Nuova bufera mediatica contro RS. Il nostro 25 aprile indicato come ‘antisemita’

Siamo finiti sulla prima pagina della Gazzetta di Reggio e occupiamo metà della diciottesima. Cliccare sulle immagini per ingrandire. Segue nostro COMUNICATO STAMPA:

 

11103079_10205137177801764_2721941692132531044_o

11080867_10205137178281776_6309591674342711310_o

COMUNICATO STAMPA

***

L’articolo apparso sulla GAZZETTA DI REGGIO di oggi (10 aprile, prima pagina e pagina 18) non meriterebbe una risposta in quanto altro non è che un collage di discutibilissime dichiarazioni passate di questa o quella organizzazione politica. Ci troviamo tuttavia costretti a replicare per difendere la verità:  andremo alla sostanza, ma ci sarebbe molto da dire anche su alcune altre “strane imprecisioni” che costellano il testo.

Chiunque si informi sui collaboratori del sito di Radio Spada, sugli autori della nostra casa editrice (Edizioni Radio Spada), così come sui relatori del Convegno del 25 aprile da noi organizzato, non potrà che constatare la realtà dei fatti: si tratta di dirigenti politici di primo piano (ad es.: Danilo Quinto è stato tesoriere del Partito Radicale), docenti di livello accademico, giornalisti di testate nazionali (si pensi al vignettista Krancic), ricercatori autonomi, professionisti a vario titolo. I libri da noi stampati, o quelli dei nostri autori, sono stati acquisiti nelle Biblioteche universitarie di alcune delle massime accademie mondiali (da Yale a Princeton, da Cambridge ad Harvard o alla Columbia University). Sarebbe bastata una ricerca su Google per scoprirlo. In passato, convegni di nostri autori sono stati ospitati dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con il supporto di professori ordinari o della specifica Direzione di dipartimento.

Insomma, la bufera mediatica che cerca di screditarci – al netto della valutazione della nostra difesa nelle sedi legittime – ci fa sorridere. Noi pubblichiamo libri e cerchiamo un sereno confronto, c’è chi invece vorrebbe zittirci ed etichettarci, nel farlo non manca di accusare persino il Comune di Reggio Emilia, che – almeno per ora – ha dimostrato serietà ed onestà nel pubblicare sul suo sito ufficiale, quello di Radio Spada tra gli eventi prossimi.

“Negazionismo” ed “antisemitismo”? Sarebbe bastato leggere il  programma, di cui chiediamo l’integrale pubblicazione, per capire la portata del granchio preso da chi corre a commentare prima di informarsi:

**

Ore 10.00

Apertura dei banchetti librari con i testi delle Edizioni Radio Spada, ritrovo degli ospiti provenienti da tutta Italia.

*

Ore 11.00

Prima Conferenza: “Europa” senza anima, Vaticano senza Dottrina. Quali prospettive per la “Chiesa di Francesco”?

Danilo Quinto (autore del libro ‘Ancilla Hominis’ pubblicato dalle Edizioni Radio Spada)

*

Ore 12.00

Pranzo e ricreazione (costo: 25 euro, importante prenotarsi). Libero accesso ai banchetti librari.

*

Ore 14.00

Breve monologo teatrale a cura del Prof. Luca Fumagalli intitolato “Il mio nome è Simone”.

*

Ore 14.30:

Seconda conferenza: Sfacelo continentale. Tra ironia e speranza.

Ilaria Pisa (Responsabile tesoreria delle Edizioni Radio Spada) introduce Alfio Krancic (vignettista de ‘Il Giornale’)

*

Ore 15.30:

Piccola pausa con possibilità di acquistare libri presso i banchetti

*

Ore 15.45:

Terza Conferenza: Moderni tonfi ed antichi trionfi: cos’era la Christianitas e cosa ne è rimasto

Relatori: Piergiorgio Seveso (vicepresidente RadioSpada.org),

Matteo Castagna (Responsabile Nazionale del Circolo Cattolico ‘Christus Rex‘)

*

Ore 17.00

Conclusione dei lavori, saluti finali (Andrea Giacobazzi e altri)

*

Possibile prenotarsi per il pernottamento in loco. Per qualsiasi informazione: 329 2210540 (orario lavorativo) o 392 9950752 (dalle 15 alle 20) – radiospada@gmail.com

Rispondi