[VIDEO] Quando Mons. Lefebvre ci avvisava sull’avanzata islamica in Europa

lef

 

Da una profetica conferenza stampa svoltasi nel 1989, l’allerta di Mons. Marcel Lefebvre sui pericoli della “coabitazione” in Europa con una sempre più corposa presenza islamica. Buon ascolto!

(audio in francese, sottotitoli in inglese)

 

 

5 Commenti a "[VIDEO] Quando Mons. Lefebvre ci avvisava sull’avanzata islamica in Europa"

  1. #pacepeace   15 novembre 2015 at 5:23 pm

    I Musulmani stiano a casa loro, caro Monsignor Lefevre PURE i Francesi dovevano restare a casa loro! Cosa hanno fatto i Francesi nel mondo musulmano, distribuito confetti?
    Che discorso del cavolo, semplicistico! Con l’attuale ricolonizzazione del Medio Oriente, di alcuni paesi Africani bisogna aggiungere che anche gli Americani dovrebbero starsene a casa e cosi gli Inglesi e anche noi Italiani perche’ la nostra piccola porca parte la stiamo facendo in tutti questi conflitti. Per non parlare poi di quello che hanno fatto e fanno gli Israeliani…Dove dovevano starsene gli ebrei anziche andare in Palestina ad occupare questo paese, massacrare innocenti ed espandere l’occupazione in territori arabi con l’intenzione, che si sta avverando, di creare Greater Israel? Come mai questo Monsignore cosi intelligente non ha predetto le conseguenze disastrose dei crimnini che i governi israeliani, uno dopo l’altro, avrebbero fatto??

  2. #bbruno   15 novembre 2015 at 5:53 pm

    …ma non ha fatto niente per bloccare sul nascere questa ‘bastarda’ chiesa ‘cattolica’ che tale invasione ha propiziata, e con questa i suoi continuano a dialogare…. Non dimentichiamo che la grande Moschea di Roma fu ‘benedetta’ da quel mefistofelico di ‘papa’ che fu PaoloVI, l’adoratore dell’uomo e della fratellanza umana in salsa massonica… Quanto a profezie su Islam ed Europa ci fu prima quella di Marie-Julie Jahenney: “L’ Islam sarà il bastone per correggere gli apostati”- e tra questi ci sono anche quelli che con gli apostati cercano un’ intesa!

  3. #Alessio Paolo Morrone   15 novembre 2015 at 8:44 pm

    Mi fa ridere che i cosidetti “lefevriani” siano considerati “scismatici” dagli “àscari” del Concilio Vaticano II !!!!.E’come dire (riferendoci alla parabola del tralcio e della vite) che un’accozzaglia di tralci secchi,pronti per essere raccolti e gettati nella brace,abbia il coraggio di gridare con rabbia all’unico tralcio attaccato alla Vite:”SCISMATICO!” Letteralmente grottesco!

  4. #catholicus   16 novembre 2015 at 10:13 am

    Bravo Alessio, lei ha espresso in modo magistralmente limpido il mio pensiero e, credo, anche quello di molti che frequentano questo e altri blog cattolici. Inutile aggiungere tradizionalisti, perché i modernisti non sono cattolici, ma eretci, apostati, protestanti, comunisti, ecumenisti suicidi, irenisti, sincretisti, relativisti..massoni. Ho dimenticato qualcosa? se si, scusatemi. Ha si, avrei dovuto aggiungere: immanentisti, nemici della Madonna e dei santi (preconciliari), dediti al “culto dell’uomo” (come Montini) e al “non serviam” luciferino. Laudetur Jesus Cristis !

    • #Cattolico   19 novembre 2015 at 11:20 am

      Chissà che questi cani di musulmani (sunniti), che cani rabbiosi sono e nulla più, non conducano la falsa Europa di massoni, gay, lobbies finanziarie, relativisti, frequentatori di concerti rock, fumatori di canne, a riflettere sul loro passato e a ritornare fedeli al Cattolicesimo e alla Santa Tradizione della Chiesa. Auguriamoci anche che un Giovanni da Capestrano o un Marco da Aviano guidino le Armate Cristiane alla riscossa contro i barbari maomettani.