I responsabili del suicidio europeo

I responsabili del suicidio dell'Italia e dell'Occidente

di Agostino (Tino) Nobile.

In queste settimane i siti cattolici hanno giustamente dato rilievo al campione di football americano Matt Birk, cattolico e pro life che ha rifiutato di incontrare il presidente Obama per la sua politica pro aborto. Un atto coerente, che in altri tempi non avrebbe scomodato il giornalismo cattolico. Pare evidente che un personaggio pubblico che lotta per salvare la vita di innocenti, non è un’ovvietà come potrebbe sembrare. Un tempo bastava dire cattolico per sottolineare il suo essere per la vita, oggi siamo costretti ad aggiungere la locuzione inglese “pro life”.

Milioni di cattolici giustificano sia l’aborto che il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Oggi, cattolico è una contraddizione in termini. È come dire che il cerchio è anche un quadrato. Ma il relativismo serve proprio a creare confusione, abusando anche dei termini più belli, come libertà, giustizia, amore. Negli Stati Uniti, per fare un esempio, il gruppo Catholics for Choice appoggia nientedimeno che la famigerata Planned Parenthood, clinica privata multimiliardaria sovvenzionata, tra gli altri, da Barak Obama, che oltre all’omicidio di innocenti, si occupa del commercio di organi dei bambini non nati. Dunque, quel “Catholics” che anticipa “per scelta di coscienza” serve solo a spiazzare gli ingenui, i quali si convincono che si può essere cattolici e abortisti. Il cerchio può essere un quadrato e viceversa, per l’appunto.

Ora, nella neolingua ci navighiamo da molti anni e perlomeno dall’inizio del ‘900, non pochi autori, prevalentemente cattolici, ci hanno consigliato di tenere le antenne ben sintonizzate per proteggerci dalle devastanti conseguenze del relativismo. Nel secolo scorso i sostenitori dell’aborto dicevano che il feto non è altro che un grumo di sangue, quando poi la scienza ha capito (la Chiesa lo ha sempre affermato) che l’essere umano è vita fin dal concepimento, gli abortisti sono passati al “diritto”, alla “libertà” di scelta. Altri due termini abusati dal relativismo.

Fatto sta che oggi i politici ci dicono che abbiamo bisogno di migranti, perché l’inverno demografico ha reso l’Italia il paese più vecchio d’Europa. Nonostante questo dato economicamente e socialmente disastroso, i nostri governi continuano a sovvenzionare quel partito che più di altri si è battuto per questa legge infame. Quest’anno i Radicali hanno ricevuto dal Governo dieci milioni di euro. In altre parole, prendono dalle nostre tasche per nutrire chi ha portato l’Italia a un passo dal cimitero.

Recentemente il socialista portoghese Victor Emanuel Ribeiro Constâncio, vice presidente della Banca Centrale Europea, ha annunciato che “L’Europa deve accettare i migranti per preservare la sua forza lavoro da una contrazione ulteriore. Abbiamo bisogno di più lavoratori per accelerare la ripresa”.

Ovvero, dato che gli europei non fanno abbastanza figli, importiamo mano d’opera dai paesi extra europei. Il che fa pensare che il tanto vituperato piano Kalergi, considerato una bufala diffusa da malati di complottismo sia, al contrario, una brutta realtà (per chi vuole saperne di più può leggere anche il mio ultimo libro dove, oltre al piano Kalergi, mi impegno per smontare le menzogne che hanno reso cattolici e non, autolesionisti incapaci di reattività contro il male che sta distruggendo l’Italia e l’occidente).

Il commento del vice presidente della BCE, comunque, ci lascia, per usare un eufemismo, perplessi. Per due motivi. In Europa la disoccupazione si conta in numeri ad otto cifre. Secondo l’Eurostat, quindi numeri ufficiali, nell’Unione europea ci sono 26 milioni di disoccupati, di cui 19 milioni nella sola zona euro. Ma l’aspetto che più dovrebbe inquietarci è che si continua a sovvenzionare e promuovere l’aborto dei nostri figli. Ora, logica dice che se veramente mancano braccia lavorative, i governi dovrebbero stimolare le nascite aiutando economicamente le famiglie. Tanto più che costerebbe molto, ma molto meno dei migranti. La politica della morte di milioni di innocenti europei e di migliaia di migranti risucchiati dal mare, ci fa pensare che a Bruxelles ci trattano come utili idioti.

Non solo. Dietro a questa prepotenza necrofila, non soddisfatti dei milioni di innocenti massacrati nel grembo della madre, i nostri governi hanno deciso di devastare la vita dei bambini che si sono salvati dai carnefici abortisti. Promuovendo il “matrimonio” tra persone dello stesso sesso, con affidamento di minori, si consuma l’ultimo atto che grida vendetta al cospetto del buon senso. Chi, se non individui accecati da una forma spregevole di nichilismo, può promuovere leggi che cancellano i più elementari diritti della famiglia e del bambino.

Un popolo che sostiene gli adoratori di Moloch non ha futuro.

E certamente non l’avrà, perché in Europa un popolo allogeno è già presente per prenderne il posto. Gli europei non dovranno maledire solo i governi, ma loro stessi che, attraverso il silenzio, l’ignoranza e l’ignavia permettono questa disfatta. Ma i peggiori sono coloro che danno consensi a quei partiti che, parlando solo di economia e corruzione, nascondono consapevolmente il vero problema.

Oggi più che mai, il buon senso sembra davvero travolto da colossali “utili idioti” che votano gli aguzzini della nostra civiltà. L’autoeliminazione più imbecille della storia planetaria.

di Agostino (Tino) Nobile

30 Commenti a "I responsabili del suicidio europeo"

  1. #bbruno   8 gennaio 2016 at 8:51 pm

    un’ analisi perfetta, che rivela una situazione tragica. E il cattolico, quello vero, quello che non si è lasciato intortare dalla neo-lingua, non ha più nessuno che lo difenda, e lo sostenga, tanto meno meno là dove dove sarebbe naturale aspettarselo…Mi consolo leggendo Il Signore degli Anelli: l’ OMBRA del POTERE OSCURO ci sovrasta continuamenete, ci minaccia ad ogni angolo, ma noi dobbiamo proseguire sulla Via…

    Rispondi
  2. #Alessio   9 gennaio 2016 at 2:21 am

    Come sempre concordo con l’amico Bruno, un’analisi perfetta che rivela una situazione tragica.
    S’incomincia a mettere il dito sulla vera piaga, il vero nocciolo del problema : i cretini suicidi.
    Non è più nemmeno possibile incolpare la Massoneria, se non in parte, visto che non siamo in presenza d’una sottile ed intelligente corruzione di popoli come fu per esempio il “risorgimento”. Beati i tempi lontani nei quali si poteva dare la colpa ai comunisti, i quali per quanto perniciosi erano convinti di fare il bene e l’interesse del proletariato (la Storia li ha smentiti come più non avrebbe potuto).
    Tutto ciò appartiene al passato. Oggi l’infezione dilagante è l’imbecillità suicida, che contagia tanti facendoli sembrare degli zombi da film tra l’orrore ed il catastrofico.
    Non abbiamo Cavour ad ingannarci, nè Lenin a prometterci il “paradiso rosso”, no… no, per niente! Abbiamo nullità come Renzi+strenzi che ci servono badilate d’escrementi dicendoci che è cioccolato, e noi (non noi precisamente, ovvio!) che dopo averlo mangiato ne andiamo a chiedere ancora e ancora, chiamandolo “cioccolato”. Quando poi moriremo d’infezione, chi mai potremo incolpare se non noi stessi? E magari con l’ultimo respiro sosterremo ancora che si trattava di cioccolato!
    Tanto per fare un esempio recente ed emblematico, un amico leghista mi ha detto che Maiorino ha dichiarato alla stampa che se diventerà sindaco di Milano vorrà nella giunta un finocchio, un negro e un giocoliere (non un finocchio negro giocoliere, ma tre soggetti distinti), per non parlare di come saranno gli altri, e che costruirà una grande moschea! Ora, se riesce a diventare sindaco e concia la città peggio di come stia già facendo il “compagno Pisapia”, poi non si può dare la colpa alla Massoneria, ai Poteri Forti, alla UE o al resto della fogna ; la colpa sarà dei cretini che l’hanno votato. Ma come cavolo si fà a votare un candidato che si presenta con queste premesse?

    Giusto pochi gorni fa ridevo con alcuni amici messicani di San Diego a proposito del “McKamey manor” (www.mckameymanor.com, più una quantità di foto e video in Google ; vedere per credere), una struttura dove senza mezzi termini si paga per essere duramente maltrattati, insultati, sporcati, legati, messi a contatto con ragni e scarafaggi e imboccati di cose disgustose. Il tutto per diverse ore, e firmando una liberatoria dove si autorizza il personale a questo trattamento e ci s’impegna a non difendersi. Lo scopo? Vivere il proprio film dell’orrore! L’orrore ovviamente è solo una pagliacciata, ma i maltrattamenti e le porcherie sono tutte vere.
    Ridevamo chiedendoci come si faccia ad essere così cretini da volere una cosa del genere, e mentre ridevo mi sono reso conto che probabilmente chi “governa” ride nella stessa maniera. Questo baraccone è infatti l’allegoria della società attuale, dove degli imbecilli pagano e si mettono in lista d’attesa per subire una sorte schifosa che con tutta facilità potrebbero evitarsi.
    Solo che all’uscita dal baraccone basta una doccia e poco di più per lasciarsi tutto alle spalle, quello che i cretini suicidi stanno facendo alla società non solo è molto difficile che possa passare ma può anche diventare una situazione permanente e peggiorativa.

    Non tutti concordano con il discorso della sede vacante, ma riguardo all’intelligenza vacante direi che non possano sussistere dubbi.

    Rispondi
  3. #ricciotti   9 gennaio 2016 at 4:15 pm

    #Bbruno e #Alessio, ultimamente siete sempre d’accordo. Dobbiamo pensare che siete una “coppia di fatto”?
    🙂

    Rispondi
  4. #Alessio   9 gennaio 2016 at 6:16 pm

    A Carlo (Ricciotti)

    Ultimamente sono sempre d’accordo anche con Lister, con Giovanna Viscardi e quasi sempre con il veronese asburgico che parla di Andreas Hofer e che si firma “Cattolico”.
    Direi che ho l’imbarazzo della scelta!

    Comunque sei proprio incontentabile! Quando critico mi inviti alla carità (come no!) quando addirittura non mi censurate, e quando do ragione mi regali queste chicche! Se vuoi ne dico qualcuna anche a Bruno, così, tanto per animare la situazione.
    – Bruno!!! Che cavolo tiri fuori il Signore degli Anelli??? Quale potere oscuro che ci minaccia??? L’imbecillità di ‘sti dementi che votano a sinistra non è nessun potere oscuro, è un fatto del tutto evidente!!! Non facciamola difficile a tutti i costi!!!
    Io almeno ho citato ad esempio degli altri cretini conclamati, senza condirla di fino per forza! Echeccavolo!!!-
    Ecco… così va meglio? Appena spunta Lister o Cattolico attacco a vanvera anche loro, con Giovanna Viscardi ci andrò più piano.

    Rispondi
  5. #cucu' svegliaaa!!!   9 gennaio 2016 at 6:54 pm

    Siccome si fara’anche in Italia(ormai espressione geografica) la legge sui matrimoni gay io proporrei , visto che si parla di diritti (????) civili di estendere gli stessi anche a tante altre categorie “umane”, questo per essere VERAMENTE democratici, come per esempio ai pedofili, se per esempio un uomo a cui piacciono i ragazzini voglia avere rapporti sessuali con un ,diciamo, diciassettenne CHI SIAMO NOI per dirla con il papa…per impedirlo? se il ragazzo e’ nelle sue piene facolta’ mentali e naturalmente e’ maturo sessualmente e consenziente…e poi ancora se questi due vogliono sposarsi perche’ impedirglielo? l’eta’ non conta nulla , e’ solo una convenzione, diciassette, diciotto anni …nell’antichita’ (ANCHE IN ARABIA SAUDITA) era prassi comune no? anche l’incesto, se un padre AMA la figlia e magari la sue “religione” glielo consente e lei e’ consenziente chi siamo noi per impedirto?magari si sposano e fanno figli,… in fondo si amano no? non fanno nulla di male agli altri no? quindi lo stato deve legalizzare la loro unione, magari anche quella con gli animali..in fondo non si fa nulla di male no? basta creare una corrente di opinione, creare un gruppo che spinga i politici( che notoriamente sono come le puttane e lo dico con rispetto per le puttane) e il gioco e’ fatto, magari non subito ma fra un po’ di tempo..il mio ragionamento vi sembra troppo assurdo ed estremista? io non credo, saluti cordiali a tutti.

    Rispondi
  6. #bbruno   9 gennaio 2016 at 8:25 pm

    #ricciotti, questa è davvero carina, e anche una sorpresa…

    Rispondi
  7. #bbruno   9 gennaio 2016 at 8:40 pm

    Alessio, parlo del Potere Oscuro per dirla con la massima concisione… Equivale a dire, è chiaro, ed è Vangelo, “Il Principe di questo mondo”. L’imbecillità di quelli che votano nel senso voluto dal Potere Oscuro o Principe di questo mondo,consiste tutta nel non accorgersi di essere manovrati, come marionette dai fili del puparo…. Saprà che i membri del Potere Oscuro si chiamano appunto “Gli Incogniti”, e se sono incogniti sono ovviamente protetti da un velo scuro..

    Rispondi
  8. #Alessio   10 gennaio 2016 at 12:59 am

    A “Cucù sveglia !!!”
    Il processo di convincimento riguardo alle idee al momento inaccettabili che hai menzionato esiste davvero, si chiama “finestra di Overton”. A questa pagina c’è una dettagliata descrizione : http://www.centrosangiorgio.com/subliminale/articoli/pagine_articoli/come_rendere_accettabile_una_cosa_inaccettabile.htm .
    Si tratta di un argomento molto importante che hai fatto benissimo a considerare, e che andrebbe trattato meglio e più spesso.
    Un cordiale saluto e grazie

    A Bruno
    Che diavolo vuoi ancora???!!! Scusa, scherzo! Avevo anche capito il tuo riferimento del Potere Oscuro.
    E’ che così la Redazione si diverte di più, magari si sta pensando a dare a Radio Spada una piega più umoristica, anche se per essere comici trattando temi come l’infallibilità papale bisogna essere davvero bravi.

    Alla Redazione
    Tra i commentatori con i quali vado sempre daccordo mi sono dimenticato Massimo Trevia e per le poche volte che ho conversato con loro anche Mardunolbo e Frank10.
    Adesso anche l’intervento di questo/a “Cucù sveglia !!!” mi è piaciuto, chissà che non possa inserirlo/a nella mia lista… direi che sto proprio peccando di poligamia!

    Rispondi
  9. #lister   12 gennaio 2016 at 12:24 pm

    No, Alessio, non mi attacchi a vanvera: non sarebbe da Lei! 🙂
    Piuttosto vorrei significarLe che quel tale Maiorino, nell’inserire nel suo programma quelle ignobili promesse, non fa altro che continuare ad eseguire gli ordini del politically correct insegnato dalla massoneria per portare al caos e, quindi, sanare il tutto col loro NWO. La massoneria c’è e lotta con loro (tanto per parafrasare uno slogan in voga nel periodo sessantottino).
    Vero, comunque, che tali ordini, veicolati dai media, possono far breccia sul popolo bue, proprio perché è “cretino suicida”.
    E non dimentichiamo che: “La madre dei cretini è sempre incinta”, quindi c’è terreno fertile.
    Un abbraccio

    Rispondi
  10. #lister   12 gennaio 2016 at 12:26 pm

    Bah! l’avevo scritto in risposta al Suo intervento del 9 u.s. e mi appare in coda. Bah!

    Rispondi
  11. #angelo sebastiano   12 gennaio 2016 at 11:27 pm

    Ma la s. madre Chiesa dov’è? il Papa dov’è, cosa fa? cosa dice? cosa pensa? cosa scrive?

    Rispondi
    • #bbruno   14 gennaio 2016 at 11:52 am

      “il papa non c’è….inutile cercarlo”:è una risposta ad Angelo!

      Rispondi
  12. #Alessio   13 gennaio 2016 at 2:38 am

    Salve Lister!

    No, niente attacchi a vanvera! Lo scherzo è finito, a meno che non si voglia aprire una sezione umoristica a parte. E poi Lei ormai fa parte della Squadra Scelta di RS!

    Sì, sì… Maiorino segue la tubatura della fogna, è chiaro. Ma chi lo vota??? Lui potrà seguire quel che vuole, ma chi lo vota lo fà di sua iniziativa! Come si fà ad essere così disperatamente pirla???? Come, chiedo io?????
    La madre dei cretini è sempre stata molto prolifica, ma adesso scopriamo che abbia anche un battaglione di sorelle, tutte egualmente prolifiche!
    A proposito, tra i commentatori dell’articolo sul film di Checco Zalone (http://www.radiospada.org/2016/01/cinespada-quo-vado-versus-italians-lautorazzismo-italiano-e-lodio-di-certa-sinistra-contro-i-lavoratori/) si è inserito un tale “Dinamo Taranto” che parla in termini entusiastici di “compagno Lenin” e “buon vecchio Marx”… ovviamente gli sono state date risposte adeguate in quantità, tra cui un eccellente commento del buon Frank10, ma, come si dice, parli del diavolo…

    Un abbraccio!

    Rispondi
  13. #lister   13 gennaio 2016 at 8:57 am

    Eh sì, Alessio, l’ho letto!
    Purtroppo ci sono in giro ancora parecchie zecche, nonostante il DDT targato Eltsin prima e Putin poi. Ma loro no, loro rimangono appiccicati a quella putrida vulva da cui uscirono quel tale Marx ed il suo compagno Engels, in attesa di un nuovo funereo, lugubre, mortifero evento.
    Poveracci!

    Seguo sempre i Suoi dotti, pungenti, sagaci interventi. 🙂
    Ad maiora.

    Rispondi
  14. #lister   13 gennaio 2016 at 10:32 am

    Madre Chiesa dov’è? Boh!
    Il “Papa” dov’è? In giro a farsi applaudire dal popolo bue
    Cosa dice? Bergoglionerie
    Cosa pensa? Pensa???
    Cosa scrive? Un libro sulla (sua idea di) Misericordia e lo presenta in Vaticano chiamando un Cardinale (suo lacchè), un comico (comunista), un cinese (delinquente)…

    Ecco qua!

    Rispondi
  15. #massimo trevia   13 gennaio 2016 at 1:42 pm

    lister,sono d’accordissimo con te.non so se lo hai fatto apposta,ma il tuo” cosa dice?(…)cosa pensa?(…)”,assomiglia molto al dialogo cantato nella “Bohème” fra i due protagonisti.è una chiesa un po’ bohémienne,che si vanta però,purtroppo, della falsa semplicità ciabattona ed ignorante.io,che fra l’altro voglio bene alla Germania da sempre,sento bollirmi il sangue nelle vene vedendo quella ragazza tedesca che riceve uno sputo da quella capra islamica con il naso da caprone!non so che avrei potuto fare,da solo,lì.ma è un a offesa a tutti noi europei.a beethoven,bach,cc.visto che è germania,ma anche a tutto il nostro modo di essere,almeno quello che ancora dovremmo essere.ma ,a parte il fatto che spero nella nostra riscossa,questo è il risultato del nostro vigliacco modo di essere attuale.anche se odio il solito modo di dire “siamo tutti così….”.quindi,almeno noi,reagiamo!un saluto .

    Rispondi
  16. #Maria   13 gennaio 2016 at 3:58 pm

    Scusate ma state facendo a gara con chi ne sa dire di peggio .Ma che cristiani siete . Lei Lister non si vergogna mica con quel suo modo di proporsi ,sparlando di questa nostra S. Chiesa ,come ” popolo in cammino “e, dentro penso ci sia anche lei o no ? Altrimenti deduco che ,i miei cari amici Testimoni Di Geova ,sono di gran lunga migliori ,perché onesti e rispettosi .Lo dico perché li conosco molto bene da circa una quarantina d’anni è .sono sicura che il buon Dio avrà sen’altro maggior considerazione per loro che per noi . Possibile che nessuno sappia dire niente a difesa di questo nostro povero Cristo continuamente perseguitato e crocifisso ? Dove siete cristiani insicuri e paurosi?

    Rispondi
  17. #Alessio   13 gennaio 2016 at 8:29 pm

    A Lister
    Grazie mille per il Suo appoggio, alcune volte sono stato censurato ma più di così alla Redazione non si potrebbe davvero chiedere!
    Quanto ai compagni, più che stare appiccicati alla putrida vulva pare che l’apprezzino da lontano, visto che si guardano molto bene dall’andare a godersi di persona le delizie del marxismo, seppure tanto ridemensionato ed indebolito.
    Quindi anche ciarlatani, oltre tutto.
    Dov’è la Madre Chiesa? Mha, è quello che ci stiamo domandando un po’ tutti ; il Papa è diventato un po’ come il calamaro gigante : dicono che ci sia ma s’è persa la memoria dell’ultima volta nella quale è stato visto.

    A Massimo
    Chissà mai che la capra islamica con il naso da caprone in questi ultimi giorni non abbia incontrato qualcuno dei camerati innervositi… magari quel naso adesso ha una forma diversa. Sempre che non sia scappato prima a gambe levate, visto che non era donne.
    Come quasi sempre, gli islamici sono i soliti pagliacci vigliacchi amanti del colpo facile in puro stile “leonka”.
    Come sempre, gli infami politici europei si schierano contro i loro popoli (parlo della Germania, in questo caso).
    Immaginati una cosa simile nella Germania degli anni ’30, a parte il fatto che i marocchi non sarebbero mai stati lì… immagina! Che spettacolo, vero?

    A Maria
    Cara signora, non commetta l’errore di confondere l’insicurezza e la pavidità con il rifiuto delle eresie di Bergoglio.
    Nella fattispecie il camerata Lister non mi pare affatto nè pauroso nè insicuro, anzi, di certo se potesse farebbe piazza pulita della feccia che ci ammorba ; magari non calcherebbe la mano come farei io (non lo so) ma sicuramente ce li leverebbe tutti dai piedi.
    I “testimoni di Geova” lasciamoli pure perdere, visto che sono una delle sette più eretiche e truffaldine, non valgono il tempo per parlarne.
    E’ vero, Cristo viene continuamente perseguitato e crocifisso, ma ha dimenticato di dire da chi. Provvedo io : dagli eretici, apostati e traditori che dovrebbero diffondere la Verità quando invece diffondono l’errore, dai nemici che blandiscono con le loro untuose parole e dagli altri nemici che nel loro vile silenzio trascurano di affrontare. Ecco da chi.
    Io parteciperei molto più che volentieri a una Crociata, contro tutti i nemici iniziando da quelli al “governo”, ma sa perchè non lo posso fare? Perchè ci sono appunto così tanti cristiani indecisi e paurosi che non ci pensano manco lontanamente e si accodano all’andazzo.
    La sua stessa domanda la faccio io :-CRISTIANI, DOVE SIETE?????-.

    Rispondi
  18. #Maria   13 gennaio 2016 at 10:57 pm

    Quanto poco rispetto da parte sua Alessio ,per tante persone che senza colpe non la pensano come lei .Ma perché non si accetta ,almeno nel pensiero ,che tutti noi siamo ad immagine e somiglianza di Dio .Non le sembra che non lo stia crocifiggendo lo questo nostro povero Cristo .Non ci sono parole ….Forse non ve ne rendete conto .Che Dio vi conceda il suo perdono e chiudo.

    Rispondi
  19. #Alessio   14 gennaio 2016 at 1:50 am

    A Maria

    Cara signora, per chi, di grazia, dovrei avere più rispetto? Quali sarebbero le “tante persone che senza colpe non la pensano come me”?
    Quello di cui in effetti non mi sto rendendo conto è da che parte stia Lei. Io da parte mia sono chiarissimo : tanto in senso religioso quanto in senso politico sono più a destra possibile. Lei come la pensa? Se ha intenzione di continuare a scrivere sarebbe bene che lo facesse sapere.
    Che Dio conceda il Suo perdono a tutti noi, Lei compresa.

    Rispondi
  20. #Maria   14 gennaio 2016 at 9:41 am

    Sa signor Alessio che non ci ho mai pensato .Se Gesù fosse di questi tempi indubbiamente starei dalla sua parte ma ,visto che sono passati oltre 2000anni dalla sua morte e, qualcuno si è preso la briga di portare avanti il suo ricordo io di Lui me ne sono innamorata : grazie alla mia Santa Chiesa .

    Rispondi
  21. #bbruno   14 gennaio 2016 at 11:45 am

    …il papa non c’è…inutile cercarlo!

    Rispondi
  22. #Manuela   14 gennaio 2016 at 1:32 pm

    Sig.ra Maria, con tutto rispetto, i suoi commenti lasciano intendere che di vero catechismo (SAN PIO X) e storia della chiesa la sua conoscenza sia nulla.
    Posso comprendere la sua buona fede, ma non denigri chi cerca di difendere la vera dottrina, che non è certamente quella del popolo in cammino (verso il baratro) tanto decantato da bergoglio.
    Con un po di umiltà si studi il catechismo di San Pio X, l’aiuterà a convertire anche i suoi amici testimoni di geova (visto che in 40 anni non c’è riuscita).
    Saluti e buon cammino, non verso le periferie, verso la VERA CHIESA.

    Rispondi
  23. #Maria   14 gennaio 2016 at 3:51 pm

    Signora Manuela ,fare proselitismo ?. Non saprei proprio come fare .Non ne avrei proprio le capacità Come si fa ,ad inculcare ,nella testa di una persona ,una religione ,frutto di un cammino più o meno approfondito magari nell’arco di una vita ? Partita già persa in partenza, per chi lo volesse fare ..Io parlo di Cristo a parole ,se mi è consentito con persone con le quali sono in dialogo ,altrimenti niente .Solo con la mia vita, con il mio esempio forgiato nel tempo , dai suoi insegnamenti .Di che potrei vantarmi ,di quello che non posseggo ,se non fosse solo ,per la sua grande Misericordia nei miei confronti ?.Conosco tutti i Testimoni di Geova della mia zona , e molto bene ,sono cari amici tutti indistintamente ,buoni ,onesti ,purtroppo fiduciosi ed ingenui in questo caso .Sono sicura che il buon Dio saprà accogliere anche loro .A noi è consentito di accettarli come fratelli perché figli dello stesso Padre.

    Rispondi
    • #Manuela   14 gennaio 2016 at 5:47 pm

      Signora Maria legga bene il Vangelo poi capirà come aiutare i suoi cari amici testimoni di geova. Se non lo sa i testimoni di geova appartengono ad una delle peggiori sette luciferine.
      Dai suoi commenti non capisco se ci è o ci fa…….sembra aver voglia di sfottere.
      Prego x la conversione sua e soprattutto dei suoi amici satanisti.
      Pace e bene.

      Rispondi
  24. #massimo trevia   14 gennaio 2016 at 4:20 pm

    bravo alessio!condivido la speranza.e che risorga lo spirito degli antichi gemani,ovviamente non più pagani!maria,ma se il cristianesimo fosse questo….i barbari si sarebbero convertiti?no!il cristianesimo c’entra eccome con l’amore e la difesa della NOSTRA terra!e se vincono i maomettani,non c’è più,la nostra terra e se avessero vinto nella storia tu non saresti manco nata.pensaci!!!!

    Rispondi
  25. #Alessio   14 gennaio 2016 at 7:50 pm

    A Maria
    Comprendo la Sua buona fede, però è ora che decida con chi schierarsi in questo mondo, perchè il nemico comune la sua buona fede la deride e la calpesta.
    Se a questa buona fede non aggiungerà anche delle opere pratiche, come l’andare a votare nella giusta maniera o praticare una carità reale, non contribuirà alla salvezza della Cristianità.
    L’affermazione “io sto con Gesù Cristo” è perfetta, ma da questo cosa ne consegue di concreto? Se è davvero con Cristo, come mi pare indubitabile, renda utile questa sua Fede attraverso degli atti. Ed uno dei più importanti al giorno d’oggi è fare fronte comune contro il nemico.

    A Massimo
    Leggiti di Ottone il Grande (https://it.wikipedia.org/wiki/Ottone_I_di_Sassonia), il vincitore di Lechfeld (https://it.wikipedia.org/wiki/Battaglia_di_Lechfeld). Lui sì che incarnò perfettamente lo spirito germanico e cattolico nella sua migliore espressione.
    Quanto ci mancano uomini così!

    Rispondi
  26. #massimo trevia   15 gennaio 2016 at 3:53 pm

    leggerò senz’altro.comunque,ho la grazia di avere fatto studi organistici che proseguo e di godere di j.s. Bach eccetera!mi faccio(era protestante?pazienza….ma ha scritto anche la messa in si minore,cioè musica “cattolica”…)e così posso abbeverarmi allo spirito tedesco…anche se a quei livelli tutto è universale:lo spirito tedesco vero(non pesante:certo,c’è anche quello,ma come per lo spirito italico ci sono macchiette varie)è una delle più grandi e commoventi espressioni dello spirito umano.grande popolo!!!!!e non solo “perchè sono precisi”!ovvio,hanno i loro difetti…..e li saluto,i tedeschi:difendiamo la nostracomune civiltà!

    Rispondi
  27. #massimo trevia   15 gennaio 2016 at 4:03 pm

    ho letto!mi ricordo una cosa:presso i germani l’uso dell’arco e di ogni arma in grado di colpire da lontano il nemico era visto come disdicevole e di fatto gli archi erano usati per lo sport della caccia.anche se poi gli anglo-sassoni,tempo dopo(germanici anch’essi),svilupparono il “longbow”:l’arco lungo.ma in genere fu così.perchè?perchè era ritenuto sleale:un vero guerriero non sta lontano dall’avversario! e così gli spartani ecc.
    lo spirito europeo migliore,perciò!invece,unni ecc.non si facevano di questi problemi.vedete voi…..e grazie ad alessio.

    Rispondi
  28. #Alessio   15 gennaio 2016 at 7:27 pm

    A Massimo

    L’arco lungo che tu citi fu il flagello dei Francesi durante la Guerra dei Cent’anni, tanto che presero l’abitudine di tagliare l’indice ed il medio ai prigionieri onde distruggere una possibile carriera d’arcere. Per contro, presso gli Inglesi divenne un gesto di scherno e di sfida verso i Francesi il mostrare le due dita, in una sorta di V con la palma rivolta verso l’interno.

    Lechfeld fu una battaglia tanto gloriosa quanto importante, che purtroppo è caduta nel dimenticatoio. Se Ottone fosse stato sconfitto la sopravvivenza dell’Impero sarebbe stata in grave pericolo, ma grazie a Dio ed al grande valore degli antichi cattolici la vittoria non mancò nonostante la schiacciante inferiorità numerica.
    Coloro che oggigiorno nel mondo “cattolico” fanno i pacifisti e i tolleranti si ricordino bene quanto la Chiesa e la Cristianità debbano ai guerrieri, senza i quali si sarebbero ridotte ad una fiammella ben prima dell’anno 1’000.
    Grazie a te, alla prossima!

    Rispondi

Rispondi