Francesco si inchina (coprendo il Crocifisso) davanti a Rivka Ravitz, ebrea ortodossa

image1-7

 

Giovedì scorso il Presidente israeliano Reuven Rivlin e la sua stretta collaboratrice Rivka Ravitz, ebrea ortodossa, si sono recati in visita presso Francesco. L’etichetta prevederebbe che il visitatore stringa la mano a Bergoglio e compia un inchino; tuttavia, giunto il suo turno la signora Ravitz ha spiegato che non le era consentito farlo, in quanto i precetti morali giudaici vietano a estranei di sesso diverso di stringersi la mano, e proibiscono altresì di inchinarsi di fronte a simboli di altra religione – ossia la Croce che Bergoglio ha al collo.

Così, per mettere a suo agio la signora Ravitz, Bergoglio ha coperto la Croce con una mano e ha fatto un piccolo inchino.

 

Fonte

 


Per approfondire:

Deicidio e Redenzione

“Evangelii gaudium”: l’alleanza con gli ebrei fu irrevocata

“Gli ebrei” di Hilaire Belloc

Nuovo Israele, giudaismo, sionismo

 

 

25 Commenti a "Francesco si inchina (coprendo il Crocifisso) davanti a Rivka Ravitz, ebrea ortodossa"

  1. #jane   9 settembre 2015 at 4:30 pm

    Niente di nuovo sotto il sole !!!!!!!!!

    Rispondi
  2. #Riccardo   9 settembre 2015 at 7:43 pm

    Preti, vescovi e cardinali dovrebbero mettere Bergoglio in minoranza.

    Rispondi
  3. #Lunga vita a Papa Francesco!   9 settembre 2015 at 8:56 pm

    Il comportamento veramente scorretto è stato quello della bigotta Signora Ravitz, che, oltre a dimostrare la sua totale mancanza di cervello, ha anche dato prova di ignoranza e inciviltà: dovrebbe infatti sapere che quando si va in casa d’altri ci si comporta secondo le regole del padrone di casa, non secondo le proprie. E invece ecco quest’asina, spavalda, dritta come un palo, davanti al Papa! Provi ad andare in qualche teocrazia islamica e vedrà se le permetteranno di comportarsi secondo i suoi “precetti morali”! Il Papa è stato colto alla sprovvista e, lì per lì, non ha saputo gestire l’imbarazzante situazione. Ma la colpa è tutta di quella maleducata.

    Rispondi
    • #Lunga vita a Papa Francesco!   10 settembre 2015 at 8:44 am

      Confermo ciò che ho già scritto: in casa d’altri ci si comporta secondo le regole del padrone di casa, non secondo le proprie. L’invitato non può permettersi di stare impettito davanti a chi lo accoglie in casa propria. Se questa “vera ebrea” fosse stata ospitata in un Paese islamico, e magari si fosse trovata al cospetto di un’autorità religiosa islamica, non le avrebbero permesso di comportarsi in quel modo. E il Papa è un’autorità religiosa, oltre che il padrone di casa in questa occasione, quindi il comportamento della Signora Ravitz è doppiamente scorretto.

      Rispondi
      • #bbruno   15 settembre 2015 at 4:07 pm

        si sarà fatta beffe delle “regole del padrone di casa”’ costei, ma non ha certo offeso lo spirito di costui, che prontamente mostra di gradire, e le s’inchina e con premura le toglie dalla vista quanto potrebbe tffendere il suo occhio…giudaico!

        IS THE POPE CATHOLIC?, titola oggi Newsweek la sua copertina. OF COURSE, HE IS NOT…e come poterbbe esserlo, se nemmeno Dio è cattolico? E’ questo impasto di bonismo accoglientismo misericordismo… che lo rende tanto simpatico ai non credenti ( e ai cattolici dalla bocca buona e dal cervello scarso),…

        Rispondi
      • #bbruno   15 settembre 2015 at 4:08 pm

        2- .. e così stomachevole per chi si attiene alla raccomandazione dell’ Apostolo:” Tu rimani saldo in quello che hai imparato e di cui sei convinto, sapendo da chi l’hai appreso, tu che fin dall’infanzia conosci le sacre Scritture: queste possono istruirti per la salvezza, che si ottiene per mezzo della fede in Cristo Gesù”..

        Rispondi
      • #bbruno   15 settembre 2015 at 4:09 pm

        3-..Che si ottiene PER MEZZO della FEDE in Cristo Gesù…- espressione inequivocabile di spirito religioso “fondamentalista”, spirito malsano, dal quale bisogna, avanti ogni altra cosa, guardarsi- a sentire questo ciamberlano di Papa Bergoglio, pardon, Imbroglio !

        Rispondi
  4. #Simone Petrus Basileus   10 settembre 2015 at 1:19 am

    concordo con Alessandro semplicemente perché è ciò che realmente è successo….ma le malignità a volte abbondano anche quando forse, e dico forse, le prove non ci sono

    Rispondi
  5. #Mardunolbo   10 settembre 2015 at 7:42 pm

    In questa immagine e situazione, aldilà di ogni ciancia delle “lunghe vite…” e dei falsi Petrus (ci basta Bergoglio !!!) c’è una logica ed un protocollo da seguire.
    A l’ebrea se aveva tale atteggiamento non doveva essere presentata allo pseudo-papa, che anche se “pseudo” è una rappresentazione dell’autorità ecclesiale e come tale un qualsiasi diplomatico se ha sue remore le deve esplicitare prima agli pseudo cardinali che fanno le presentazioni. Questi ultimi devono chiedere prima, al presentando se abbia particolari fobie e far capire quale sia il protocollo da usarsi

    Rispondi
    • #Mardunolbo   10 settembre 2015 at 7:43 pm

      .B aldilà delle manchevolezze degli pseudo-cardinali addetti al ricevimento ed al protocollo, la figura del buffone la fa lo pseudo-papa che, se avesse una maggior dignità del suo ruolo (ma non l’ha mai avuta, quindi non mi stupisco visto che sbaciucchia pure le mani femminili e le mani dei suoi “fratelli maggiori” ) nè si inchinerebbe, nè coprirebbe il Crocifisso che gli permette di sedere indegnamente su uno scranno che non gli compete.

      Rispondi
      • #Mardunolbo   10 settembre 2015 at 7:43 pm

        Dico “gli permette” perchè, per esprimere meglio quel che dice uno dei blateranti sopra, fosse davanti ad un imam islamico avrebbe poche possibilità di non essere sputacchiata ! Ma il cristianesimo in certi momenti può essere ben più tollerante e tollera pure le defezioni ed i tradimenti vistosi dei capi.
        Ma bisogna guardarsi quando Dio tace…
        Ed il Signore tace da molti anni nonostante Roncalli,Montini,Woityla,Ratzinger e Bergoglio ne abbian fatte di ogni genere per screditare ogni dignità e dottrina del cattolicesimo.

        Rispondi
  6. #Dino   11 settembre 2015 at 5:19 am

    Al di la delle ideologie religiose e di chi è migliore o peggiore , qui si vede chi detiene il potere sulla Terra.

    Rispondi
  7. #bbruno   12 settembre 2015 at 8:28 pm

    non vedo perché questo farlocco di papa stravedente per i perfidi giudei dovrebbe essersi risentito dell’ offesa all’ etichetta da parte di quella donna. Ne sarà stato certamento felice: ha avuto l’occasione di dimostare che a un fratello (o sorella ) “maggiore” – non ci si deve aspettare che s’inchinino davanti a te: sei tu che lo devi fare davanti a lui ( o lei) , pronto a nascondere quanto potrebbbe infastidirli, le “vergogne” che porti addosso per la necessità della tua finzione…

    Rispondi
  8. #bbruno   12 settembre 2015 at 8:31 pm

    (continua) C’è ben altro, al di là di una etichetta violata, che grida vendetta davanti a Dio, e agli uomini, da parte di questo uomo abominevole. Se qualcuno sa leggere il francese, provi a leggere quest’ analisi puntuale e incontrovertibile dell’ insegnamento, in prole e gesti, costantemente e pervicacemente blasfemo di tale detto-papa dellla Chiesa Cattolica.
    http://data.over-blog-kiwi.com/1/45/07/81/20150909/ob_6bab9d_les-blasphemes-de-francois-crient-ve.pdf): (continua)

    Rispondi
    • #bbruno   12 settembre 2015 at 8:32 pm

      (continua 3) Vi traduco solo parte della conclusione:
      “… Davanti a queste affermazioni eterodosse e ai gesti scandalosi compiuti senza sosta da Francesco dal momento della sua ‘elezione’, diventa sempre più difficile non pensare alla profezia di San Giovanni sul FALSO PROFETA, la cui missione consisterà nell’ aprire la starda all’ Anticristo, mettendo a suo servizio una contraffazione della vera religione: “POI IO VIDI SALIRE DALLA TERRA UN’ALTRA BESTIA, CHE AVEVA DUE CORNA SIMILI A QUELLE DI UN AGNELLO MA CHE PARLAVA COME UN DRAGONE” (Ap. 13,11)- Continua….

      Rispondi
    • #bbruno   12 settembre 2015 at 8:35 pm

      ( continua 4) Che fare di fronte a quest’ uomo, il cui carattere eretico e blasfemo è di tale evidenza per tutti quelli che hanno “occhi per vedere e orecchie per intendere”?… Come reagire di fronte a quest’ uomo che si comporta da servitore di Satana e da precursore dell’ Anticristo, per nulla da successore di Pietro e Vicario di Nostro Signore? La risposta mi pare evidente: ogni cattolico DEGNO di questo nome deve sentire il dovere di combatterlo e di denunciarlo PUBBLICAMENTE; ne va di mezzo l’ onore di Dio, la difesa della fede e la salvezza delle anime.”

      Rispondi
  9. #Maria   15 settembre 2015 at 1:31 pm

    Ma signor Bbruno ma lei proprio non riesce a dar fondo alla sua fantasia intellettiva .Prendo lei come esempio perché il più vivace nelle sue esposizioni.Ma è veramente convinto di quello che dice ? Le dico questo perché penso debba aver messo insieme tante conoscenze per arrivare a dette conclusioni.A volte basterebbe molto meno per fare chiarezza e rendere giustizia .Provi ad interessarsi al contrario ,e vedere quante ma quante persone sante portano avanti la nostra S.Chiesa ,non so se sia anche la sua ,e vedrà tutto più chiaramente.

    Rispondi
  10. #Maria   15 settembre 2015 at 1:56 pm

    Caro Lunga vita a Papa Francesco ma noi siamo cristiani ! Il cristianesimo incomincia dove le altre religioni finiscono .Non ci possono essere paragoni e tanto meno confronti .La nostra fede in Cristo ci chiama a considerare i ” diversi ” come nostri fratelli perché noi come loro da Lui amati immensamente .Ma che stiamo qua a perderci in un bicchiere d’acqua .? Che dice signor Bbuno penso sia d’accordo!

    Rispondi
  11. #Maria   15 settembre 2015 at 3:22 pm

    Signor Bbruno sarebbe meglio che lei ,mio consiglio ,incominciasse a pensare a scrivere un libro così almeno ,potrebbe avere la fortuna di potersi prendere qualche spicciolo anche perché scervellarsi beh! veda lei ,si qualifichi lei ….ne varrebbe proprio la candela .Lei che dice ?

    Rispondi
  12. #Mardunolbo   16 settembre 2015 at 1:50 am

    :-)) “cattolici dalla bocca buona e dal cervello scarso..!” Sono la stragrande maggioranza, purtroppo !

    Rispondi
  13. Pingback: papa Francesco. - Pagina 77

  14. #bbruno   12 settembre 2016 at 12:29 pm

    me lo rivedo qui, per caso, il papa dei pagliacci, davvero vomitevole….

    Rispondi
  15. #bbruno   12 settembre 2016 at 9:17 pm

    “I crocifissi sono un’offesa per gli ebrei. La croce è contro la religione ebraica e la vista della croce è vietata per un ebreo” (Israel Meir Lau, Gran Rabbino di Israele dal 1993 al 2003).

    E quindi il Gran Marrano, eccolo pronto a nascondere la Vergogna, la Croce di Cristo, per non offendere cotanti spiriti! ma si togliesse di mezzo lui, vergogna somma dell’ impostura!

    Rispondi
  16. #lister   13 settembre 2016 at 10:05 am

    Leggo ora -per caso, dopo aver letto il dotto riferimento di bbruno- l’eresia di un non meglio identificato “seminarista” (!!!!) del 10/12/2015.
    Parla di “terzo dio” (minuscolo) riferendosi allo Spirito Santo!!!
    Una enorme bestemmia nei confronti della SS. Trinità: tre “persone” -NON DEI- consustanziali e distinte. Una bestemmia ancor più enorme, se scritta da un seminarista!!

    Senza soffermarsi, poi, su quella ridicola affermazione secondo cui è stato lo Spirito Santo a scegliere il Perito chimico per fare il papa: forse muovendo le mani dei Cardinali per scrivere Bergoglio??

    Se questo è ciò che insegnano nei Seminari Cattolici, poveri Cattolici!

    Rispondi
    • #Isidoro   13 settembre 2016 at 11:07 am

      Eliminato. Scusate, ma non è facile star dietro a tutti i commenti.

      Rispondi

Rispondi