V’è piaciuta l’Europa? Ve ne serve ‘di più’? Eccola.

aa

 

di Maurizio Blondet

L’accordo fra Bruxelles, Merkel ed Erdogan per ributtargli in Turchia i profughi che Angela non vuole  – definito “sordido” dal Financial Times – non è l’unico.

La UE ha un piano segreto per espellere 80 mila afghani con un ricatto al debole governo di Kabul: se non vi riprendete gli indesiderati, niente aiuti.  Se accettate, ci saranno “incentivi” come posti per i  figli della vostra classe dominante nelle migliori università europee. Tutto ciò è rivelato dal Telegraph, che ha visto un documento dello External Action Service (che deve dipendere dalla Mogherini)  stampigliato “Eu Restricted”, ossia riservato  agli euro-oligarchi.  Il prossimo ottobre, la  UE ospiterà un vertice  di donatori internazionali per l’Afghanistan, che è (scrivono li impiegati di Juncker)  “molto dipendente dagli aiuti”, e per cui la UE ha stanziato 1,4 miliardi da qui al 2020.  Si aggiungeranno gli incentivi ai figli di papà purché il governo afghano si riprenda 80 mila afghani.

Piano segreto UE per gli afghani

L’Afghanistan è forse un paese  tanto sicuro, da negare agli arrivati l’asilo che spetta a chi fugge le guerre? Tutt’altro.  C’è la guerra in corso: 11 mila morti civili nel 2015.  I Talebani stanno vincendo, e la gente , che  si ricorda come hanno governato, sta scappando. 5,4 milioni di afghani sono riparati in Pakistan, un altro milione e passa è profugo interno.  La miseria infuria. Oltretutto, “qualcuno” deve aver diffuso tra questi disperati la notizia che l’Europa apriva loro le braccia, se tanti hanno venduto le capre e  il campicello per venire qui, indebitandosi. (suggerirei di guardare da parte delle ONG americane,  pagate da Georges Soros).  Gli stessi governanti se la vogliono svignare, o almeno mandare in salvo i loro figli, il che li rende aperti alla proposta JUncker:  che dire “sordida” è poco.

Naturalmente non c’è il minimo accenno  su chi ha provocato la destabilizzazione tragica dell’Afghanistan: delicata riservatezza e gratitudine per il grande alleato che ci protegge dalle mire di Mosca quadruplicando  l’armamento e le sue truppe in Europa.

Milioni di “turisti” da Ucraina

Profuga ucraina, europeista
Profuga ucraina, europeista

E a proposito: ricordate le promesse che Barroso e complici fecero agli ucraini, purché si rivoltassero contro Mosca? Vi faremo entrare rapidamente nella UE, il nostro paradiso.. Ovviamente non è avvenuto né avverrà,  mentre il collasso dell’economia ucraina (un protettorato militare Usa), prossimo ormai alla crisi umanitaria,   induce sempre più ucraini a espatriare, anche per sfuggire agli arruolamenti forzati del regime di Kiev che vuole mandare le reclute a combattere in Donbass.

Già due milioni di ucraini sono riparati in Polonia; 706 mila  di loro hanno  ricevuto  un permesso di lavoro.  Sono cifre ignorate  da Bruxelles,   su cui Varsavia ha dovuto  insistere perché l’euro-oligarchia e Berlino insistono che la Polonia deve prendersi le “quote” di musulmani decretate da Merkel, cieca e sorda alla ragione degli altri paesi.

Adesso Juncker ha avuto la pensata: ad aprile, la UE   consentirà agli ucraini l’entrata nella UE senza visto. Generosa concessione. Ma perché in aprile? Facile: in Olanda, il 6 aprile, si terrà un referendum sulla questione se associare l’Ucraina alla UE. Chiaramente, vincerà il no. Pr cui Juncker sta  forzando la mano alla volontà popolare – una volta di più –   mettendola di fronte al fatto compiuto. Il risultato sarà un’altra alluvione di immigrati ucraini.

occhiali ucraini
Occhiali ucraini per sognare l’Europa

Attenzione, il dono non è così generoso come vuol sembrare. Gli arrivati  ucraini  essendo  legalmente  “turisti”  (tipica ambiguità UE) non ricevono i soccorsi  e i benefici sociali che i “siriani”, i negri dalla  Libia, o persino gli afghani ricevono come “profughi” appena arrivano, senza bisogno di lavorare.  I migranti ucraini che sono già qui sanno bene cosa ciò significa: accettare lavori da schiavi e  spesso senza ricevere le paghe pattuite, tutto in nero, tutti clandestini.  Vittime del sogno europeo.

Mateusz Piskorski, direttore dello European Center for Geopolitical Analysis,  ha lanciato l’allarme a Bruxelles:  il parlamento ucraino, il Sejm,  in previsione dell’alluvione di nuovi milioni di migranti, sta discutendo di alzare uno sbarramento al confine con l’Ucraina.  Anche perché  sa, il Sejm, un numero enorme di ucraini della zona occidentale si sta procurando documenti che provano la loro lontana origine polacca: documenti che si possono procurare al prezzo di 2 mila dollari. E dopo la chiusura del corridoio balcanico, inoltre, le autorità polacche prevedono che molti “profughi” medio-orientali  possano giungere attraverso il corridoio ucraino.

Quando succederà, Bruxelles – cieca e sorda agli avvertimenti – fulminerà il governo di Varsavia, che è antipatico perché è sovranista, accusandolo di xenofobia, fascismo, omofobia e negazionismo; e colpendolo con sanzioni.

Del resto perché no? Ora Bruxelles ha dato anche ai turchi l’entrata senza visto,  piegandosi a Erdogan:   il che significa che alcuni milioni di nuovi immigrati verranno anche da lì, s’intende come turisti, incontrollati.

Gli ucraini possono stupirsi del fatto che loro, bianchi europei, vengono trattati peggio dei colorati  musulmani;  è l’Europa, cari amici. L’Europa in cui volete tanto venire. L’Europa che ha tanto contribuito a destabilizzare il vostro paese per obbedire al grande alleato. L’Europa senza storia e senza tradizione, senza identità  – come la vogliono loro. Vedete,  succede questo: i popoli europei non piacciono agli europeisti; si lamentano dell’euro, votano male (partiti “xenofobi”), non hanno solidarietà a senso unico, pretendono di difendere le loro identità, non sono entusiasti della teoria del gender.  La soluzione di Bruxelles  è  quella di ogni oligarchia inumana: se il popolo non piace, cambiare popolo. E’  la grande sostituzione.

Bruxelles:  è colpa di Putin

Mentre scrivo arrivano notizie di esplosioni all’aeroporto di Bruxelles, alla metropolitana di Molenbeek: attentati islamici, magari un avvertimento di Erdogan, già arrabbiato nero perché gli europei non sono tanto convinti di accettare i suoi ricatti? La UE va’ punita  perché – ha detto giusto ieri – non  ha accettato l’dea di una no-fly zone in territorio siriano,  motivo per cui arrivano i profughi. Che a arrivare lui, ma non si dice.

Si dice invece questo: che è stato Putin, allo scopo di rovesciare Angela Merkel, a provocare  l’alluvione di profughi siriani. La fonte di queste rivelazioni?  Janis Sarts, direttore dello Strategic Communication Centre of Excellence, della NATO  –   con sede a Riga,  capitale della Lettonia,  che si è trasformata in una base militare Usa, e a Bruxelles conta più di Spagna, Italia, Grecia, Portogallo messe insieme.   Ma  il tizio riecheggia le certezze del generale Usa Philip Breedlove,  il comandante supremo della NATO: “La Russia e Assad stanno deliberatamente trasformando in arma la migrazione allo scopo di sopraffare le strutture europee”.

Visto che è questa la verità ammessa in Europa, anche sugli attentati di Bruxelles aspettatevi le verità d’obbligo: UE sotto attacco (America under attack, titolava Fox News l’11 Settembre),  non siete sicuri, ci vuole un ministero europeo della Sicurezza, ci vogliono confini europei, ci vuole più Europa.

Italiani, avete voluto l’Europa? Avete tanto amto l’euro? Avete rinunciato tanto volentieri alla sovranità – ossia alla responsabilità – per demandarla ai tecnocrati?   Continuate a volerla?  Godetevela.

A questo punto credo che smetterò di scrivere per un po’. E’ inutile, italiani, cercare di svegliarvi.  Ora che   è cominciata la primavera, farò delle passeggiate, leggerò qualche buon libro.

Persino gli americani si svegliano,   minacciano di votare un Tramp che ha appena messo in discussione il ruolo della NATO e dell’interventismo Usa… e voi dormite.  Il 30 per cento dei vostri figli  fino ai 22 anni  né studiano,né lavorano, né fanno nulla.  Vi portano via persino Mediaset,  la Telecom, tutto. Vi meritate  i sindacati, i magistrati, i politici,  i presidenti della Repubblica che avete.

Io smetto.  Sogni d’oro.

 

Fonte

25 Commenti a "V’è piaciuta l’Europa? Ve ne serve ‘di più’? Eccola."

  1. #bbruno   22 marzo 2016 at 2:24 pm

    …e allora andatevela a godere a Bruxelles a Parigi a Madrid a Londra a…Aspettiamo gli altri luoghi e buon divertimento a tutti! Ma Blondet così feroce, e giustamente, con Ebrei e Americani,,non ha nulla da dire sulle gentilezze islamiche? Non sonoTUTTI parte della stessa CUPOLA??? La storia delle povere vittime islamiche mi pare un po’ sempliciotta!

  2. #Giacomo   22 marzo 2016 at 2:40 pm

    Blondet ha ragione, politicamente non sbaglia mai

  3. #Mardunolbo   22 marzo 2016 at 5:22 pm

    Si rivela lo spirito blondettiano: acuto nelle analisi ma poco nella cura dei problemi e nelle analisi reilgiose ! Se almeno l’ex sincretista-magico si dedicasse a sollecitare il voto a FN, allora farebbe un favore agli ultimi che sentono il senso di appartenenza ad un ‘Italia diversa da come è ora, ricordando un passato non remoto e migliore di oggi. Ma si guarda bene il cinico analista dall’indicare una strada..
    Del resto sono anni che abbaia dai tetti sul disastro imminente ma pochi lo seguono ed è comprensibile che un certo pessimismo lo invada !
    Come potremmo noi, popolo sano, organizzare il Grande Processo a tutti questi politici che o ciechi volontari o ciechi per demenza propria, hanno preparato queste devastazioni ?
    Se ci rimane ancora l’arma del voto, usiamola, ma dubito che la lascino come vediamo bene qui in Italia dove da 3 governi siamo alla mercè di forze politiche vendute che permettono governi senza legittimità popolare !

    • #Alessio   23 marzo 2016 at 4:01 am

      Proprio così, caro Mardunolbo. Una volta che abbiamo capito la situazione, bisogna votare bene o il semplice averlo capito servirà ben a poco.

    • #Alessio   23 marzo 2016 at 4:03 am

      Quanto ai morti degli attentati, passati, presenti e futuri, vadano tutti sulla coscienza dei cretini suicidi che continuano a dire “poverini, accogliamoli”, “ma gli islamici non sono tutti così” e via di seguito.

  4. #PAOLO   22 marzo 2016 at 8:22 pm

    Cari europei che avete tradito Cristo, cari cittadini progressisti e liberati, ora godetevi la piccola europa dei massoni, delle lobby, dell’anatocismo bancario, del cinema depravato, del 30 % di giovani senza lavoro e senza prospettive.

    Godetevi città come Bruxelles, Amsterdam e la stessa Parigi dove un bimbo su due è musulmano.
    Ma è inutile parlare con voi, cadaveri spirituali. Non imparerete mai, per voi “tutte le religioni sono uguali” e via blaterando…;
    almeno, nella finis Eurepae voglio divertirmi un pochino anch’io, dopo essermi liberato dei mass media di regime; divertirmi nel vedere le ex sessantottine andare in giro con le loro nipotine musulmane vestite col Chador (in Italia tali bimbe per fortuna non ci sono, a Londra si); voglio divertirmi a vedere un Trump diventare presidente U.SA., pur sapendo che cambierà poco della desolazione spirituale.
    Ma basta con questi miei divertimenti stupidi.
    Amici lettori di Blondet, la lotta è appena cominciata. Siamo in guerra contro le potenze dell’aria, per dirla con S.Paolo.

    • #Alessio   23 marzo 2016 at 4:06 am

      Siamo in guerra contro l’imbecillità incommensurabile di chi vuole demo(no)craticamente autodistruggersi. Incredibile, ma è così.

  5. #Giacomo   22 marzo 2016 at 9:07 pm

    Condivido Paolo

    • #bbruno   22 marzo 2016 at 10:10 pm

      …e tutti in questa bella EUropa a prometterci e a garantirci che ci daranno sicurezza e protezione, dopo averci imbottiti di bombe a orologeria…E al di sopra di tutti ll Pappo a tranquillizzarci, che lui farà imperterrito i suoi riti ‘pasquali’ , nei quali celebrerà il sangue di Cristo versato dai migranti…come ora a Bruxelles!

      • #Giacomo   24 marzo 2016 at 12:42 am

        Condivido Bruno

  6. #Mardunolbo   23 marzo 2016 at 12:31 am

    Bbruno, non soltanto fingerà di celebrare come sempre, ma il pappo farà anche lo slavazzo podalico a uomini e donne di galera, il giovedì santo ! Chissà che non gli capitino come l’anno scorso, tra le donne, una show-girl ugandese ed un transessuale brasiliano…oltre ad islamici/che !

    Paolo ha tutte le ragioni !……..Bergoglio non ne ha nessuna…

  7. #carlo   23 marzo 2016 at 8:29 am

    Da Bruxelles non ci provengono tutte le leggi sul relativismo e sulle privatizzazioni che volenti o nolenti la cricca giudaiuco- massonica finanziaria ci impone nascostamente o apertamente nel nostro interesse ? Le leggi sul matrimonio gay da dove pensate che arrivino ? Ci arrivano dalla cricca politicofinaziaria legata al Bidelberg che governa l europa !!! Il Signore sta usando gli uni contro gli altri per punirci . Non ci vuole nessuna opposizione , nessun partito cattolico o fascista contro Bruxlelles , fra poco si ammazzeranno fra loro e costringeranno anche noi a intervenire.

    • #Alessio   23 marzo 2016 at 8:34 pm

      Nell’incertezza cerchiamo comunque di votare Forza Nuova!

    • #Anonimo   23 marzo 2016 at 8:58 pm

      speriamo che facciano presto e non ne rimanga in piedi nemmeno uno. La faccia della erra si rinnoerebbe in modo salutare, così. Mio Dio, vieni a salvarci, Signore, vieni presto in nostro aiuto. Amen ! LJC

  8. #lister   23 marzo 2016 at 11:41 am

    Intanto Trump suggerisce: Waterboarding per i terroristi. 😀

    • #Alessio   23 marzo 2016 at 8:36 pm

      E il compianto Priebke avrebbe avuto suggerimenti ancora migliori!

  9. #Mardunolbo   23 marzo 2016 at 11:17 pm

    Priebke lasciamolo stare nel Paradiso dove molto probabilmente sarà stato accolto dopo l’espiazione avuta per essere stato soldato tedesco di stanza in Italia…e dopo essere stato “capro espiatorio”per il gruppo ebraico che voleva i beni incamerati dalle banche svizzere, dagli ebrei inviati nei lager.
    Trump ha fatto retromarcia riguardo ad Israele, quindi guardarsi dallo sperare in un cambio negli Usa;ormai sono una colonia sionista. Invece l’altro, Putin, avendo ricevuto la setta dei Lubawitch che chiedevano indietro un vecchissimo Antico Testamento di loro appartenenza, fermamente rispose che da dopo la Rivoluzione bolscevica quel libro apparteneva alla storia russa e quindi potevano tornarsene negli Usa tranquilli,tranquilli. Due spessori diversi, per culture diverse!

    • #Giacomo   24 marzo 2016 at 12:41 am

      La salvezza verrà da Est, non importa se Putin sia o no scismatico, sta lottando veramente contro la massoneria, questo si vede dal fatto che la Russia è attaccata da tutti i fronti! Trump non può esprimere opinioni contrarie a Israele, se non vuole fare la fine di Kennedy. Gli USA sono la patria della democrazia, si può parlare di tutto , tranne che degli ebrei (ovviamente sono la nazione più libera del mondo) ahahahah

    • #Alessio   24 marzo 2016 at 4:42 pm

      Ho tirato in ballo il compianto Priebke perchè, in un piacevole quanto inutile volo di fantasia, ho immaginato cosa sarebbe successo se gli islamici avessero provato a fare un attentato dinamitardo nella Berlino del 1’938. Se fossero stati così folli dall’azzardarsi, credo che oggi si parlerebbe dell’Islam come di un culto scomparso per mancanza di fedeli, un po’ come il culto di Baal, relegato alla Storia.

      • #Mardunolbo   24 marzo 2016 at 6:47 pm

        Ah,ah,ah ! Vero ! peccato però che Hitler si fosse molto legato all’islam, tanto che furono formate delle brigate islamiche che combatterono bene contro l’Urss ed in Jugoslavia. da lì sorsero, nel dopoguerra, i nipotini islamici del Kossovo che ebbero l’aiuto Usa contro la Serbia.
        Ahi che brutta la Storia a conoscerla…Gli Usa poi, sono maestri di ignoranza, ma vengono istruiti perbene dal Mossad e dai consiglieri dei presidenti.

      • #Alessio   24 marzo 2016 at 9:25 pm

        A Mardunolbo

        Diciamo che Hitler pescò qualche islamico per far numero, ma si trattava di un Islam asservito e senza mire espansionistiche in Europa. Di un Islam come quello attuale avrebbe fatto brandelli tra un discorso e l’altro.
        Te li vedi che gli piazzano una bomba durante una parata militare? Te le immagini le ore immediatamente successive? Altro che barba del profeta! Rasatura a fondo!

  10. #Mardunolbo   24 marzo 2016 at 3:15 pm

    Giusto, Giacomo ! Vero, non c’è altra salvezza ,per ora se non dall’Est Europa !
    In Argentina , con presidente Macri, ebreo e massone, si stanno accorgendo che è in svendita la Patagonia acquistata da israeliani per farci fazende con ampio territorio. Dopo gli Usa, altra colonia ebraica in sud America, deve diventare l’Argentina che già ebbe la sua Cristina Kirchner (indovinate di quale razza/religione!) e la sua recessione disastrosa. Appunto per acquistare meglio dall’estero…
    Ecco qui dove informarsi al proposito:
    https://www.youtube.com/watch?v=teF8sJleyHY

  11. #pacepeace   25 marzo 2016 at 6:01 pm

    Blondet e’ un Signor Giornalista cosi anche Fulvio Grimaldi. Da leggere i suoi articoli sul sito: fulviogrimaldi.blogspot.com
    C’e’ chi ama cercare la verita’ e far pensare; purtroppo troppa poca gente li legge e ovviamente sono demonizzati dalla stampa main stream…

  12. #Mardunolbo   27 marzo 2016 at 12:19 am

    Che la Resurrezione di questa Santa Pasqua del Re dei Re porti la sveglia a tutti i cattolici !
    Che si rendano conto che mentre i soldati di Assad stanno combattendo per l’Europa, difendendoci dall’Isis, i soliti criminali oltreatlantico insistono nel voler assalire la Siria, con la scusa della presenza dell’Isis , da essi stessi creato !!!!
    Mi auguro con tutto il cuore che la Resurrezione annienti le menzogne ed i criminali mandanti convertendo gli assassini inviati in Europa.
    Tutto può Lui, l’Eterno !
    Gloria a Lui, al Risorto, al Re dei Re !

  13. #Mardunolbo   28 marzo 2016 at 12:33 am

    Tanto per dire che ci sono altri blog che pensano in modo simile:
    http://www.controinformazione.info/per-lunione-europea-il-segnale-e-evidente/