[GLORIE DEL CARDINALATO] S.E.R. Cardinale Domenico Serafini O.S.B.

serafini

di Piergiorgio Seveso

Nato a Roma il 3 agosto 1852.
Benedettino professo dal 1874, dottore in filosofia e teologia alla Gregoriana.
Venne ordinato sacerdote nel 1877 a Subiaco, membro di quella comunità monastica fino a diventarne Priore nel 1891. Procuratore Generale dell’ordine benedettino a Roma e poi Superiore generale nel 1896 della Congregazione Benedettina Cassinese della Prima Osservanza nel 1896.

Arcivescovo di Spoleto nel 1900, consacrato vescovo dal Cardinale Serafino Vannutelli, Arcivescovo di Frascati, il 6 maggio dello stesso anno.

Delegato apostolico in Messico nel 1904. Assessore della Suprema Congregazione del Santo Uffizio dal 30 novembre 1911. Vescovo titolare di Seleucia Piera il 2 marzo 1912.
Creato cardinale prete nel concistoro del 25 maggio 1914, del titolo di Santa Cecilia, il 28 maggio 1914. Partecipa al conclave del 1914 con ruolo attivo, candidato della parte del Sacro Collegio che sosteneva la più perfetta continuità col pontificato di San Pio X contro la parte gasparriana e ferratiana. Sconfitto dal futuro Benedetto XV, divenne Prefetto della Sacra Congregazione del Religiosi il 27 gennaio 1916. Pro-prefetto della Congregazione per la Propagazione della Fede il 26 febbraio 1916. Prefetto della stessa dal 24 Marzo 1916. Preside del Pontificio Seminario dei Ss. Pietro e Paolo per le Missioni estere. Muore a Roma il 5 marzo 1918.

Rispondi