Il suicidio dell’Europa continua inesorabile

buxelles

di Niccolò Volpe

Dopo gli attentati di Bruxelles si è scatenata, come di consueto la ridda dei commenti, delle condanne, in primis da parte di quei tecno-plutocrati in odor di massoneria che governano l’Europa delle banche, della disoccupazione, delle ingiustizie e della dissoluzione. Sono gli stessi burattinai che hanno provocato la guerra in Siria, creato e finanziato l’ISIS assieme agli Stati Uniti, i primi inventori dell’islamismo jihadista salafista.

Nel pollaio mediatico italiano, i soliti politicanti da strapazzo, da destra e da sinistra hanno cominciato a starnazzare di democrazia, “nostri valori”, accoglienza, islam moderato mentre le solite “signore” dal viso rifatto, tra un cocktail party e l’altro si sono date da fare per renderci edotti sulle tradizioni italiane ed europee.

Visto che siamo in tema di gallinacei, vorremmo segnalare a questi cattivi maestri e sproloquiatori che ormai la frittata è fatta! E da un pezzo.

I terroristi sguazzano come carpe nel fango di un’Europa che ha deciso di mettersi contro Dio, nella quale pericolosi pervertiti imbottiti di droga uccidono “per vedere l’effetto che fa” mentre i loro padri li giustificano in televisione, la stessa Europa delle unioni tra sodomiti, della droga libera, della pedofilia e delle sette sataniche, l’Europa della setta immonda che ben conosciamo.

Che dire del Belgio in cui la Chiesa, quella vera, è ridotta ai minimi termini, in cui gli scandali di pedofilia hanno coinvolto più alti gradi del potere per poi essere insabbiati e in cui l’eutanasia viene praticata legalmente?

In questo Belgio, alla più completa deriva si è permesso per anni a gruppi di piccoli criminali nordafricani di fare il buono e cattivo tempo, di schiaffeggiare la gente sulla metro, di rubacchiare e spacciare impunemente mentre lo stato pagava profumatamente le famiglie maghrebine per ogni figlio che nasceva. Chiaro che sul fronte autoctono, sregolatezza e unioni “incivili” hanno portato alla riduzione delle nascite completando l’opera, demoniaca, che ha condotto alla situazione attuale.

Ora, i violenti spacciatori e criminali, in un abisso di nichilismo, ritornano verso la loro ideologia sanguinaria, chiamata Islam, la stessa che ha plasmato i loro comportamenti fin dall’infanzia, la stessa che porta a vedere l’Europa dell’accoglienza ad oltranza, dell’ateismo e del più completo lassismo come terreno di conquista.

Un po’ tardi per piangersi addosso, considerando anche il modo farsesco in cui le operazioni di polizia sono state condotte, con la legge che vieta le perquisizioni tra le 23 della sera e le cinque della mattina, mentre un terrorista girava tranquillamente per strada da quattro mesi, nel suo quartiere, protetto da tutti gli abitanti.

Al peggio sembra non esserci fine e non sarà votando per partiti della cosiddetta estrema destra che cambieremo la situazione.

Soltanto riconoscendo la regalità sociale di Nostro Signore Gesù Cristo e impostando su di essa il nostro agire politico e sociale, quest’Europa potrà salvarsi dallo sfacelo che avanza.

 

Preghiamo la Santa Vergine Maria, Madre di Dio e San Michele Arcangelo affinché ci aiutino a far fronte a questa realtà di dissoluzione in cui anche molti di quelli che dovrebbero essere pastori e guide confondono sempre di più le anime dei cattolici.

16 Commenti a "Il suicidio dell’Europa continua inesorabile"

  1. #Alessio   24 marzo 2016 at 4:35 pm

    Quello di seguito è un commento che ho inserito da poco, ma che reinserisco a pieno titolo.

    Venghino, venghino, buonisti, garantisti, immigrazionisti, imbecilli, suicidi, rinnegati, modernisti, eretici, calabraghe ed affini!
    Venghino nel baraccone della demo(no)crazia, venghino nella fiera dell’accoglienza, dell’uguaglianza!
    Venghino a vedere cosa di bello si va preparando, dalle catene per i vostri nipoti ai picconi per le vostre chiese, dai libri perversi per corrompere i vostri figli alle cartelle delle tasse per arricchire coloro che v’ingannano!
    Ce n’è per tutti i gusti, avanti, tutti dentro a dare il vostro contributo alla vostra rovina, alla schiavitù dei vostri discendenti, alla distruzione di quel che rimane della vostra Civiltà!
    Avanti, avanti! Non vorrete mica essere estremisti, intolleranti, magari… fascisti! No di certo, voi siete i bravi ragazzi, siete coloro che la Massoneria ha ben educato e che l’eresia ha rifiutato di educare, siete coloro che devono mettere la testa nel cappio sorridendo ed applaudendo il boia! Quindi fate quel che dovete e basta!
    Venghino, venghino, buonisti, garantisti, immigrazionisti, imbecilli, suicidi, rinnegati, modernisti, eretici, calabraghe ed affini!

    Rispondi
  2. #Al47   24 marzo 2016 at 4:43 pm

    Analisi perfetta, estremamente sintetica e chiarissima. Peccato che i pastori che dovrebbero parlare, in silenzio e pavidi rimangono a guardare.

    Rispondi
  3. #bbruno   24 marzo 2016 at 6:08 pm

    e mentre leggiamo questa triste storia, che ti fa il detto papa di Roma, ora? Si china a lavare e a baciare i piedi a questi ‘campioni’ in fuga dalle guerre terrorismo e torture loro, per riprodurre il tutto in casa nostra! e il VIGLIACCO usa per la nostra rovina,e a nostra derisione, addirittura il momento più intimo della liturgia cattolica! Ma quando il popolo cristiano si ribellerà a questa autentica DISGRAZIA insediata nel cuore stesso della cristianità??? Non dice la parabola che le pecore seguono il buon pastore, perché conoscono la sua voce, e si rifiutano di seguire un estraneo, ma anzi fuggono da lui , perché non conoscono la voce degli estranei? E noi ancora non ci siamo accorti di questo ESTRANEO e NEMICO della fede cattolica, e ancora non ci siamo decisi di FUGGIRE via da lui? Segno che le ”pecore” di cui parla la parabola non esiston più, esistono solo tonti incapaci di intendere, e felici di essere trattati come tali: spazzati via!

    Rispondi
  4. #Mardunolbo   24 marzo 2016 at 7:05 pm

    Tutti commenti che condivido in pieno, per quel che vale il mio dire, povero uomo, di fronte al Dio che si umilia per noi e che pianse al vedere il futuro in cui anche uno pseudo-papa disprezza e schernisce quanto fatto da Lui , allora !
    Agisci Signore, fai qualche volta Giustizia su chi ti schernisce vestendosi come religioso, così molti potrebbero capire !

    Rispondi
  5. #Mardunolbo   24 marzo 2016 at 7:37 pm

    aggiungo altro articolo che condivido:
    http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=13941&pg=14944

    Rispondi
  6. #massimo trevia   25 marzo 2016 at 3:06 pm

    quello che manca nei cristiani,diceva don giussani all’incirca è che la fede oggi non c’entra più col “sangue che bolle”!a me comunque bolle assai….e ne sono felice:è il battesimo che lo provoca! per amore di Cristo,come nel passato,per difendere noi e la nostra terra,compresi gli indifesi del nostro popolo,visto che con le buone forse non ci si riesce,qualsiasi mezzo è cristianamente lecito,comprese le armi.ripeto,come ultima risorsa….ma se le loro armi sono donne e bambini(che però sono ben decisi,mi pare,ad esserlo,a parte i neonati….),ci si difende da quelli anche con le armi.intanto poi saranno i soldati di domani! per la NOSTRA terra,con ciò che contiene!avviso:signora maria,stavolta non le risponderò più.

    Rispondi
    • #Alessio   25 marzo 2016 at 3:28 pm

      Caro Massimo, se vivessimo ancora in mezzo a gente sensata le armi non solo sarebbero la prima risorsa, a questo punto, ma anche l’unica da prendere in considerazione. E da usare a fondo.
      Quanto alla decisione degli islamici, non ci credo per niente. Fanno i fenomeni solo perchè hanno ben capito di avere a che fare con dei rammolliti suicidi, basterebbe iniziare a schiacciarli a dovere e si ridimensionerebbero subito.
      Come ho detto migliaia di volte, il vero pericolo non sono loro ma i Cretini Suicidi.

      Rispondi
  7. #massimo trevia   25 marzo 2016 at 3:43 pm

    Giusto,in fondo.oggi siamo dissociati mentalmente,ecco il perché degli scrupoli morali.tant’è vero che l’altro giorno,vedendo un (apparentemente)islamico che girava sul sagrato della chiesa con un sacchetto di palme,lui diceva per regalarle ma io penso per venderle,mi ci è voluta solo un poco di decisione per farlo smammare.poi lui sosteneva di essere cattolico…..e forse ci sono cascato.comunque ha cambiato aria.gli avevo sequestrato il sacchetto.ma non gli ho chiesto di dire le preghiere e tornassi indietro lo farei.sono forse stato allocco!un augurio di buona pasqua.

    Rispondi
    • #Alessio   25 marzo 2016 at 4:22 pm

      Grazie mille Massimo! Una felice Santa Pasqua anche a te!

      Rispondi
  8. #Maria   26 marzo 2016 at 5:38 pm

    Massimo Trevia
    Cosa ti sembra di aver fatto di così importante per averlo fatto smammare? Non ci siamo proprio! Mi mancano la parole per definire il gesto.A volte si è anche costretti a comportarci in tale maniere ma addirittura vantadosi.Dio mio abbi pietà di noi!

    Ma è possibile che non riusciamo più a vedere il tuo volto il quello dei tuoi figli e nostri fratelli?
    Che male ha fatto! Avrà usato una sua strategia pensando in una piccola offerta. Se tu fossi stato al suo posto ….ma tu non lo eri. Verranno momenti anche per noi come il ricco e Lazzaro…..

    Santa Pasqua

    Rispondi
  9. #Mardunolbo   26 marzo 2016 at 7:27 pm

    ma va a ranar sciura Mariuccia !

    Rispondi
    • #Alessio   27 marzo 2016 at 9:33 pm

      Lassa perde… come ho già scritto, occupiamoci di chi vuole continuare ad esistere, masochisti ed autolesionisti lasciamoli agli psichiatri.

      Rispondi
  10. #massumo trevia   26 marzo 2016 at 7:56 pm

    u se vendeva e porme mancu benexie,e in ciù ou faxeva in te in logu sacru,vuxeva fo a simunia:in attu sacrilegu!a mi u me puxeva! te saluu,mardunolbo!

    Rispondi
  11. #ricgiu   27 marzo 2016 at 1:47 pm

    Cristo è risorto e ci ha detto “Io sarò con voi fino alla fine del mondo”….. Accogliamo Gesù nel nostro cuore per anticipare nel nostro cuore il Regno di Dio……. Questa Europa è una grande prova di sopravvivenza come tante che dovette sopportare nel corso della Storia con epidemie e guerre……altro che la caduta delle borse!
    Questa aggressione terroristica con tutti gli errori strategici commessi dai “potenti d’Europa” in politica estera ed economica sta conducendo la società europea in direzione opposta agli obbiettivi prefissati.
    Con grande smacco all’orgoglio, prosopopea e supponenza dell’esigua elite plutocratica che puntava alla destabilizzazione sociale per meglio gestire le loro politiche di potere, dimenticando di essere anche loro coi piedi su questa terra.
    Ancora non abbiamo raggiunto il fondo perché si possa smentire la gestione fin qui condotta e cambiare rotta verso una ripresa di quei valori che hanno sempre determinato la rinascita dell’Europa dopo le note tragedie storiche.
    Non prevalebunt! Ma ci vuole una riconversione di rotta……

    Rispondi
  12. #Mardunolbo   27 marzo 2016 at 8:59 pm

    https://www.rt.com/news/337336-palmyra-syrian-army-isis/
    un po’ di immagini sulla liberazione di Palmira, oggi, Santa Pasqua, dai ratti di fogna di varie nazioni, foraggiati da Usa !

    Rispondi
  13. #Mardunolbo   28 marzo 2016 at 6:16 pm

    … e nel contempo della liberazione di Palmira, risultato concreto e frutto di lotta militare, ecco a voi l’ipocrisia incredibile della politica europea !
    http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=14984

    Rispondi

Rispondi