[GLORIE DEL CARDINALATO] S.E.R. Cardinal Carlo Oppizzoni (1769-1855)

image00871

Dottore a Pavia in teologia e diritto canonico il 7 giugno 1790, fu ordinato sacerdote il 25 maggio 1793, Arciprete del Capitolo della Cattedrale di Milano nel 1799, sarà difensore strenuo difensore dei diritti della Chiesa nei confronti di giacobini e bonapartisti. Eletto Arcivescovo di Bologna il 20 settembre 1802, consacrato vescovo a Roma dal Cardinale Giovanni Filippo Gallarati Scotti il 21 settembre, venne creato cardinale prete nel concistoro del 2 marzo 1804, ricevette la Berretta il 24 maggio e il titolo di San Bernardo alle Terme il 28 maggio. Nominato senatore del Regno da Napoleone e membro dell’ordine della Corona Ferrea, difenderà senza requie diritti, prerogative e libertà della Santa Sede.
Rifiutando il consenso alle Nozze di Napoleone e Maria Luisa, venne incarcerato, esiliato e privato dell’onore cardinalizio.
Con la sconfitta del belva corsa, potè riprendere possesso della Sede di Bologna il 28 Luglio 1815.
Partecipò ai Conclavi del 1823, 1829 and 1830-1831. Legato a latere delle Legazioni (Bologna, Ferrara, Forlì e Ravenna), cessò dall’incarico il 31 maggio 1831. Optò per il titolo di San Lorenzo in Lucina l’8 luglio 1839. Da Cardinale protoprete participò al conclave del 1846 che elesse Pio IX.
Morì il 13 aprile 1855, carico di gloria dopo più quarant’anni di cardinalato.

Testo a cura di Piergiorgio Seveso