Ad Te Domine levavi animam meam

SCV++úi salva chi fa il bene, fa il bene colui che prega, ergo colui che prega si salva! P.S. Non accada che dopo aver letto questo poemetto come scrisse Metastasio abate: l’unico ben, ma grande, che riman fra disastri agli infelici è distinguer da finti i veri amici

 

Divoto Messere et Diletta Madonna

questo mio carme in rima alternata

sia per voi come colonna

per la vostra invocazione più adorata.

 

Guardando all’Antico e Nuovo Testamento

con docilità potrete trovare

ogni pio e utile riferimento

su come parlare per DIO lodare.

 

Un primo Campione di santa Orazione

è David re e pastorello del Signore

che con mani alzate la sua implorazione

solea d’incenso cirrarsi a tutte l’ ore.

 

Passan i secoli e pel sì di Maria

Avvolto di luce come in un manto

Il dì di Natal nasce il Messia

Di stirpe regale e pel popolo santo.

 

Compiuti i 30 anni  navigando e girando

Di città in città con gli Apostoli Amici

L’Evangelo del Regno ovunque insegnando

Per la Salute di rei infelici.

 

Chiedongli i discepoli “Insegnaci a Pregare”

Ed Egli loro per  Amore esaudire

Un Abbà Papà dovete Recitare

Se seco me in Paradiso Venire.

 

Chiusa la porta della camera vostra

aprite il Cuore all’ascolto silente

chè Iddio esaudisce e sempre dimostra

Amor per l’anima santa e fervente.

 

Deh oh Cristiano!, sii coraggioso

impugna il Rosario e senza stancarti

che il loco sia decoroso o pietoso

del tempo donatoti non dar gli scarti

 

chè Iddio ama chi dona con gioia

e col 10, 100 o 1000 ricompensa

chi col sorriso e senza noia

in primis ogni dì a Lui pensa.

 

Al termine sì di codesta poesia

congedar voglio dei lettori la schiera

Citando un saggio e la sua massima pia

“Meno tastiera e Più preghiera!”

 

Simone Petrus Basileus I. G.