Bergoglio, Câmara, Guevara. Ecco cosa diceva il prossimo ‘beato’ sul Che

Immagine

 

 

di Ulna Daga

 

 

Sull’ex dirigente filofascista, “vescovo rosso”, ultramodernista conciliare, teologo della liberazione inviso persino ai neomodernisti, Câmara, molto ci sarebbe da scrivere. 

Ieri abbiamo diffuso due articoli: 

Oggi ci permettiamo di riportare una citazione tratta da una biografia di Ernesto Che Guevara, la cui “rivoluzione” a Cuba produsse sul Cristianesimo locale gli effetti noti a tutti. Annota Daniel James (nostra traduzione dall’inglese):

Il movimento ribelle all’interno della Chiesa latinoamericana è probabilmente rappresentato al meglio dal suo principale esponente e guida, l’arcivescovo di Olinda e Recife, H. Câmara che pubblicamente espresse la sua simpatia ed ammirazione per Che Guevara. Facendo eco al Che, ha dichiarato di vedere il Brasile come il Vietnam latinoamericano […] (Daniel James, Che Guevara: A Biography, Cooper Square Press, 2001, p. 344)

3 Commenti a "Bergoglio, Câmara, Guevara. Ecco cosa diceva il prossimo ‘beato’ sul Che"

  1. #jane   2 aprile 2015 at 12:49 pm

    Posso dire , senza essere volgare , che siamo alla pupù ?

    Rispondi
    • #bbruno   4 aprile 2015 at 11:48 am

      non: “siamo nella pupù’, ma: “sono nella pupù” fino ai capelli, quelli che si divotano a questa chiesa francischiana (e ratzingeriana woitiliana montinian-roncalliana e…camariana… ). Questi tentano di insozzare con la loro lordura la Chiesa di Cristo, ma niente da fare: la Chiesa di Cristo non la tangono e la pupù ricade tutta su di loro, fino al delirio e al ridicolo! La Chiesa di Cristo è tuttora viva e ben visibile: è quella per esempio che risplende negli indomabili martiri di Cristo dal Pakistan al Kenia, alla Nigeria, al Sudan, alla Libia…, che mentre testimoniano Cristo col sangue, sconfessano a gran voce questa puttana di falsa chiesa conciliare che se la intende e se la fa con tutte le religioni del mondo e tutte le benedice, in primis quella che in nome di Dio chiama a quel martirio, e vien chiamata di pace e di preghiera…. …Vorrei vedere quanti divoti di questi papi di questa chiesa sarebbero pronti a passare dai loro gridolini di adorazione per questi papi all’ adorazione di Cristo Dio nel versamento del loro sangue! E per quale ragione, direbbero, se una religione vale l’altra, e tutte pregano insieme ad Assisi l’unico-dio??????

      Rispondi
  2. #bbruno   4 aprile 2015 at 7:42 am

    se hanno fatto santi roncalli e woitila,e beati (per ora) i montini, ci sta bene anche il camara nero-rosso: tutto a gloria e a conferma della chiesa conciliare…

    Rispondi

Rispondi