Mons. B. Tissier de Mallerais FSSPX: ‘Bergoglio propaga l’eresia’

sout08

Nous avons donc un pape qui propage une hérésie ; je ne suis pas juge de son péché, je constate qu’il propage une hérésie.  Je ne dis pas ‘hérétique’ mais fauteur d’hérésie.

Abbiamo un Papa che propaga l’eresia; non giudico del suo peccato, constato che propaga l’eresia. Non dico “eretico” ma promotore dell’eresia.

Queste le parole del vescovo Tissier de Mallerais, in un’intervista rilasciata oggi a Médias-Presse-Info, commentando il video “ecumenico” pubblicato nel mese di gennaio da Bergoglio. Qui per vedere il video: [Cattolici, di cosa altro avete bisogno per alzarvi in piedi?]

Per leggere l’intera intervista in francese, cliccare qui.

29 Commenti a "Mons. B. Tissier de Mallerais FSSPX: ‘Bergoglio propaga l’eresia’"

  1. #Alessandro   10 marzo 2016 at 12:02 am

    “Non dico “eretico” ma promotore dell’eresia”: ??????????????????????????????????

    Rispondi
    • #bbruno   10 marzo 2016 at 9:46 am

      Appunto, secondo quelli della FSSPX abbiamo una nuova categoria di persone : gente che uccide senza essere assassini, ladri che rubano senza essere ladri, gente che dice eresie – e le PROPAGA – senza essere degli eretici…Et après tout, mon Monseigneur, réveillez-vous: c’est dès le vatican deux que ces papes-ci disent des sottitises…sans etre des sots???

      Rispondi
    • #lister   10 marzo 2016 at 10:06 am

      Così, tanto per “gettare il sasso e nascondere la mano”.
      Un altro Don Abbondio: “uno, il coraggio [di dire la verità fino in fondo] mica se lo può dare”…paura di perdere la “poltrona”?

      Rispondi
      • #bbruno   10 marzo 2016 at 12:10 pm

        sì, ‘tengono famiglia’,nel miglior dei casi…Ma non è scritto: il tuo parlare sia sì sì, no,no, il resto viene dal maligno???

        Rispondi
  2. #De Gattis   10 marzo 2016 at 7:58 am

    Mi permetto solamente di notare che l’errore lefebvriano – tanto nella sua tendenza accordista fellayana quanto in quella resistente tisseriana – mina l’essenza divina della Chiesa ammettendo, in teoria e in pratica, che la Chiesa e la legittima autorità, che è autorità proprio in forza della Verità, possano non più essere in grado di custodire l’ortodossia cattolica e cioè la missione stessa della Chiesa. Il che, oltre che impossibile, è un’aberrazione.

    Rispondi
  3. #Giacomo   10 marzo 2016 at 9:18 am

    Ma Bergoglio è “papa” di quale Chiesa? La falsa Chiesa profetizzata dalla Emmerich penso

    Rispondi
  4. #Cajetanus   10 marzo 2016 at 10:40 am

    @De Gattis: Altri errori proclamano una sede vacante che anch’essa mina l’essenza divina della Chiesa, presentando non una Chiesa senza Papa (come avviene nei periodi di sede vacante) ma una Chiesa senza gerarchia ordinaria sulla terra e, di conseguenza, senza Giurisdizione ordinaria (né straordinaria). Nei periodi di sede vacante per decesso del Pontefice la Giurisdizione resta ai vescovi che l’hanno ricevuta dal Papa prima che morisse fino all’elezione del nuovo Papa, ma, nel nostro caso, essendo deceduti tutti i vescovi ai quali Pio XII diede Giurisdizione – seguendo le varie ipotesi sedevacantiste – dovremmo concludere che non vi sia più un potere ordinario sulla terra e che, quindi, tra le tante cose, non sia più possibile nemmeno confessarsi validamente, essendo necessaria la giurisdizione (ordinaria o straordinaria) per assolvere i peccatori.

    Se – nell’ipotesi sedevacantista – si dirà che un falso Pontefice (o “antipapa”) potrà ricevere Giurisdizione da Gesù Cristo per trasmetterla a tutta la Chiesa, si negherà inevitabilmente il dogma del Primato di Giurisdizione, il quale ci ricorda che solo il Papa (non un antipapa o un Papa materiale) può ricevere Giurisdizione direttamente da Gesù Cristo. Allo stesso modo, se si dirà che i singoli sacerdoti o i singoli vescovi “non una cum” potranno ricevere Giurisdizione da Gesù Cristo – anche per via straordinaria – si negherà lo stesso dogma.

    Anche questa è un’aberrazione. Quindi è bene non gettarsi in ragionamenti “di pancia” e tenere a mente che la visibilità della Chiesa non è un fattore accidentale ma sostanziale, essa infatti è umana e divina proprio come il Suo Sposo, vero uomo e vero Dio.

    Preghiamo il Cuore Immacolato di Maria perché Dio ci conceda presto un Papa cattolico e ci liberi dai Papi eretici, lo dico io visto che Sua Eccellenza ha preferito non soffermarsi sulla questione.

    #Cajetanus

    Rispondi
    • #frank10   10 marzo 2016 at 11:06 am

      Appunto per risolvere questo problema esiste il sedeprivazionismo tesista, che, oltre a distinguere la parte materialiter e formaliter del Papato, distingue la giurisdizione dall’elezione o designazione. In questo modo, perfino “vescovi” materialiter, senza giurisdizione, ma correttamente designati, conservano il potere di eleggere colui che, una volta intonso dalle eresie, potrà di nuovo ricevere da Dio, assieme al compito del vero Papato, l’Autorità e la giurisdizione da Gesù. E poi trasmetterla ovviamente agli altri.
      In sostanza, la Chiesa, in emergenza, può esistere senza UN Papa, ma ovviamente NON senza il PAPATO, cioè la possibilità giuridica di poterne eleggere uno nuovo. E questa possibilità NON ha niente a che vedere con la giurisdizione (che invece oggi manca totalmente).

      Inoltre, se è vero che normalmente la giurisdizione proviene sempre dal Papa che poi la estende ai Vescovi e ai sacerdoti, in emergenza Gesù supplisce eccome ed è pure confermato dalla Chiesa stessa con la dottrina del “titolo colorato”.

      La visibilità della Chiesa non è un punto assoluto: in molte epoche essa è stata carente temporaneamente.
      Invece l’indefettibilità sì. E il sedevacantismo/sedeprivazionismo la tutelano perfettamente, mentre il sedeplenismo fallisce miseramente.

      Rispondi
    • #frank10   10 marzo 2016 at 11:47 am

      Per essere più completi su alcuni punti:

      Noi crediamo la Chiesa, Una, Santa, Cattolica, Apostolica.
      Appunto non si parla della visibilità come di una Nota:
      “la ‘visibilità’ non è una nota della Chiesa; essa ha subito delle eclissi, poichè è solamente la possibilità di diritto, non sempre realizzata di fatto di osservare l’Apostolicità.
      Mentre l’Apostolicità è una nota, permanente come la Chiesa stessa. E’ necessario quindi tenere assolutamente la norma, senza la quale la successione apostolica si troverebbe oggettivamente interrotta.” (intervista mons. De Lauriers)
      Invece la Chiesa DEVE essere “SANTA”, ed è una nota esplicita! Da qui deriva l’indefettibilità che viene negata ammettendo che l’Autorità valida e legittima possa insegnare l’errore che porta alla dannazione tramite gli strumenti ufficiali dell’insegnamento del Magistero, nelle sue formulazioni infallibili o meno che sia!

      Inoltre la giurisdizione appartiene alla SESSIO. La MISSIO invece che comprende i Sacramenti e l’Oblatio Munda, è supplita dalla Chiesa stessa nei suoi elementi che sono rimasti fedeli alla vera Dottrina Cattolica.
      Di diritto sono elementi inseparabili, di fatto sono attualmente dissociate, a causa appunto della privazione della Sessio attuale tenuta in sospeso dalla vacanza formale della Sede.

      Rispondi
    • #bbruno   10 marzo 2016 at 12:07 pm

      e allora tieniti un papa eretico, no, pardon, un papa che dice e propala eresie, senza che sia eretico…Si sa, l’occhio vuole la sua parte…Sugli specchi non riescono nemmeno i ragni ad arrampicarsi, pensa un po’!!!

      Rispondi
  5. #Mah!   10 marzo 2016 at 10:58 am

    Giusto Cajetanus! Il fatto è che siamo immersi nella confusione più totale ed ognuno cerca la propria risposta alle rovine che vede, credo che la virtù che oggi si deve rafforzare sia la pazienza (e l’umiltà), perchè a nessuno di noi compete il definire con certezza chi sia o meno Papa, dobbiamo attendere che ce lo dica la Chiesa tramite un Papa. Perciò possiamo sfogarci, anche dire cose vere, ma non pretendere di dare giudizi certi e nemmeno di giudicare gli altri, come se fossero sempre gli stupidi del villaggio. Pazienza ed umiltà, questo castigo per i peccati, sia per noi momento di grazia per santificarci e nel dolore di ciò che vediamo sanarci.

    Rispondi
  6. #De Gattis   10 marzo 2016 at 12:14 pm

    Io non giudico, Mah!
    Io constato. Se vedo un omicidio so che l’assassino è un assassino anche prima che chi ha competenza – il giudice – lo sentenzi. Sapendo che quello è un assassino, pur non potendolo dichiarare tale, sarà mia premura, essendolo, non uscirci a cena insieme (o essere una cum con lui 😉 )

    Rispondi
  7. #Cajetanus   10 marzo 2016 at 2:19 pm

    @frank10: Grazie per aver dimostrato che aderire a queste strane ipotesi ecclesiologiche significa negare il Primato di Giurisdizione, come lei ha appena fatto e, di conseguenza, la visibilità della Chiesa.
    Ribadisco poi che il sacramento della confessione necessita della Giurisdizione per poter essere amministrato validamente e faccio notare anche che dire “è supplita dalla Chiesa” è molto generico e impreciso. Chi supplisce che cosa? La Giurisdizione è supplita dalla Chiesa in forza della presenza del Papa o di chi ha Giurisdizione ordinaria e non dalla Chiesa in forza dell’assenza del Papa e della Giurisdizione ordinaria. La Giurisdizione per sua stessa natura deve essere concessa, direttamente o indirettamente, da qualcuno (dal Papa o dai vescovi diocesani che la ricevono dal Papa), non potrebbe essere supplita qual’ora venisse meno la sua origine terrena.

    La sua è una Chiesa gnostica, senza gerarchia, pneumatica, spiritualista, e potenzialmente immateriale. La mia è la Chiesa di Roma, quella dei Papi e dei vescovi, gerarchica, verticale, visibile, umana e divina.

    Per concludere, quello che è sicuro è che certe affermazioni in tempi non sospetti probabilmente sarebbero state sanzionate dal Sant’Uffizio.

    Cajetanus –

    Rispondi
    • #frank10   10 marzo 2016 at 3:32 pm

      Magari prima di condannare certe “ipotesi” sarebbe bene leggerle per intero e magari anche capirle! Cosa che dimostra del tutto di non avere fatto.
      La Tesi è esattamente il contrario: proprio dalla presenza MATERIALE di “vescovi” residenziali e “papi”, ne deduce da ciò che è sempre stato insegnato, la totale liceità di una futura elezione papale, salvando totalmente l’istituto del Papato.

      “il sacramento della confessione necessita della Giurisdizione per poter essere amministrato validamente”
      Ah sì, senza eccezioni?? Dunque, se un vero Sacerdote validamente ordinato, PRIVO di Giurisdizione, fosse in un luogo dove i fedeli non sanno che lui non ha il permesso di confessare mancando di Giurisdizione, lui vestito da sacerdote cattolico confessa quei fedeli e quindi, puff, la confessione non sarebbe valida, eh?
      Risponda la prego, sono tutto orecchi.

      “La mia è la Chiesa di Roma, quella dei Papi e dei vescovi, gerarchica, verticale, visibile, umana e divina.”
      Ma per piacere!
      La sua è una falsa Chiesa che nega, questo sì, VISIBILMENTE l’indefettibilità del suo essere SANTA, sia nella persona del suo Sommo Pontefice, Pastore Universale, sia di tutti i Vescovi assieme a lui, di tutta la Chiesa intera!
      Brucia eh, avere la faccia tosta colossale di sostenere che il Magistero possa INSEGNARE l’ERRORE che porta alla DANNAZIONE? E da lì magnifici voli pindarici del nulla, per conciliare l’inconciliabile.
      La sua è una “Chiesa” che, PUR di essere “VISIBILE” (e lo RIPETO, NON è una nota!), accetta che lo sia NELL’ERRORE!! Guidando tutti i fedeli incapaci di distinguere cosa viene loro insegnato, all’inferno per seguire le eresie che insegna ufficialmente dal MAGISTERO.
      Lei si sottomette all’Autorità pur essendo eretica!
      Lei si unisce nel massimo rito di purezza della Fede all’Autorità che professa e insegna ufficialmente l’eresia!
      Lei, peggio ancora, unisce l’Autorità eretica alla vera Chiesa di Cristo infangandola! Se c’è Papa, lì c’è Chiesa: se ci fosse “papa” eretico, lì ci sarebbe Chiesa eretica, cioè appunto è impossibile!

      Lei, a torto, si straccia tanto le vesti per la Giurisdizione e poi invece rimane ben vestito per la totale cessazione dell’INDEFETTIBILITA’ (questa sì una vera Nota, la Santità) della Chiesa intera?
      E non si metta a parlare di errori, comportamenti, rimproveri e altre scioccheze verso i papi: qui si parla di MAGISTERO ERETICO, erroneo in materia di Fede obbligante per salvarsi, non di comportamenti erronei (non relativi all’eresia) o insegnamenti da dottori privati!!

      Su questo invece le do pienamente ragione:
      “quello che è sicuro è che certe affermazioni in tempi non sospetti probabilmente sarebbero state sanzionate dal Sant’Uffizio.”
      Lei e i sedeplenisti che sostengono l’errabilità contro la Fede del MAGISTERO (compreso quello solo Autentico, non infallibile, sia chiaro), sareste già stati tutti sanzionati, eccome!

      Rispondi
  8. #Cajetanus   10 marzo 2016 at 2:22 pm

    @bbruno: Mi scuso se l’ho turbata, ma mi sembra di aver portato solidi argomenti. Gli arrampicamenti sugli specchi li fa lei.

    Se non sa di cosa parla e non conosce la questione la prego di astenersi.

    Rispondi
    • #bbruno   10 marzo 2016 at 3:05 pm

      lei prende lucciole per lanterne: Bergoglio non è papa, è un Impostore, quindi tutti i suoi- di lei- ragionamenti sono validi, ma non applicabili al caso di questi papi impostori (non c’è solo Bergoglio, Bergoglio è solo il più ‘divertente’). Lei Caietanus prima di parlare, si faccia un ripasso di logica elementare, per esempio del principio di non-contraddizione. Col nickname che porta, mi meraviglia che non abbia le idee chiare al riguardo…

      (A proposito di confessione -per andare sulconcreto – mi devo pentire o no? Devo fare una confessione completa o solo di quello di cui non mivergogno??? O mi basta prendere un negro in casa per diventare tutto bianco??? Questa è dottrina ‘visibile’ della sua chiesa.. Risponda qui e non divaghi in ragionamenti fuoriposto….e non siagiti)

      Rispondi
    • #bbruno   10 marzo 2016 at 3:34 pm

      e poi,Cajetanus, quel “la prego di astenersi’ non le pare un po’ esagerato? e presuntuoso? Stia calmino…

      Rispondi
  9. #bbruno   10 marzo 2016 at 2:54 pm

    e allora quelli che in nome della ‘visibilità’ della Chiesa accettano ‘questa’ visibilità, quale è data da papa Francesco (et similes),perché “ubi petrus ibi ecclesia”, allora questi seguano questa visibilità,si facciano da essa guidare, senza pretendere di correggerla ad ogni momento. O nella loro fede cattolica è previsto che un mons Lefebvre o un mons. Mallerais possano metetrsi al di sopra del papa e giudicarlo, e guidarlo???

    Rispondi
  10. #Cajetanus   10 marzo 2016 at 3:36 pm

    @bbruno: La mia Chiesa? La smetta di scrivere cose a caso caro bbruno, lei non sa nemmeno cosa sia la Chiesa e il Papato. Non ha idea di cosa si parla e ragiona con lo stomaco (altro che logica elementare!), come ha ampiamente dimostrato.

    La informo poi – dato che chiaramente non conosce l’argomento – che lo stesso Caietano, ripreso dal Suarez e da altri teologi di provata ortodossia, spiega come e quando un Papa possa essere scismatico ed eretico (Suarez, “De Cantate”, disp. XII, sect. I, n.2, pp.733-734).
    Ma magari anche lui prendeva “lucciole per lanterne”, chissà.

    Approfondisca di più l’argomento invece di destreggiarsi in banali quanto inconsistenti obiezioni e poi magari ne riparliamo, visto che allo stato attuale non ha senso continuare.

    PS: io sono calmissimo, ma se si astiene fa una figura migliore, lo dico per lei. Inoltre quello con problemi di “calma” non sono di certo io, basta leggere la serie dei commenti per capirlo. 🙂

    Rispondi
    • #bbruno   10 marzo 2016 at 4:29 pm

      ohibò questo non scherza, sapientino è, ma non risponde sul punto concreto. Batte l’aria..Comunque caro il mio caietanus da strapazzo, io dirò cose insensate e tendo a propagarle, ma le assicuro che NON SONO insensato!!! Come lei dice cose stupide, ma NON è stupido (detto alla Mallerais)|

      Rispondi
  11. #Alessandro   10 marzo 2016 at 3:39 pm

    Sig. Cajetanus, personalmente delle sue riflessioni a ruota libera non so che farmene. Le supporti con atti di Magistero Perenne e valuterò alla luce di detto Magistero, se è il caso di prenderle in considerazione. Altrimenti anche per lei vale il detto: “il bel tacer non fu mai scritto”… rivaluti la grandezza e bellezza del silenzio e lasci che a parlare sia sempre prima chi è competente e titolato a farlo. Saluti

    Rispondi
  12. #Cajetanus   10 marzo 2016 at 3:43 pm

    @Alessandro: Lei è titolato? Se vuole le passo qualcuno di “titolato” che dice esattamente ciò che ho detto io, atti di Magistero Perenne alla mano.

    Non mi pare di aver pronunciato alcuna riflessione a ruota libera, ho solo risposto ad alcuni commenti. Se non le piace ciò che scrivo, o le pare troppo scomodo me ne farò una ragione. 🙂

    Rispondi
  13. #Alessandro   10 marzo 2016 at 4:33 pm

    Mi pare fantasioso e più che comodo(per lei) ciò che scrive. Anche perché se c’è qualcuno che vuol stare più che comodo, pretendendo botte piena e moglie ubriaca, di combattere con Cristo facendoo l’occhiolino a Satana è proprio la FSSPX, a mio parere! saluti

    Rispondi
    • #bbruno   10 marzo 2016 at 5:46 pm

      che strano, non c’ è Maria, ma c’è ‘sto Cajetanus, della cui cultura poi……

      Rispondi
  14. #Anonmo   10 marzo 2016 at 4:34 pm

    Ma questo Cajetanus, chi si crde di essere ? come si permette di dare giudizi sulle intenzioni degli amici commentatri etichettandoli secondo il suo personale giudizio? si desse una calmata, mio caro ! qi o ci si rispetta l’un l’altro o s va a zappare i campi, che è meglio. La cultura non giustifica il disprezzo, signor mio ! Pace e bene

    Rispondi
  15. #Cajetanus   10 marzo 2016 at 5:47 pm

    @Anonimo: Non so se era ironico (nel caso mi scuso), ma nel commento sopra il suo c’è addirittura uno che dice che la FSSPX fa l’occhiolino a Satana. Sarei io quello che le dà scandalo? 🙂

    [Al sig. bbruno non risponderò più, si sta alterando un po’ troppo, non vorrei che la sua salute ne risentisse.]

    Rispondi
    • #bbruno   10 marzo 2016 at 6:30 pm

      e fa anche bene il nostro cajetanus , visti gli argomenti e i metodi che usa…. anche altri l’hanno messo in guardia!

      Rispondi
  16. #Francesco   12 marzo 2016 at 11:44 pm

    @Alessandro. La ringrazio per la risposta, ma non era mia intenzione porre riflessioni o domande polemiche. Rileggerò quanto mi ha consigliato e quanto segnalato nei link e che è riportato anche nel libro Non possumus.
    Mi creda se le dico che è, per me come per molti fedeli cattolici, una vera sofferenza stare nella Chiesa così tribolata. Ma alla fine di questa tribolazione il Cuore Immacolato di Maria trionferà.
    Pertanto sul Terzo Segreto di Fatima, non rivelato nella parte che contiene le parole della Vergine Maria e che riguarderebbe su tutto la grande apostasia, continuerò a recitare il Santo Rosario.
    La Verità vi renderà liberi, ha detto Gesù.
    Trarrò le mie conclusioni alla luce della Verità Rivelata per agire secondo retta e libera coscienza.
    Un cordiale saluto.

    Rispondi
  17. #Maria   13 marzo 2016 at 3:49 pm

    Caro Cajetanus, ma dove andate a prendere questi nomi,ma dove pensa di trovarsi qua, a discutere di cosa? Di amore verso il Padre e verso i propri fratelli? Questa caro mio e’ l’ultima cosa da tener presente. Un piccolissimo particolare che più di tanto non conta. Lor signori sanno fare di quei percorsi ingarbugliati dentro a conoscenze culturale,spesso non sue,da non arrivare mai ad una conclusione

    “Amatevi gli uni gli altri come io vi amo” Questa e’ la sostanza! La cosa più importante. Purtroppo di questo piccolissimo particolare non ne parlano mai.
    Va a capirli questi tradizionalisti ……

    Bravo Francesco!

    Rispondi

Rispondi