Bergoglio fuori controllo: ‘Chiesa non rivendica spazio privilegiato in bioetica’

Immagine
Dal sito Vatican.va

Estratto del discorso di oggi al Comitato Nazionale per la Bioetica. Grassettature e sottolineature nostre. Commenti superflui. [RS]:

Sono lieto di poter esprimere l’apprezzamento della Chiesa per il fatto che, da ormai oltre 25 anni, è istituito in Italia, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Comitato Nazionale per la Bioetica. E’ noto a tutti quanto la Chiesa sia sensibile alle tematiche etiche, ma forse non a tutti è altrettanto chiaro che la Chiesa non rivendica alcuno spazio privilegiato in questo campo, anzi, è soddisfatta quando la coscienza civile, ai vari livelli, è in grado di riflettere, di discernere e di operare sulla base della libera e aperta razionalità e dei valori costitutivi della persona e della società. Infatti, proprio questa responsabile maturità civile è il segno che la semina del Vangelo – questa sì, rivelata e affidata alla Chiesa – ha portato frutto, riuscendo a promuovere la ricerca del vero e del bene e del bello nelle complesse questioni umane ed etiche.

Si tratta, in sostanza, di servire l’uomo, tutto l’uomo, tutti gli uomini e le donne, con particolare attenzione e cura – come è stato ricordato – per i soggetti più deboli e svantaggiati, che stentano a far sentire la loro voce, oppure non possono ancora, o non possono più, farla sentire. Su questo terreno la comunità ecclesiale e quella civile si incontrano e sono chiamate a collaborare, secondo le rispettive, distinte competenze.

25 Commenti a "Bergoglio fuori controllo: ‘Chiesa non rivendica spazio privilegiato in bioetica’"

  1. #Marisa   28 gennaio 2016 at 3:21 pm

    Cosa-cosa-cosa?
    E’ vero che è Bergoglio che detta il ‘pensiero’ (si fa per dire), ma ci sarà pure qualcuno che gli mette per iscritto tutto ‘sto calabraghismo di fronte al mondo e il fuggifuggi di fronte al dovere della Chiesa di protegger gli inermi (e non solo i poveraccioni in soldi).
    Ma quand’è che finisce quest’orrido carnevale?
    CHI deve intervenire cosa sta facendo???
    Dobbiamo indire un referendum???

    Rispondi
  2. #Rosario Del Vecchio   28 gennaio 2016 at 3:45 pm

    … qui siamo di fronte ad una “Separazione Netta” tra Vangelo strettamente religioso e sovrannaturale e Valori Morali e Civili … qui si dice che la Chiesa ha Autorità solo sul Vangelo strettamente inteso ma non ha nessuna autorità nel campo umano e laico dell’Etica individuale o sociale. Qui viene detto che Cristo non è Re e Signore del mondo e della storia, dei cuori umani e della morale umana. Cristo – qui – è solo il signore di un mondo Religioso Separato dalla Creazione, dalla Società, dalla Storia. E’ una Concezione con analogie e similitudini con Fideismo, Naturalismo, Pelagianesimo e Soprannaturalismo. Insomma – dal punto di vista politico e culturale – il Vangelo è un optional soggettivo che non deve avere un Peso storico e naturale sulla Città degli uomini. E’ una Concezione direttamente antitetica – almeno a livello culturale e retorico – alla concezione della Regalità Sociale di Cristo come la Chiesa l’ha intesa, tra alterne vicende, negli ultimi due millenni. rosario del vecchio

    Rispondi
  3. #Lodi Rizzini Adele (@LRAdele)   28 gennaio 2016 at 4:06 pm

    La Chiesa non rivendica spazi privilegiati in Bioetica? Ma se è proprio compito della Chiesa di Cristo e di ogni battezzato proclamare i Comandamenti di Dio: No all’aborto! No al divorzio! No all’autanasia! No a tutto ciò che si contrappone al VI Comandamento! Con queste Normative, è ancora l’Amore di Dio che ci viene incontro per non cadere irrime
    diabilmente in rovina!

    Rispondi
  4. #bbruno   28 gennaio 2016 at 6:28 pm

    siamo alle solite: a ognuno la sua idea di bene: non pretenderà la Chiesa di avere la verità in tasca! “Non esiste la verità assoluta”- ricordate?

    Basta che dica ,costui detto papa, quanto la chiesa è sensibile alla tematiche etiche – grazia sua (è poi vero?dall’entusiasmo riscosso presso la gente che s’inventa nuovi traguardi etici, non pare proprio…ma bisogna pur, prima di spararla bene la cazz…ta, dire una cosa giusta!…), e poi il suo compito è finito: voi fate come vi pare, che ” la chiesa è soddisfatta quando la coscienza civile, ai vari livelli, è in grado di riflettere, di discernere e di operare sulla base della libera e aperta razionalità e dei valori costitutivi della persona e della società” anche se tale coscienza grida, in base alla sua libera (ir)razionalità, il suo sguaiato :NON SERVIAM contro Dio, il Creatore!

    ((signora Maria, che dice al riguardo???))

    Rispondi
  5. #luciano   28 gennaio 2016 at 10:20 pm

    A me sembra un bel discorso “Si tratta, in sostanza, di servire l’uomo, tutto l’uomo, tutti gli uomini e le donne” non ha forse fatto questo Gesù? Un discorso profondamente evangelico!!!

    Rispondi
    • #jeannedarc   28 gennaio 2016 at 11:52 pm

      “DEO servire regnare est”. L’uomo al centro al posto di Dio è la integrale negazione del Vangelo.

      Rispondi
    • #Lucius   30 gennaio 2016 at 5:49 pm

      L’ultima parola,in questo caso,l’ha gia’detta Sua Maesta’Gesu’Cristo.Il suo Vicario dovrebbe difenderla CHIARAMENTE!Poiche’lo fa in maniera ermetica e soft,a danno delle’pecore’,e’meglio che rinunzi.

      Rispondi
  6. #bbruno   29 gennaio 2016 at 5:27 pm

    -Per quale fine siamo stati creati?
    -Siamo stati creati per amare e servire Dio in questa vita e goderLo nell’altra

    Dal Piccolo Catechismo di San PioX (ho citato a memoria)

    La tua religione #luciano, è quella di Lucifero: non fare confusioni. ( e sappiamo bene come Lucifero serve l’uomo )

    Rispondi
  7. #Attilio   29 gennaio 2016 at 9:16 pm

    Franceschino… Franceschino … … ma, Ratzinger non ti sgrida mai ?

    Rispondi
  8. #Mardunolbo   29 gennaio 2016 at 11:46 pm

    Ratzinger ? Il sovvertitore conciliare ,artefice di molte manipolazioni conciliari, quello che definì i giudei come “padri nella fede” ?Ratzinger da una pacca sulla spalla al successor-papocchio, dicendo:
    “Gvazie tu zì che fai quello che non ho potuto fare io.Non erano tempi ancora maturi. Antare avanti così !”

    Rispondi
  9. #bbruno   30 gennaio 2016 at 2:26 pm

    Ratzinger gongola…(sotto la maschera)

    Rispondi
  10. #bbruno   30 gennaio 2016 at 2:27 pm

    aspetto ancora che laSignora Maria risponda… lei così pronta a rintuzzare…

    Rispondi
  11. #Maria   31 gennaio 2016 at 4:03 pm

    Ma io qui non ci capisco molto a seguito delle risposte date riguardante l’articolo.E che spazio privileggiato deve rivendicare la Chiesa istituzionale,nei successi conseguiti in “bioetica”.Qui’si parla di chiesa come popolo in cammino dove il “seme evangelico “,ha dato i suoi buoni frutti .Ma che c’è da capire.Tutti contribuiamo, ( noi chiesa) sotto forme diverse,come credenti,alla realizzazione de progetto di Dio in questa terra.Il buono che sapremo fare,anche se, non proprio visibile in prima linea,contribuirà come supporto ad un bene più grande per tutta l’umanita’ sempre per la gloria del nostro Creatore.
    Che Dio vi benedica cari fratelli

    Rispondi
  12. #bbruno   5 febbraio 2016 at 3:07 pm

    vedo che la Maria non risponde.Strano, lei che non si stanca mai di metter bocca…
    Comunque una chiesa che si accontenta di uno spazio uguale a quello dei Manipolatori dell’ Uomo,è davvero “una cag—ta pazzesca”! Ringraziamo Bergoglio che l’ha detta senza ritegno alcuno! Ma sa di potere contare sempre sulle tante marie… ( che in queste ore vanno in sollucchero nel vedere il Padre Pio portato in giro dal Bergoglio come testimonial della ‘sua’ misericordia! Ci sa fare il Furbastro, davvero SOMMO!)

    Rispondi
    • #Alessio   6 febbraio 2016 at 1:24 am

      Bruno,

      io i commenti di ‘sta qua non li leggo nemmeno più, mi basta vedere che siano suoi per scavalcarli come si fa per strada con una pozza di fango.
      Di questo che ti scrive stavolta ho fatto giusto in tempo a leggere “Ma che triTEstezza”, non mi serve continuare perchè immancabilmente saranno le cretinate di sempre.
      Mi sa che sei rimasto l’ultimo, o tra gli ultimi, a darle corda. Quanto ancora pensi di andare avanti a farlo? Ma realmente t’importa davvero qualcosa delle sue opinioni? Dì che vada a spettegolare con la portinaia, o con quella della bancarella di fianco… chissà mai che in quel caso sia in grado di reggere la conversazione almeno per un paio di minuti.
      Dammi retta, non leggere più le sue idiozie, se le leggi magari ti irriti e ti viene voglia di rispondere, senza cavare un ragno da un buco : non capisce, non c’arriva e anche se per un momento vedesse la luce chiuderebbe gli occhi di proposito.
      Il mistero è cosa cavolo voglia in RS, dove inizialmente, ed inutilmente, le avevo detto che non avesse nemici… la lasci parlare da sola, prima o poi (forse) si renderà conto che nessuno se la fila.

      Rispondi
      • #bbruno   6 febbraio 2016 at 9:39 am

        veramente io non le dò corda da un pezzo. Il richiamo a rispondere era solo un espediente retorico per una chiosa ulteriore…

        Rispondi
  13. #Maria   5 febbraio 2016 at 4:41 pm

    Bbruno
    Ma che tritestezza,questo suo modo di esporre,quello che pensa e crede.Io sono una persona seria, e faccio il possibile per essere anche una persona cristiana.Ma come si fa,a parlare in questi termini? Ma chi vi rappresenta non si vergogna un po’ di voi.Ma che ” verità ” portate avanti ? Mi viene da pensare, almeno per giustificarvi, che da da piccoli possiate avere subito violenze, altrimenti non comprendo questo continuo bisogno di scaricare,la vostra parte peggiore sulla S.Chiesa e sul Papa.Guardi; non poteva fare dono più grande a tutti noi,tranne a lei o altri, di farci ricordare come esempio di misericordia questi due grandi Santi.Io tra l’altro essendo di Padova S.Leopoldo lo conosco molto bene fin da piccola.E di questo ne ringrazio il Santo Padre
    Signor Bruno andiamo,io non so se lei sia giovane,di mezza età,o anziano, in ogni caso dia alla sua persona un po’ di dignità. Non scada così in basso.

    Rispondi
  14. #bbruno   6 febbraio 2016 at 12:43 pm

    Vede Maria (lascio stare ‘Signora’, per non perdermi in gentilezze inutili…d’altronde signori si nasce e non si diventa, diceva quello- citazione) lei può pensarla come vuole insistervi come le pare e fin quando le pare, anche alla cieca, viste le miserevoli argometazioni che porta a sostegno, ma una cosa non le è consentita: la maleducazione. Quindi lei non si permetta, e si vergogni, visto che ha anche una certa età ed è anche madre di due figli, come ha detto), di fare insinuazioni e intromissioni di carattere personale nei miei confronti. Sono questi i suoi metodi, a prova della sua assoluta deficienza mentale. Con gli strilli e i predicozzi lattiginosi, dove vuole andare???

    Io di questa chiesa e di questi papi dico peste e corna come mi pare, con la stessa libertà con la quale lei ne dice ogni bene…E argomento anche:su questo lei mi contesti, se ce la fa, altrimenti taccia.

    Questa chiesa e questi papai sono entità pubbliche, agiscono pubblicamente, si rapportano nella loro azione e nelle loro parole col pubblico, e quindi devono anche aspettarsi reazioni non favorevoli dal pubblico. La claque non possono pretenderla. Ne hanno già abbastanza, di claque, con le pie donnette come lei, sopportino quindi anche chi li vede come fumo negli occhi, soprattutto quando si tratta di ” fumo di Satana”! Quindi stia al suo posto e provi a ragionare a modo…se ci riesce -ma non ci riesce….

    Rispondi
  15. #Maria   6 febbraio 2016 at 6:21 pm

    Srivo. tanto so, che nessuno commenterà,anche se,avrà letto.
    Siete un pugno di mosche bianche.Mi dispiace forse per qualcuno di voi che,probabilmente,porta avanti questa ideologia,senza tanto crederci ma,ormai,tornare indietro diventa problematico; o per altri che,nonostante ci credano veramente,sono,dei signori educati e rispettosi, nella diversita’.
    È evidente che, quando non si sa, più di tanto come venirne fuori,si incomincia con le offese,chiamando in soccorso il demonio, per meglio rendere chiara la faccenda da che parte sta. Poverini,con me questo ” lurido individuo “, non attacca!

    Rispondi
    • #bbruno   6 febbraio 2016 at 7:14 pm

      e insiste questa pia baldracca tutta misericordia…una vera “carezza di Dio”…

      Rispondi
  16. #Maria   6 febbraio 2016 at 9:21 pm

    Tutto qua?

    Rispondi
  17. #bbruno   7 febbraio 2016 at 11:41 am

    “Tutti i sacerdoti che sostengono la possibilità di un dialogo coi negatori di Dio e coi poteri luciferini del mondo, sono AMMATTITI, hanno PERDUTO LA FEDE, NON CREDONO PIÙ NEL VANGELO….Il GREGGE È DISPERSO quando i pastori SI ALLEANO COI NEMICI DELLA VERITÀ DI CRISTO.”

    E quando i sacerdoti e i pastori hanno smesso persino di dialogare coi “ negatori di Dio e coi poteri luciferini del mondo”, ma, rinunciando al dovere di predicare la Verità di Cristo, come l’Unica Verità, riconoscono a quelli pari diritto alla ‘loro’ verità, in tal modo tradendo Cristo, non solo hanno perduto la fede, ma l’hanno apertamente rinnegata, divenendo anche ‘apostoli’ della verità di Lucifero…

    E il sommo di questi ‘sacerdoti’ e ‘pastori’, ha l’audacia di chiamare a testimonial della sua stessa apostasia, e della sua chiesa, quel sacerdote e pastore che quelle parole ha pronunciate: San Pio da Pietralcina. Davvero una presa in giro colossale del povero Frate: una sfrontatezza SOMMA!

    Rispondi
  18. #Maria   7 febbraio 2016 at 11:42 am

    Jeannedarc
    A chi, e a cosa, servirebbe il Vangelo senza l’uomo?
    Prima Dio che, per Suo infinito amore creò l’uomo a Sua immagine e somiglianza, e tutto il resto che vediamo,creato esclusivamente per lui.
    Chi parla dell’uomo,parla di Dio; chi parla all’uomo parla a Dio qualunque esso sia.

    Rispondi
  19. #Diego   7 febbraio 2016 at 12:49 pm

    “QUALUNQUE ESSO SIA”???
    Con questa frase, signora Maria, ha dichiarato di NON essere cattolica: i cattolici credono nell’unico vero Dio, LA SANTISSIMA TRINITA’, non in “QUALUNQUE ESSO SIA”!

    Rispondi
  20. #Maria   7 febbraio 2016 at 2:21 pm

    Diego
    L ‘uomo e’ proprietà assoluta di Dio, mai verrà rinnegato Questo non rientra assolutamente nel suo progetto divino,.Fintantoche’,dimora in questa terra,fino all’ultimo suo respiro,può sempre sperimentare la Misericordia del Padre.Quindi, non sta a noi decidere,dovesse trovarsi nell’errore,anche se grave,usare modi e sistemi personali per riportarlo sulla retta via,senza rendersi conto che,probabilmente, ne siamo noi più bisognosi.
    Già le leggi umani sono diffettose per se stesse ad una riabilitazione,figuriamoci ad una conversione.
    Dobbiamo santificare la nostra vita, forse qualcosa allora capiremo e,assieme al nostro Signore,lavorare insistentemente,per amore dei suoi figli e nostri fratelli.
    Pertanto,via tanti colpi di testa,che sono dannosi oltre agli altri,anche a noi stessi.

    Rispondi

Rispondi