Ed. Radio Spada: esce ‘Salmi per la Chiesa militante’ di Mons. A. Pujia

Immagine
Cliccare per ingrandire

Salmi per la Chiesa militante. Preludi e Accordi. 

Questo il titolo scelto dalle Edizioni Radio Spada per la ripubblicazione dell’opera di Mons. Antonio Pujia, antimodernista militante di inizio Novecento. Con prefazione di Lorenzo Roselli, radiospadista e parente del Monsignore.

A giorni sarà disponibile la scheda sul sito delle edizioni. Per richiedere ora una copia scrivere a edizioniradiospada@gmail.com

Monsignor Pujia scriveva Preludi e Accordi in un’epoca dura per la Cattolicità, dove svariati governi (fra cui quello sabaudo e liberale) perseguitavano apertamente la Chiesa dall’esterno, mentre altri nemici preferivano insidiare la Chiesa dall’interno riempiendosi la bocca di richiami suadenti quanto viscidi, definiti propriamente da San Pio X «sintesi di ogni eresia».

Il testo racchiude il significato di un impegno intellettuale lungo una vita: lo studio appassionato dei Salmi, la devozione più sincera a Nostro Signore Gesù Cristo e al Suo Corpo Mistico che è la Chiesa, la critica ad un tempo che sembra divenir «sempre più brutale».
Probabilmente, il successo che riscosse Preludi e Accordi nel 1908 fu dovuto proprio ad un’“inattualità ricercata”, fatta di suggestioni e di una mirabile prosa. Inattualità soltanto apparente, poiché oggi l’opera si rivela straordinariamente puntuale per descrivere l’epoca in cui è stata partorita.

Informazioni sull’autore:

Antonio Pujia nasce nella cittadina montana di Filadelfia, in Calabria, il 30 maggio 1850.
Lo zio omonimo, insigne latinista e teologo, lo accompagna nei suoi primi studi in qualità di precettore. A 15 anni riceve gli ordini minori dal vescovo da Monsignor Micione, vescovo di Mileto e nel 1874 consegue il primo beneficio parrocchiale presso San Nicola Menniti di Polia.
Impegnato nel restauro e nella salvaguardia di tutte le chiese affidate alla sua cura, si distingue anche nello studio del Greco e del Latino, divenendo uno dei più promettenti studiosi di filologia testamentaria. Reticente ad accettare onori e incarichi che potessero distrarlo ulteriormente dall’attività pastorale, viene persuaso da Benedetto XV ad accettare la nomina di Prelato Domestico di Sua Santità e più tardi di Protonotario Apostolico ad instar.
Su consiglio del Sommo Pontefice diventa vicario generale dell’amato fratello, Carmelo Pujia, allora vescovo di Anglona-Tursi (e futuro Primate di Calabria); nello stesso periodo fonda la rivista storica Siberene.
Tra i suoi scritti più degni di nota si ricorda la monografia Cronotassi dell’Arcidiocesi di Santa Severina; una raccolta di poesie scritte sul ritmo del salmo ebraico (di cui era uno dei più apprezzati studiosi), Il Cuore di Gesù nei secoli, riedito successivamente come Il Salterio del Curat​o​.
Da ricordare inoltre il libro di teologia morale La donna cattolica, Il Papa sociale dedicato a Leone XIII, l’esortazione pastorale intitolata Le Congregazioni e l’opera prima qui ripubblicata Preludi e Accordi, letta e apprezzata pubblicamente anche da San Pio X.
Gravato per anni dal doloroso peso del diabete, si spegne nella sua amata Santa Severina il 1 maggio 1918.

​Indice dell’opera:

+Prefazione. Perché leggere oggi Preludi e Accordi?
+PRELUDI
+ACCORDI​. ​PRIMA PARTE​
+Iesus. Trilogia messianica
+I. Aurora divina
+II. Giorno divino
+III. Meriggio divino
+Ventiquattro dicembre del 1899
+La Epifania e il Giubileo Sacerdotale di Papa Pio X
+Pasqua di Resurrezione
+SECONDA PARTE​
​+Rocciamelone e i bimbi d’Italia a Maria
+Regina della Misericordia
+Salve Regina
+La mia Stella benigna
+La Stella divina d’Anglona
+L’Immacolata nell’Arte
+Alla Regina delle vittorie
+Maria ne «La stella d’Anglona»
+Il nostro Maggio
+TERZA PARTE
+Ioachim
+Jubilæum!
+Il Papa ci benedirà
+Il Papa ci ha benedetti
+Per la Festa del Papa
+QUARTA PARTE. VARIA
+Exultemus!
+Gigli e Rose
+Le due Porpore
+Ad una fontana
+In Calabria
+Stelle cadenti
+Ritorneranno!
+Il tramonto
+Bambina buona e bella

Un commento a "Ed. Radio Spada: esce ‘Salmi per la Chiesa militante’ di Mons. A. Pujia"

  1. #Luca   8 gennaio 2016 at 8:26 pm

    Bravi ragazzi! Bella copertina per un testo pregevole. 😉