[VIDEO-DOCUMENTARIO] Sul ‘sedevacantismo’ di Mons. Lefebvre

Immagine

Questo video racconta la testimonianza di un sacerdote (Anthony Cekada) che ha collaborato con Mons. Lefebvre: è una storia “alternativa” e quindi interessante. Le sue conclusioni sono condivise da una parte di Radio Spada, non lo sono da altre. Il tema dell’approccio di Mons. Lefebvre alla crisi nella Chiesa è un tema sempre attuale. Le sue “attenzioni” per il sedevacantismo sono state costantemente parte del dibattito che ha ruotato attorno alla sua figura. Il video è in lingua inglese ma molto chiaro e comprensibile. Buona visione! [RS] 

15 Commenti a "[VIDEO-DOCUMENTARIO] Sul ‘sedevacantismo’ di Mons. Lefebvre"

  1. #Andrea Sandri   29 febbraio 2016 at 12:34 pm

    Interessante e ben assemblato. Fr. Cekada è persino simpatico. Rimane il fatto che alcune citazioni non possono parlare per l’intera opera che porta con tutta probabilità in un’altra direzione. Inoltre il problema e la tragedia dell’attuale sedevacantismo è un approdo nemmeno implicito nelle sue premesse: la negazione della validità degli ordini che ovviamente non discende dalla legittimità di un ufficio (quello del Papa e dei Cardinali). In attesa di un video di Fr. Cekada sul punto, ringrazio della riflessione.

  2. #Alessandro   29 febbraio 2016 at 3:13 pm

    Voglio essere sincero: perché una persona dovrebbe abbandonare la propria parrocchia, mettere a rischio amicizie e reputazione per approdare in una “fraternità” che, pur schifando(giustamente in senso assoluto, quindi SOLO sedevacantista) con spesso malcelato senso di superiorità ogni aspetto della liturgia, della catechesi e di qualsiasi altro pestifero miasma vaticansecondista, continua a ritenere tutte le suddette cose legittime e lecite? Penso, con tutto il rispetto per le persone coinvolte, che la FSSPX stia creando una sorta di classificazione tra cosiddetti cattolici di serie A(loro), di serie B(tradizionalisti alla Burke e seguaci), di serie C, D etc. Considero ciò quanto di più anticristiano possa esserci.

    • #lister   29 febbraio 2016 at 6:16 pm

      “Considero ciò quanto di più anticristiano possa esserci.”

      Cristianità, quanti ragionamenti contorti si fanno in tuo nome…
      Ha presente la parabola del grano e della zizzania?
      E’ ciò che fa la FSSPX: quello nel granaio, l’altra da bruciare. Sic et sempliciter.

  3. #guelfonero   29 febbraio 2016 at 3:48 pm

    Grazie per aver postato questo interessante documentario (che certamente farà discutere). Piergiorgio Seveso

  4. #Pietro Ferrari   29 febbraio 2016 at 6:29 pm

    “Inoltre il problema e la tragedia dell’attuale sedevacantismo è un approdo nemmeno implicito nelle sue premesse: la negazione della validità degli ordini che ovviamente non discende dalla legittimità di un ufficio (quello del Papa e dei Cardinali).” Cosa significa questa frase sarà magari oggetto di un video.

  5. #Alessandro   29 febbraio 2016 at 7:56 pm

    Cara/o Lister, ha presente la parabola cui ha fatto riferimento? Ecco, sappia che il Padrone che stabilisce quale sia il grano e quale la zizzania non è lei e nemmeno quanti aderiscono e/o compongono la FSSPX. Tanto per essere chiari: chi è che nel video considera i sedevacantisti dei nemici di Cristo peggiori dei protestanti e addirittura dei giudei? E’ così sicura sig.ra/sig Lister di essere agli occhi degli Signore annoverata/o tra il grano?

    • #lister   1 marzo 2016 at 11:59 am

      Sarà sempre quel Padrone a scegliere tra il discernimento attuato da Lei e quello per Lui più corretto.
      Sarà sempre quello stesso Padrone a scegliere tra le scelte fatte dalla FSSPX e quelle per Lui più corrette.
      Non è, certo, Lei in grado di definire corrette, o non, le scelte fatte dalla FSSPX.
      E non sarà, certo, Lei a definire me grano o zizzania.

      Sono lister, maschio.

      • #Alessandro   1 marzo 2016 at 6:57 pm

        Lei è duro d’orecchie è troppo astioso! Io, si badi, non ho parlato male della fsspx. Ho semplicemente detto che i loro comportamenti, fossero anche in buona fede, favoriscono la classificazione di cui ho parlato. Lei ha risposto stizzato senza capire un tubo e subito attaccando. Mi sono quindi permesso di farle notare come ogni decisione spetti al Signore(non a lei, tanto meno a me). Lei ha proseguito con astio la conversazione accusandomi per affermazioni che non ho mai fatto! Se lei è uno dei frutti di suddetta fraternità, confermo le miei impressioni.

      • #lister   2 marzo 2016 at 6:48 pm

        E Lei è duro di comprendonio, oltre che ineducato nei confronti miei e di Petrus.

        Io, dal mio canto, non ho “attaccato” nessuno, tanto meno con astio.

        Alla Sua affermazione apodittica. “Considero ciò quanto di più anticristiano possa esserci.” riferito alla FFSPX, ho cercato di farLe capire, con la Parabola proposta, che la suddetta Fraternità opera per far valere la Verità del Magistero togliendo la zizzania dal grano. E lo fa molto cristianamente.

        La domanda:
        “E’ così sicura sig.ra/sig Lister di essere agli occhi degli Signore annoverata/o tra il grano?”
        nasconde di per sé, subdolamente, la risposta ed a quella mi sono appellato io, dicendoLe che non è in grado Lei di darmi della “zizzania”.

        Le “decisioni spettano al Signore” quando saremo al Suo cospetto: qui, in Terra, spettano ai Suoi Vescovi: da episcopos, sorveglianti, sovrintendenti. Ha mai visto un sovrintendente che non fa una cernita, nel suo staff, tra buoni e cattivi elementi?
        Le è chiaro, adesso?

        Non sono un “frutto” della FSSPX, anzi non condivido alcune loro condiscendenze col Vaticano.

        Che poi Lei confermi le Sue impressioni, non mi muove un baffo.

  6. #giona   1 marzo 2016 at 2:00 pm

    Msg Lefvbre era di fatto sedevacantista in “erba” dato che allora le cose non furono chiare e fu frenato parecchio dall’interno. Onore a lui. Quanto a vedere nella FSSPIOX il grano ce ne vuole di fantasia, al giorno d’oggi il grano sta sparso qua e là,anche nella fraternità, non vedo nessun gruppo avere ragione , vedo solo certe ragioni maggiori o minori ma tutti si affibbiano patenti di infallibilità che non possiedono.Di certo la FSSPIOX è contro ilMagistero della Chiesa in quanto critica il papa eretico ma difeso come tale, cosa che un cattolico non può fare a meno di andare contro i Papi precedenti non eretici.

  7. #Petrus   1 marzo 2016 at 2:13 pm

    Stupisce che tiri in ballo la zizzania chi segue sacerdoti che parlano male della FSSPX da quando si svegliano a quando vanno a dormire, scrivendo male persino di questo sito

    • #Alessandro   1 marzo 2016 at 7:54 pm

      Lei Petrus è un altro che parla solo per dare aria alla bocca! I suoi sono giudizi temerari, faccia attenzione ad esprimerli pubblicamente! Criticare l’operato di qualcuno e i relativi frutti bacati non significa necessariamente parlarne male.

  8. #giona   1 marzo 2016 at 8:23 pm

    Mi dispiace petrus ma ragiono con la testa (la mia) dato che nessuno obbliga a obbedire ad un Papa in sua assenza totale.Sarebbe scismatico eretico o quel che vuole se invece ci fosse un Papa ed io lo criticassi.Se lei si riferisce all’IMBC (che stimo come stimo anche la FSSPIOX e spero tutti in buona fede) non condivido neppure l’idea di un papa materiale che penso non possa esistere.Inoltre la giurisdizione canonica è pressochè agli sgoccioli ormai nei modernisti e non si sa neanche se è vescovo il biancovestito materiale. Non conosco sacerdoti sedevacantisti totali e me ne dispiace. Quindi se non fosse che gli eretici-scismatici (da Cristo che è quel che conta) sono i neomodernisti dovremmo considerare scismatici sia la fraternità che l’istituto. Il non una cum però è importante. Santo Rosario per santificare le feste se le cose avessero apeggiorare ancora.

  9. #Mardunolbo   2 marzo 2016 at 10:59 pm

    Bravo Giona che scrive con equilibrio ! Condivido come condivido le analisi , come al solito “accese”, di Alessandro …”criticare l’operato ed i relativi frutti bacati non significa ..parlarne male” ;-))

  10. Pingback: Il futuro vescovo T. de Aquino OSB: ‘Sede vacante? Questione disputata’ | Radio Spada