Tra il Partito Democratico e il massone c’è eterna devozione

-di Davide Consonni-

 

Recentemente i tipi di Radio Spada hanno pubblicato un resoconto di parte dei rapporti documentati intercorsi tra esponenti del Partito Democratico ed esponenti di massonerie nazionali.

Qui di seguito per leggere il resoconto: La Gran Loggia del Partito Democratico.

Oggi tocca prender atto dell’ennesimo avvistamento pubblico di un esemplare del Partito Democratico in fraterna ed amorevole compagnia del Gran Maetsro del Grande Oriente d’Italia Stefano Bisi e di un numero non precisato di logge massoniche. L’occasione era delle piú ghiotte  per i massoni, infatti i settari hanno organizzato una tre giorni di convegni all’insegna della storiografia massonica in quel di Radicofani, paesino toscano il cui sindaco è il renziano Francesco Fabbrizzi. Tal Fabbrizzi non solo ha patrocinato e presentato l’evento, dichiarandosi lieto ed onorato di esser circondato dalla perfida setta, ma ha pure inaugurato il monumento piramidale che ha reso celebre il Bosco Isabella, di cui è appena terminato il massonico restauro, qui di seguto due fotografie che immortalano l’inaugurazione e il rituale massonico di apertura dei lavori. È d’obbligo e dovere prender atto che tra il Partito Democratico e il massone c’è eterna devozione!

P1020569

P1020623-800x534

 

 

2 Commenti a "Tra il Partito Democratico e il massone c’è eterna devozione"

  1. #Lucius   19 settembre 2015 at 11:36 am

    La massoneria,il marxismo ateo sono i tentacoli della bestia;non basta combatterli occorre tagliargli la testa,che si annida nella sinagoga di satana,l’eterno nemico dalla Chiesa cattolica,quella di sempre.

  2. #gianfranco   19 settembre 2015 at 9:08 pm

    voglio lasciare un messaggio alla redazione del Sito: da alcuni giorni, quando mi collego al sito, appare una scritta che il sito è pericoloso perché contiene malware….se mi date email posso fornire immagine schermo