Francia che la libertà di espressione va difesa ad ogni costo – e quindi rispettata – anche quando porta un pensiero che non si condivide ? Che diritto hanno questi energumeni del ‘pensiero obbligatorio e unico ‘ a irridere così platealmente – e stupidamente – le cose sante (vere o credute tali ) che altri credono??? Che sconquasso porta alla convivenza civile, per esempio, la fede nella Trinità, o nella Maternità verginale di Maria santissima? Questi son EMPI per partito preso, e le preghiere del beota papolino potevano magari alzarsi prima a conversione, magari anche alle buone maniere, di questi IDOLATRI del loro saccente pensiero!

    Allora vien proprio da dire, a questo punto, che dato che se la son cercata e l’hanno voluta (c’ è una dichiarazione spavalda del direttore del detto foglio in questo senso… ), hanno giustamente avuto quello che hanno cercato e voluto.

    Ognuno il suo castigo se lo confeziona da sé: Dio glielo fa solamente recapitare al momento che Lui decide!

    Rispondi
  5. #pacepeace   8 gennaio 2015 at 5:09 pm

    Cui bono? Questa e’ al 99,9% una FALSE FLAG. Coloro che fomentano odio contro l’Islam ed i Musulmani e coloro che cercano di sovvertire i valori Cristiani e farci dimenticare Cristo Nostro Signore sono gli stessi che con queste azioni vorrebbero fomentare una sorta di guerra civile e di conseguenza introdurre leggi draconiane sulla vera liberta’ di espressione. Ha le caratteristiche di una azione del Mossad: “BY WAY OF DECEPTION THOU SHALL RULE.” Non dovremmo dimenticarlo mai.

    Rispondi
    • #bbruno   8 gennaio 2015 at 6:22 pm

      e noi tonti ci siamo lasciati fare, e abbiamo credute tutte le cose che questi marpioni ‘mondialisti’ – politici e nuovoclero – ci hanno voluto far credere, per incamminarci ignari e in allegria verso la loro GOVERNANCE! Una razza meticciata e bastarda per averne il pieno controllo senza faticare…

      Rispondi
  6. #bbruno   9 gennaio 2015 at 2:00 pm

    …e il giornalista sopravvissuto (per fuga sui tetti ) alla strage di Charlie Hebdo, che ti fa appena passata la buriana? piangendo si preoccupa di dire che non dobbiamo avercela coi mussulmani! Ohibò: se i mussulmani, pare di capire, non sono quelli che hanno fatto la strage, perché quel giornale – e lui, il sopravvissuto – si sono accaniti così tanto contro l’islam e il ‘profeta’ ( lasciamo perdere le carinerie verso la fede cristiana…che non suscitano reazione alcuna perché vanno a colpire una platea che non esiste più….)? Se i mussulmani sono buoni e gentili, perché la loro fede è così orrendamente ridicola e spietata farsi oggetto di una satira così feroce? Chi ha detto loro che i mussulmani sono da stimare e abbracciare, non ha detto loro che l’Islam non è quella fetenza che loro deridono (sguaiatamente )nelle loro ‘gloriose’ vignettes???
    E se l’islam è quello che loro descrivono e attaccano con ‘la plume’, perché tanta cura da parte della République nel farsi invadere e condizionare dagli adepti dell’ Islam? Ah già, ma vuoi mettere la bellezza della SOCIETÈ MÉTISSÉE, la nouvelle humanité par MELANGE DES RACES tutta omologata, tutta sottomessa….??? E ALLORA GODIAMOCELA e zitti

    Che cretineria, poi: “je suis Charlie Je suis Charlie….”, nello stesso tempo che proclamiamo “je suis Abdul Aarif Husseim Khalid Khalida Nudhar Suhayla…”, fino al momento che qualcuno di questi non si ‘svegli’ e si manifesti come Cherif e Said…

    Rispondi
  7. #bbruno   12 gennaio 2015 at 5:08 pm

    come in una caricatura di Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo, sfilano a Parigi in testa alla ‘massa proletaria’ i seguenti Signori ( e Signore) e loro AFFILIAZIONI a :

    — M. Hollande: “Ferdinand Lassalle” e “Fraternité Verte”
    –Frau Merkel: “Golden Eurasia”, “Valhalla” e “Parsifal”
    –Mr. David Cameron: “Edmund Burke” e “Geburah”
    –Senor Mariano Rajoy: “Pan-Europa”, “Valhalla” e “Parsifal”
    –M. Manuel Valls: Edmund Burke”, “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum” e “Der Ring”
    –M.Nicolas Sarkozy:“Edmund Burke”, lla “Geburah”, “Atlantis-Aletheia”, “Pan-Europa” e “Hathor Pentelpha”

    Quanto al nostro Sig. Renzuccio, leggersi su www. grande oriente-democratico l’articolo che ha per titolo::

    “L’aspirante massone Matteo Renzi blandisce il massone reazionario Mario Draghi e cerca l’accordo con il massone reazionario Giorgio Napolitano, mentre si consuma una guerra civile tra renziani, lettiani e altre tribù piddine…”

    — E di Herr DRAGHI, una potenza, come stupirsi delle sue più che multiple affiliazioni:
    alla “Edmund Burke”, alla “Pan-Europa”, alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum”, alla “Three Eyes” e alla “Der Ring” ?

    –Solo un qualche stupore, per noi ingenui, la seguente affiliazioni di…

    Abu Bakr Al-Baghdadi ( leader dell’Isis e Califfo dell’autoproclamato Stato islamico ) alla “Hathor Pentalpha”; poveretto, una sola!

    — NON certo affiliazioni da QUARTO STATO! E affiliazioni a promuovere la LIBERTÉ???.

    — Ma tutti a piangere e a gridare JE SUIS CHARLIE, anche lui ben messo quanto a affiliazioni del genere (leggere qui su Radio Spada… ). Ammazzàti? E che importa, se giovano alla CAUSA!

    — ECCO in che mani siamo messi!

    ( e ho lasciato stare il nostro beotissimo papa jorge… povero rotaryano argentino…- ma poi chissà… )

    Rispondi

Rispondi