[VIDEO] Messico: divorziata testimonia ufficialmente a incontro con Bergoglio

Immagine

Bergoglio ha ascoltato diverse testimonianze ufficiali allo stadio Víctor Manuel Reyna, dove si sono concentrate- secondo le autorità – 42.000 persone.
Questa è quella di Humberto e Claudia (divorziata, “risposata civilmente”):
“Yo Humberto antes era soltero (single) y yo Claudia divorciada con 3 hijos, tenemos 16 años de casados por el civil (“matrimonio” civile). El Señor nos permitió la bendición de tener un hijo de ambos que actualmente tiene 11 años”.
Bergoglio prima annuisce, poi li abbraccia più volte.
Di seguito il video:

23 Commenti a "[VIDEO] Messico: divorziata testimonia ufficialmente a incontro con Bergoglio"

  1. #Alessio   16 febbraio 2016 at 12:24 pm

    C’è però da dire che la parte dove si parla del divorzio è nei primi 20 secondi.
    Per quasi tutto il resto del tempo il tizio parla del volontariato che fà con la moglie, specialmente in ospedale, anche quello di riabilitazione d’un carcere , e di come condividono gli alimenti con i bisognosi per “comunicarsi” in questo modo non potendo ricevere l’Eucarestia.
    Conclude (da 2:01) dicendo :-E’ meraviglioso il Signore, ci permette di servire chi ne ha bisogno, abbiamo solo detto “Sì” e Lui si è incaricato di mostrarci verso dove camminare. Siamo benedetti, perchè abbiamo un matrimonio ed una famiglia dove il centro è Dio.-

    Sinceramente, divorzio sì divorzio no, trovo molto più cattolici questi due di tanti (non tutti, ma non pochi) cosiddetti “tradizionalisti” che fanno grandi discorsoni ma non muovono un dito per nessuno, meno che mai per chi ha necessità immediate.

    Rispondi
  2. #rosy1957   16 febbraio 2016 at 12:38 pm

    Queste stesse cose le fanno da 500 anni circa i protestanti. No news. Ed i protestanti accusano i cattolici (i “tradizionalisti”) delle stesse cose. Bene. Nessuno è obbligato a rimanere cattolico. MA almeno non venga qui a far la morale sui tradizionalisti che non fanno, mentre invece questi…che ne sa di quel che i tradizionalisti fanno o non fanno ? NULLA, perché ai tradizionalisti nessuno offre un microfono ed un invito davanti al VdR.
    A me il discorso sembra molto “proddie”, protestante: noi facciamo, noi abbiamo. noi siamo benedetti…

    Rispondi
  3. #rosy1957   16 febbraio 2016 at 12:44 pm

    e continuo…anzi molto fariseo. Al posto loro sarei rimasta ben nascosta tra i 42.000, per non dare scandalo. E non offendere quelle donne che restano fedeli al loro sposi, né quegli uomini che si preoccupano solo di far stare bene la loro sposa. E che continuano entrambi a viver il loro matrimonio chiedendo la Grazia del Signore per questo. E si dedicano ai figli (uno, due, tre, quattro…), ai genitori anzian, a svolgere bene il proprio lavoro, ad aiutare chi è in difficoltà….ma non si autoproclamano benedetti dal Signore, ma continuano a battersi il petto, ritenendosi peccatori e chiedendo perdono.

    Rispondi
    • #Alessio   16 febbraio 2016 at 1:29 pm

      Amica, non mi venga a dare del protestante!
      So abbastanza bene quel che i tradizionalisti fanno o non fanno, ne conosco parecchi e purtroppo tanti di loro si limitano ai paroloni ma non fanno nulla di concreto.
      Come può notare da questo mio articolo, che parla d’un’esperienza diretta http://www.radiospada.org/2016/02/fra-cristoforo-a-cuba/ se lo vada a leggere.

      Ovviamente sono contro il divorzio e non lo accetto, ma tra un divorziato che a parte questo si comporta da cattolico ed un fenomeno di dottrina che a conti fatti parla e basta preferisco il primo.
      Non è d’accordo? Affari suoi, ma non mi venga a dire “che ne sa di quel che i tradizionalisti fanno o non fanno ?” perchè lo so piuttosto bene. E magari meglio di Lei.

      Rispondi
      • #jeannedarc   16 febbraio 2016 at 2:44 pm

        sì, il problema ovviamente è proporre IMPLICITAMENTE come modelli questi coniugi, invece di chi, avendo magari subito un divorzio o una separazione, continua a vivere cristianamente. qui non è in dubbio la simpatia umana ma la decenza di non proporre contro-modelli in un’occasione pubblica cui partecipa Bergoglio.
        ma, conoscendo Bergoglio, la cosa non stupisce.

        Rispondi
  4. #piuma   16 febbraio 2016 at 12:57 pm

    Bene bene caro Alessio accettando ciò che non è bene si accetta il male.
    L inferno è aperto per chi ci vuole andare e diventare escrementi ….fate pure

    Rispondi
    • #Alessio   16 febbraio 2016 at 1:32 pm

      Stessa risposta che puoi vedere sopra. Nel frattempo pensa ai tuoi, d’escrementi, e vedi di non diventarci tu.

      Rispondi
  5. #bbruno   16 febbraio 2016 at 2:15 pm

    “Il cardinale Rivera Carrera è un mostro per tutti noi, vittime, perché ha protetto per decenni i preti messicani violentatori … vederlo sfilare sulla papamobile insieme al Papa, come grandi amici, mi ha causato ripulsa oltre che un dolore enorme. Ci prendono in giro ed al Pontefice è caduta la maschera del ‘prete buono’: no, le vittime della pederastia clericale non gli interessano proprio”.

    Attenzione allora: quel “volto buono” che commuove tanti è solo una maschera, degna davvero di tanto papa Imbroglio.

    (La denuncia, e l’avvertimento implicito, viene da Juan Carlos Cruz Chellew, vittima anch’egli di abusi sessuali e tra i più importanti accusatori presso la Santa Sede delle violenze pedofile di parte del clero latinoamericano.)

    Rispondi
  6. #Alessio   16 febbraio 2016 at 2:53 pm

    A Jeanne

    Infatti io non ho detto che siano due modelli di perfetti cattolici, ho detto che tra loro ed altri che ho descritto preferisco loro. Quel che fà Bergoglio è un’altra cosa.
    Visto che Rosy1957 parla di dare scandalo, io mi scandalizzo MOLTO di più quando gente che va tutte le domeniche alle Messe tridentine e passa la vita a parlare di tradizionalismo non caccia una lira manco morta a nessuno, non fà un minimo di volontariato e non cancella una bestemmia sul muro se ne vede una.
    Quanti ce ne sono così? Non pochi, e lo sappiamo.

    Rispondi
  7. #Giuseppe   16 febbraio 2016 at 3:42 pm

    Rosy1957 ha detto cose molto giuste e l’incazzatura di Alessio, qui, mi sembra fuori posto.

    Rispondi
    • #Alessio   16 febbraio 2016 at 3:46 pm

      E io lascio che così continui a sembrarti.
      Anch’io m’incazzo abbastanza quando a tante e tante parole non corrispondono dei fatti. Non mi piace per niente dirlo, però dopo averlo sperimentato tante volte resto della mia opinione. Voialtri non la pensate così? Non pensatela!

      Rispondi
  8. #Manuela   16 febbraio 2016 at 5:50 pm

    Per Alessio

    io sono una dei lettori di RS che non ha risposto al tuo appello pro-padre Darovis. I motivi te li elenco:

    1- Il tuo atteggiamento, sovente superbo;
    2- lo stipendio che prendo dal mio lavoro a stento mi permette di arrivare a fine mese;
    3 – non posso permettermi di acquistare un computer, accedo a internet quando ho la disponibilità di un’amica che mi consente di usare il suo portatile;
    4 – ogni domenica, per raggiungere il luogo dove celebrano la S. Messa tridentina, macino parecchi chilometri, impiegando tutta la giornata, dovendomi spostare con mezzi pubblici (che non mi costano poco);
    Quando posso, non spesso come vorrei, aiuto qualche vicino in paese che so essere in difficoltà.
    Di fedeli tradizionalisti come da te descritti, dove io vado, non ce ne sono.
    Conosco brave persone, che nel silenzio si prodigano in favore del prossimo, sacerdoti compresi.
    La tua è un’ottima iniziativa, ma, questo vale per me, non si può aiutare tutti.
    Senza polemica, sii un po’ più umile, con l’umiltà si ottengono maggiori risultati.

    Rispondi
    • #Alessio   16 febbraio 2016 at 8:24 pm

      A Manuela

      Ti rispondo con i numeri, seguendo le tue affermazioni.

      1- La pensi così? Pensala.
      2- A te non permette di arrivare a fine mese, ma a tantissima altra gente lo permette eccome. Da parte mia, privatamente (quindi Radio Spada a parte), mi sono rivolto solo a gente molto benestante e ricca, che parla tanto di Tradizione ma che non ha cacciato una lira.
      3- Come al punto 2.
      4- Brava, ma non ha nulla a che vedere con il discorso.

      Fai molto bene ad aiutare chi puoi, e beata te se dove vai a Messa tu la gente è tutta come te. L’ambiente tradizionalista che ho visto io, sino ad ora, lascia molto a desiderare in quanto alle opere. Ripeto : NON TUTTI MA NON POCHI.
      Certo, non si possono aiutare tutti, è vero. Però qualcuno bisogna anche aiutare, e per ora da parte di che parla tanto e si atteggia tanto ho visto molto poco. E, ripeto, non mi sono affatto rivolto a gente in difficoltà economiche, tutt’altro.
      Senza polemica, non preoccuparti per me, vado bene così.

      Il mio di questa volta è uno sfogo, dopo aver visto tante volte chi potrebbe dare una mano far finta di nulla pur senza rinunciare alle grandi parole.

      Rispondi
  9. #Alessio   16 febbraio 2016 at 9:35 pm

    Onde evitare di dover rispondere alle critiche di qualcun’altro che non avesse ancora capito il concetto, lo spiego in dettaglio una volta per tutte.

    1- Non accetto le convivenze prematrimoniali, nè il divorzio nè alcuna concezione di famiglia e di moralità diversa da quella tramandata dalla Tradizione.

    2- Non sono d’accordo nel proporre la coppia del video come esempi di Cattolicesimo.

    3- Non approvo le aperture moderniste di Bergoglio mai ed in nessun caso.

    4- Nonostante tutto ciò, trovo PERSONALMENTE (quindi non sto enunciando una Verità ma un’opinione) più cattolico nonchè migliore come persona un divorziato che, a parte questo, si prodiga per il bene rispetto ad altri che passano la giornata parlando d’infallibilità, encicliche, pizzi e merletti ma non muovono un dito per nulla e non donano un centesimo per nessuno.
    Nella fattispecie, preferisco la coppia del video, pur senza conoscerla, a parecchi che si proclamano “cattolici tradizionalisti” e vivono il Cattolicesimo come un arido insieme di norme giuridiche.

    5- Non mi sto riferendo a TUTTO l’ambiente tradizionalista, ma purtroppo ad UNA PARTE NON TRASCURABILE, per lo meno della realtà milanese.

    6- Non sto cercando consensi, quindi non m’interessa minimamente se qualcuno non è d’accordo. Lui/Lei si tenga la sua opinione e io mi tengo la mia, spero solo che questo/a lui/lei non abbia mai bisogno del tipo di “tradizionalisti” che ho criticato, perchè alla sua richiesta d’aiuto immediato risponderanno con una citazione tanto raffinata quanto inutile.

    Con questo considero chiuso il discorso.

    Rispondi
    • #Lucius   18 febbraio 2016 at 5:32 pm

      Alessio,e’giusta la tua stizza nel constatare certe’chiusure’;che vuoi farci cosi’e’l’uomo comune,solo i santi veri sono impeccabili e noi dobbiamo sforzarci di diventare prima uomini,poi santi:Solo questo ci deve importare.Poi possiamo togliere ‘la pagliuzza dall’occhio del fratello’.Una virile stretta di mani.

      Rispondi
  10. #bbruno   18 febbraio 2016 at 10:03 pm

    Certo, “il papa è per tutti e non può mettersi in politica”, lui “non s’immischia”. lo dice il papa nostro Franciesco , e giù a battergli le mani…A meno che la politica non minacci di “costruire muri” contro i suoi ‘migranti’,e allora sì che s’immischia, e lancia la scomunica: “Trump non è cristiano”! (vedi colloquio in aereo con giornalisti di ritorno dal Messico- l’aereo gli porta sempre bene,pare…)

    La Cirinnà invece che cosa fa lui non lo sa, anzi lo sa benissimo, ma queste cose non hanno nulla a che vedere con l’essere cristiano: quisquiglie sono, lui non s’ immischia, “il papa è per tutti”, che gli LGTBiani non si arrabbino e gli tolgano il saluto, non sia mai ..Ma i ‘migranti” guai chi glieli ferma: anche là è andato sul confine – altra Lampedusa- a perorare la loro causa:”ognuno ha diritto di sognare”.La qualcosa è vera, ma ma non nel senso di sognare d’entrare in casa d’altri, e poi farvi i propri comodi (comodacci) i, non importa se a danno di chi è titolare della casa (lui intanto nessuno lo disturba a casa sua, dove lui mangia i cibi delle Ville Pontificie, rigorosamente BIO—ovviamente l’unica BIOetica che gli interessa….)

    Rispondi
    • #bbruno   19 febbraio 2016 at 3:01 pm

      ma il loro sogno, Alessio, anche se ‘benedetto’ (o forse per questo? una benedizione che è una maledizione???…) svanirà anche a compimento avvenuto. Buoni a nulla da sempre, incapaci di realizzare tra loro una società vivibile, da sempre, con un’ unica idea di economia, quella della razzia e del bottino, quanto può durare il loro bel sogno, quello di vivere a sbafo???venti trent’anni e cominceranno ad accorgersi che il loro sogno è diventato un incubo:quello di ritriovarsi punto da capo, al punto da cui sono partiti, nella stessa miseria e peggio, con i mille conflitti che una convivenza forzata con tante diversità farà esplodere. Noi la paghiamo adesso, ma loro pagheranno con interessi la loro insolenza e incapacità! Auguri a chi vivrà!

      Rispondi
  11. #bbruno   19 febbraio 2016 at 2:40 pm

    Oltretutto (o prima di tutto)quest’uomo- il Bergoglio detto papa- è davvero un grande vigliacco, oggettivamente parlando. Immaginate se fosse a capo di una qualsisi congregazione protestante , metodista presbiteriana avventista pentecostaliana…Le sue ‘sparate’ chi le noterebbe??? Chi se le ‘cag…bbe, per usare un linguaggio da periferia a lui tanto cara??? No, ha una così grande rispondenza, ha così costante e frequente entrata nei salotti dei media, solo perchè è ufficialmente (o apparentemente ) il papa di Roma!

    Quel ruolo, che lui a parole rinnega (sono il vescovo di Roma, non mi metto al di sopra di nessuno, dice), nello stesso tempo lo usa per compiere le sue mosse, sulla scena dell’intero mondo, e per il quale può permettersi le dichiarazioni che vuole, senza riguardo di coloro cui le destina, sentendosi, in grazia e in forza di quel ruolo, da altri costruito, e disprezzati(“non sono io un principe rinascimentale!) alla pari dei suoi destinatari…. No, più che vigliacco, perfido profittatore,sapendo che solo così può far passare come innovazione la sua opera di dissoluzione…Non per niente si dice furbo, e se ne vanta! Sì, sappiamo bene da dove viene questa furbizia o ‘astuzia’–cfr Gen.3,1

    ,

    Rispondi
  12. #Maria   20 febbraio 2016 at 7:23 pm

    Ma ch avete ,il diavolo in corpo? Siete di una bassezza impressionante.Ma quali tradizionalisti! Non apportate loro nessun onore,li state disonorando,ma se c’è tra voi,persone serie, io dico ,da chi vi state rappresentando? Non saranno mica i vostri biglietti da visita costoro…….?

    Condivido quello che ha scritto Emanuela.

    Rispondi
  13. #bbruno   20 febbraio 2016 at 10:21 pm

    #Alessio, finché si dà corda e olio alla lampada (puzzolente), questa non cesserà mai di impestare…

    Dobbiamo già sopportare “ la contraddizione dei tradizionalisti [di molti tradizionalisti] che mentre sanno “accusare il falso”, non osano “accusare il falsario” [bel coraggio e bella coerenza!!!]… perché dovremmo curarci di coloro che nemmeno testa hanno per vedere “il falso”, figurarsi poi “accusarlo”!

    Resta che “non vi è disgrazia peggiore della presenza nel Luogo sacro dei falsari della Fede”! (il virgoletto è da A.Daniele in “La Sede Vacante è la chiave del segreto di Fatima”-articolo da leggere qui su R.S.)

    Rispondi
  14. #uncattolicoapostolicoromano   23 febbraio 2016 at 2:52 pm

    Caro bbruno, hai usato una parola sacrosantemente giusta, nei confronti di colui del quale ormai cerco il più possibile di evitare di pronunciare persino il cognome (sul quale i “lorsignori” gli hanno “cucito addosso” persino l’universale codice ASCII, proposto nel 1961 ed adottato come standard nel 1968, quindi l’anno prima della sua Ordinazione presbiteriale: così da far risultare che BERGOGLIO vale 666, se tradotto in ASCII): e questa parola è “falsario”.
    Infatti, questo apostata, empio e vero attore: è anche un falsario.
    Anzi: IL Falsario.
    Ed è il Falsario in quanto è l’Innominato ed è il Vicario dell’Anticristo e il vicario di lucifero.
    Ma quando si affermano cose del genere, di tal “peso” e dirette alla persona: o si è sicuri che Dio le approva… e per esserne sicuri è necessario averle sentite, queste cose, dalla Sua stessa Parola… oppure è quantomeno temerario, l’affermarle.

    Io sono sicuro che Dio le approva: appunto per il fatto che è Lui Stesso ad averle formulate, queste attribuzioni all’illegittimo sedente sul Trono di Pietro.
    Quindi, nel dire che costui è il vicario dell’anticristo e il vicario di lucifero: ripeto le Sue Parole, senza aggiungere nulla di mio (cosa che invece faccio quando chiamo costui “travestito” o “bianco(mal)vestito” ).
    Vieppiù, sono ulteriormente confortato dal mio essere Cattolico Apostolico Romano.

    Tu, bbruno, che rinvii ancora all’articolo di quell’Araì Daniele, propalatore del mortifero errore che è la “teoria” del cosiddetto “sedevacantismo apocalittico” (la cui versione perfezionata egli deve al meno conosciuto Antonio Coroniti): nella misura in cui neghi, seguendo il non più Cattolico Apostolico Romano Araì Daniele, l’INDEFETTIBILITA’ e la VISIBILITA’ dell’Unica Chiesa fondata da Gesù Cristo, nato da Maria Perfetta Vergine… hai anche tu smesso di possedere la vera Fede, sprofondando così nell’eresia.
    Ossia nella “scelta” delle verità di Fede in cui credere, come se si stesse in uno spirituale “supermercato”.
    Dio non ama il “truth-picking”, caro bbruno.
    Perché la Verità è Una e Indivisibile.
    Come la Chiesa.
    E come la Fede.

    Ti rinvio quindi a quanto ti ho già detto in altre “piazze”, per mostrarti il tuo errore:
    http://www.radiospada.org/2016/02/cari-fratelli-massoni-cosi-scrive-il-card-ravasi/

    http://www.radiospada.org/2016/02/a-daniele-la-sede-vacante-e-la-chiave-del-segreto-di-fatima/

    Dio benedica i Suoi figli disposti ad abbandonare i propri pensieri erronei e che mostrano buona volontà nei confronti della Verità

    Maranathà

    Rispondi
    • #bbruno   23 febbraio 2016 at 9:18 pm

      rinuncio a capirci qualcosa in quello che scrivi… O ti stai prendendo gioco di noi??? Pare di capire che pur di non vedere la sede vacante -vuota – ti va bene vederla occupata da un Falsario! Bella visibilità, non c’è che dire! E talmente indefettibile questa chiesa, con questa guida, che non è più la Chiesa di Cristo, ma una sua LURIDA contraffazione! E come potrebbe non esserlo,se a guidarla c’ è un Anticristo???Mah!!!

      Rispondi
  15. #uncattolicoapostolicoromano   23 febbraio 2016 at 11:44 pm

    Io ti ho parlato chiaramente, bbruno.
    E ti ho detto con Carità, la Verità: ossia che tu hai smesso di essere Cattolico Apostolico Romano da quando hai negato ben due verità di Fede (e ne sarebbe bastata una sola), a seguito del tuo seguire un falso profeta come Araì Daniele: che afferma non esservi più Papa dal 9 ottobre 1958.
    Quindi, hai negato:
    – sia l’INDEFETTIBILITA’ (perché dalla presenza del Falso Agnello intronato sul Trono di Pietro ne deriverebbe necessariamente la perdita della Successione Apostolica, nella Chiesa Cattolica)
    – e sia la VISIBILITA’ (perché è Pietro ad essere il Capo visibile della Chiesa: e, come sai, UBI PETRUS, IBI ECCLESIA)

    Cos’è che non comprendi, di quanto ti ho qui ribadito?

    Forse che in BERGOGLIO c’è il 666?

    Allora te lo mostro con i numeri alla mano.

    https://it.wikipedia.org/wiki/ASCII

    B=66 + E=69 + R=82 + G=71 + O=79 + G=71 + L=76 + I=73 + O=79
    Totale=666

    Ti ricorda qualcosa?
    Non è questione di “film horror” ma di Sacra Scrittura.
    E quindi, te lo ricordo io:

    [11]Vidi poi salire dalla terra un’altra bestia, che aveva due corna, simili a quelle di un agnello, che però parlava come un drago. [12]Essa esercita tutto il potere della prima bestia in sua presenza e costringe la terra e i suoi abitanti ad adorare la prima bestia, la cui ferita mortale era guarita. [13]Operava grandi prodigi, fino a fare scendere fuoco dal cielo sulla terra davanti agli uomini. [14]Per mezzo di questi prodigi, che le era permesso di compiere in presenza della bestia, sedusse gli abitanti della terra dicendo loro di erigere una statua alla bestia che era stata ferita dalla spada ma si era riavuta. [15]Le fu anche concesso di animare la statua della bestia sicché quella statua perfino parlasse e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero la statua della bestia. [16]Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; [17]e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. [18]Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei. (Ap 13,11-18)

    Sui quasi duecento Cardinali che il 12 ed il 13 marzo 2013 occuparono la Cappella Sistina in quella riunione che NON era un Conclave (e quando lo spiego ai bambini di otto e nove anni: capiscono perfettamente. E infatti il mio Maestro, Signore e Dio dice che bisogna tornare bambini, per entrare nel Regno dei Cieli. E tu, bbruno, mostri di essere ancora molto lontano dal tornare bambino. Altrimenti ti sarebbe perfettamente chiaro che si può indire un Conclave solo quando viene meno il Papa: o per passaggio a miglior vita o perché rinuncia ad esser Papa. Ma nessuna di queste due condizioni si è verificata per Benedetto Sedicesimo: ancora vivo e vegeto e INCONTESTABILMENTE Papa. E infatti ha ancora il Titolo, con l’aggiunta di Emerito; ha ancora il Nome pontificale; ha ancora lo Stemma papale; ed ha ancora la Veste bianca): solo BERGOGLIO vale 666.
    Provare per credere.

    E questo cosa vuol dire, allora?
    Che costui sia il Falso Agnello, ossia l’Anticristo ecclesiastico (o “bestia della terra”) predetto dai vecchi e dai nuovi Profeti?
    La risposta è NO.
    Incontestabilmente NO.

    E i motivi sono tanti, milioni di milioni, ma te ne basti uno solo.
    Se Bergoglio fosse Anticristo, inteso come bestia della terra, e non il suo vicario: allora ciò implicherebbe che sarebbe già essere dovuta “salire dal mare” l’altra “bestia” o Bestia tout-court o Falso Messia (a meno di non INVERTIRE il senso letterale della Sacra Scrittura: ma sai bene che questo è un “gioco sporco”, se ci atteniamo al Magistero della Chiesa. E tu vuoi attenerti, al Magistero della Chiesa: nevvero, bbruno? Ed evitare di pervertire protestanticamente la Sacra Scrittura che l’eresiarca “porco di sassonia” arrivò addirittura a pretendere di “mutilare”, sostenendo che la Lettera di San Giacomo non fosse canonica perché mostrava in modo inequivocabile che il “sola Fides” fosse un’eresia di Lutero e non una verità di Fede insegnata da Gesù Cristo).
    E tuttavia, bbruno: ciò non è avvenuto.
    Benché l’ “abbronzato” voglia dar l’idea di esserlo lui, la “bestia del mare”.
    Così come Bergoglio, da Falsario qual è, vuol dare l’idea di essere Antipapa, a coloro che proprio non riescono a convincersi che sia Papa.

    E i “lorisignori” che stanno dietro la “premiata ditta” Obama&Bergoglio li hanno “lavorati” entrambi da anni ed anni.
    E su Bergoglio, per meglio convincerci che sia la “bestia della terra”, gli hanno addirittura “cucito addosso” il 666 tramite codice ASCII.
    Perché stiamo parlando di gente che è persino “specializzata” nel “far avverare le profezie”.
    Essendo gente che si crede Dio.

    Ma Dio è Uno.
    Uno e Trino.
    E certo non Si lascia “forzare la Mano” da questi tizzoni d’inferno.
    Che, all’Inferno dove hanno scelto di andare: rimpiangeranno per l’eternità la loro sfida a Dio.
    E la loro rinuncia a diventare Dèi.

    Ti rinnovo il mio invito a recedere dal tuo errore mortifero, bbruno: essendo mortifera ogni negazione di verità di Fede.
    E quindi a tornare in comunione con la Chiesa: Una, Santa, Cattolica ed Apostolica Romana, con a Capo il Papa.
    Infatti, nonostante i vari “sosia” che ci sono stati, in questi CINQUANTASETTE anni (del resto, chi non ha esitato ad insabbiare la Parola della Madre di Dio da Lei data a Fatima a beneficio della Sua Chiesa e dell’Umanità tutta… e che è arrivato persino al punto di fare una “sosia” della stessa suor Lucia: perché mai avrebbe dovuto fermarsi di fronte a quella “vetta” di “mistero d’iniquità” che è l’uso dei “sosia” dei Papi? E il controllo mentale a distanza dei veri Papi? E’ verità “troppo pesante da portare”, codesta? E Gesù non ce l’ha forse detto che ce n’erano molte, di verità “troppo pesanti da portare” senza l’Aiuto dello Spirito Paraclito da Lui Mandato? E se ce l’ha detto: perché ci facciamo trovare “sorpresi” e “basiti”? Sarà forse che non ci siamo fidati a sufficienza dello Spirito Santo? E che non ci siamo fatti guidare da Lui?): la Cattedra di Pietro non è MAI stata vacante né tantomeno occupata da una successione di Falsi Agnelli (e il fatto che Daniele&Coroniti postulino una “successione”, di Falsi Agnelli, invece che un individuo singolo: è di per sé errore manifesto, in quanto configura anche in questo caso una lettura protestantizzante della Sacra Scrittura. Ossia, una perversione del suo senso letterale: che è e deve restare il fondamento degli altri tre, se si vuole essere fedeli al Magistero dell’Unica Chiesa).
    Vi sono stati i “falsi Papi”: ma in quanto “sosia” dei veri Papi e non in quanto “Falsi Agnelli”.

    E non ho bisogno di rinviare alla Parola Vivente di Dio manifestataSi nel Mondo in questa seconda Pienezza dei Tempi, per mostrarlo.

    E’ sufficiente questo:
    http://www.tldm.org/News3/impostor.htm

    Ma, tuttavia: solo chi ha accoglie la Parola Vivente di Dio: ha una visione chiara e distinta della Situazione e della Storia.

    E guarda con un senso di profonda pietà a coloro che questa visione non vogliono averla… perché non possono e non vogliono accogliere la Parola di Dio.
    Né quella di ieri e né quella di oggi.

    Il Papa è Benedetto Sedicesimo, 265esimo Pietro e attuale Vicario di Cristo.
    Papa Emerito in quanto Vescovo Emerito di Roma: ma pur sempre Papa.
    Perché non vi è alcun nuovo istituto di “Papa Emerito” (non foss’altro che un nuovo istituto, nella Chiesa, può essere istituito solo dal Papa: e Benedetto XVI non ha istituito nulla di nuovo. Ma ha bensì fatto qualcosa che nessuno ha mai fatto prima. E che è scritto nel Santo Vangelo che sarebbe successo: nell’ultimo capitolo del Santo Vangelo secondo San Giovanni)
    ma vi è bensì il Papa, eletto per mano dei Cardinali elettori il 19 aprile 2005, che ha scelto liberamente (e sottolineo LIBERAMENTE, caro bbruno: a sottolineare la stoltezza e l’insipienza – nel caso migliore: perché il caso peggiore è, come sempre, la malafede – di coloro che cianciano di “dimissioni forzate”. E che quindi “sbarellano” e vanno “fuori dal seminato” sia rispetto alla vera Fede che rispetto alla retta Ragione. E se vuoi te lo mostro e dimostro, in un’altra occasione) di rinunciare al Ministero di Vescovo di Roma, e non al Papato.
    E che quindi, essendosi dimesso solo da Vescovo di Roma ma non da Sommo Pontefice: è ancora Sommo Pontefice, ossia Papa.

    Il Falsario non occupa nulla: perché non è Papa e non è Antipapa.
    E non ha il benché minimo potere: a parte quelli che tu stesso gli vuoi riconoscere.

    Su di me, che sono Chiesa (e, te lo ripeto: chi è Chi-è-sa, sa): il Falsario nulla può.
    E nulla può sui miei fratelli e le mie sorelle, che sono anche loro membri della Chiesa.

    Su di te, invece, il Falsario può molto: e, infatti, ti sta confermando nel tuo esiziale errore.

    E tu, che pure non sei nella “padella” del considerare Bergoglio Papa… potresti cascare da un momento all’altro nella “brace” di considerarlo Antipapa.
    Così predisponendoti pienamente ad accogliere il vero Anticristo, che si farà passare per “restauratore” e che ingabolerà tanti “tradizionalisti”, che già oggi guardano con simpatia quando non addirittura mal celata nostalgia a quel precursore dell’Anticristo politico che fu il sessualmente confuso e certamente posseduto Adolf Hitler.

    E se accoglierai l’Anticristo, bbruno: allora sì che sarai nella “fornace”.

    E non ci sarai a mò di Daniele e i suoi compagni: ma per tua propria ed esclusiva volontà.

    Eppure, anche allora: avrai ancora la possibilità in extremis di salvarti l’Anima, anche quando sarà ormai troppo tardi per scampare la morte fisica.

    Perché Dio è Onnipotente e Buono ed inesaustamente vuole la salvezza di ogni uomo, che non sia già “Perso”.

    La Chiesa è INDEFETTIBILE, bbruno.
    Infatti, ciò è dimostrato dal fatto che un neo-Cresimato come chi ti parla: può parlare in questi termini.
    Ma soprattutto è dimostrato dal fatto che pure di fronte ai “prodigi” di satana (dei quali i “sosia” e il “controllo mentale a distanza” sono solo alcuni, e neanche quelli più “pesanti” su cui aprire gli occhi): essa c’è e resta, ben viva. E vi continua ad essere diuturnamente celebrato il Rinnovo Incruento del Sacrificio del Golgota.
    La Chiesa è VISIBILE, bbruno.
    E non solo è dimostrato dal fatto che un semplice laico neo-Cresimato parla di Bergoglio come del vicario dell’anticristo e lo fa in ogni occasione che gli viene data dal Signore, anche e soprattutto coi Ministri Ordinati di cui incrocia la strada.
    Ma soprattutto è dimostrato dalla totale e solare VISIBILITA’ del Papa: che visibilmente mostra il suo essere Papa al punto che sono sempre più i “ritardatari” che ne stanno prendendo atto.

    Ma che la Chiesa sia INDEFETTIBILE e perpetuamente VISIBILE: è molto meglio crederlo per Fede, bbruno, che “toccarlo con mano”.
    E potrebbe essre che sia stato proprio questo il motivo “buono” che ha motivato il silenzio di molti, rispetto alle considerazioni di un Don Luigi Villa: finito anche lui nelle “secche” della negazione dell’INDEFETTIBILITA’ e della VISIBILITA’ della Chiesa.

    Avrei potuto star zitto anch’io.
    Ma nei giorni scorsi mi sono trovato a “incrociare le lame” proprio con il “padre” del cosiddetto “sedevacantismo apocalittico”: Antonio Coroniti.
    Ed ho constatato personalmente quanto sia sprofondato nella contraddizione, logica e teologica, il “maestro” dello stesso Araì Daniele (che pure è considerato un “maestro” da tanti) e che è stato a sua volta influenzato da alcune “intuizioni” del suo “allievo”.
    E, oltre che constatarlo: gliel’ho anche mostrato e dimostrato.
    E alla dimostrazione, il sociologo-teologo Antonio Coroniti: ha risposto iroso e irato, al punto che non ho potuto fare altro che procedere, nei suoi confronti.

    E quindi, ho dato pieno Mandato ai miei Due Avvocati, per procedere alla Denuncia nei suoi confronti: presso l’Autorità Competente.

    Ma tuttavia dal confronto con Antonio Coroniti ho compreso come si stia sempre più diffondendo, e in un modo sempre meno “carsico” e sempre più “affiorante”: la mortifera e velenosa “teoria” del cosiddetto “sedevacantismo apocalittico”.

    E come “Radio Spada” sia uno dei “ricettacoli” e degli “snodi” e dei “propagatori” più importanti di questa velenosa ed eretica “teoria”.

    E quindi sono qui, alla luce, a mostrare il perché ed il percome tale “teoria” sia erronea.
    E produca l’effetto, in chi se ne convince, di auto-recidersi dalla Chiesa non solo per scisma ma anche per eresia.

    E chi, come “lister” o come “frank10” usa spregevolmente argomenti “ad hominem” o addirittura la sua avversione pre-giudiziale nei confronti della Parola Vivente di Dio, quindi condannandoLa senza conoscerLa veramente o, addirittura, condannandoLa proprio perché La conosce e non La sopporta, così come avrebbe condannato Gesù Cristo se avesse vissuto duemila anni fa: mostra, puramente e semplicemente, di non avere argomenti “ad rem”.

    Così come sempre succede ai propalatori di falsità: quando si trovano di fronte un servitore della Verità.

    Tu, bbruno: tra la falsità (che Bergoglio è l’Anticristo e che i “cinque mariti” venuti prima di lui non siano neanche loro veri “mariti”) e la verità (che Bergoglio è il Vicario dell’Anticristo e che dal 1958 ad oggi vi sia sempre stato, il “marito” di questa Chiesa “samaritana”, che è realmente maritata ancora oggi benché sembri accompagnarsi con un “sesto uomo” che non è il suo vero “marito”): cosa scegli?

    Dio benedica i Suoi figli che manifestano di essere dalla Verità perché ascoltano la Sua Voce

    Maranathà

    Rispondi

Rispondi