Salvini in Israele: ‘Siete il mio modello’

salvini-israele

 

 

di Luciano Lago

 

 

La rotta aerea tra Roma e Tel Aviv è ormai molto frequentata dagli esponenti politici della destra italiana: ci sono passati a suo tempo un pò tutti, con poche eccezioni (da Gianfranco Fini ed i suoi collaboratori, con Ignazio La Russa, fino a Gianni Alemanno), per andare in Israele ad accreditarsi presso le Istituzioni israeliane, per ottenere un “lasciapassare” politico che permette di essere considerati affidabili e manovrabili dalla potente lobby.

Non poteva mancare anche Matteo Salvini, il quale infatti si trova proprio in questi giorni in visita in Israeledove, in compagnia di Giorgetti, di Fontana e di Gianluca Pini, ha incontrato alcuni dei più qualificati membri della Knessetesperti in materia di intelligence, sicurezza, strategia anti-terrorismo.

Salvini non manca di fiuto politico ed ha ben capito che, per accreditarsi come nuovo leader del centro destra, deve avere l‘imprimatur da Israele e, attraverso questo, il “placet” della potente lobby.  Necessario quindi sottoporsi ad un “esame” dove gli sono state rivolte molte domande e le sue idee sono state scrutate attentamente dagli esperti israeliani per capire con chi hanno a che fare. Salvini non ha problemi e lo dichiara di essere disposto a farsi fare anche l’esame del sangue.

Il Matteo della Lega deve farsi perdonare le sue passate frequentazioni con i “para fascistiCasa Pound ma non ci sono problemi, di fronte alla necessità di accreditarsi con questi influenti amici, le vecchie relazioni si possono disconoscere e, a domanda, può dichiarare tranquillamente ” …E’ da febbraio dell’anno scorso che non abbiamo più contatti con loro», assicura Salvini, ormai amico di Israele ed estremamente ansioso di accreditarsi presso la potente ” lobby”.

Salvini si incontra con Tzachi Hanegbi, l’attuale presidente della commissione Esteri e Difesa del Parlamento israeliano , già ministro della Giustizia, dell’Interno e responsabile delle politiche di intelligence a stretto contatto con il Mossad . Probabile che il Mossad disponga già di un preciso rapporto su Salvini e che conoscano tutto di lui, tanto da fargli domande test per saggiare la sincerità delle sue risposte. Questi esperti israeliani, per sapere tutto dal Matteo leghista, hanno di sicuro applicato le loro collaudate tecniche psicologiche, escludendo invece l’uso della tortura (quella è riservata ai palestinesi) che nel caso di Salvini non è possibile attuare.

In questa occasione, parlando delle questioni internazionali, Salvini rispolvera tutto il suo linguaggio interventista, affermando la necessità di intervenire in Libia con scarponi sul terreno, di combattere il pericolo islamico, dell’Europa che sta perdendo tempo con la sua politica antiterrore, della necessità di fermare l’immigrazione, soprattutto quella islamica, ecc., ecc..

Di alcune questioni tuttavia Salvini evita accuratamente di parlare: del conflitto in Siria dove gli Israeliani sono coinvolti fino al collo nel sostenere alcuni gruppi di miliziani jihadisti, nel tentativo di rovesciare il governo di Basharal-Assad, della questione della Cisgiordania dove gli Israeliani, con la colonizzazione forzata delle terre palestinesi, stanno spianando con i Bulldozer le case dei palestinesi e massacrando la popolazione civile. La politica di Israele per Salvini è un “modello encomiabile”. Vedi: Siria, ONU: Rapporti stretti fra Israele ed i ribelli – Vedi: Israele presta asssitenza medica a 500 miliziani componenti di Al Nusra
Il secondo interlocutore di Salvini, un tal Ayoub Kara, deputato druso, offre l’occasione per una perfetta intesa. Kara è un altro che, visti gli interlocutori, non si perde in convenevoli: «L’Europa ha commesso un grave errore, che pagherà nei prossimi anni, ad accettare i rifugiati. Se l’Unione Europea sostenesse Israele farebbe del bene a se stessa». Tutti soddisfatti i leghisti per queste dichiarazioni ed in particolare Pini il quale afferma: “siamo assolutamente d’accordo su tutta la linea».

Nessun problema manifestato da Salvini per la repressione attuata da Israele, per le violenze e per le esecuzioni sommarie documentate dei soldati israeliani verso i palestinesi, anzi al contrario, dure critiche al boicottaggio contro Israele esercitato dai movimenti “BDS” in alcuni paesi dell’unione Europea.

Salvini sembra anche molto interessato a informarsi circa le tecniche si sicurezza adottate in Israele che sono di sicuro quelle più rigide ed efficienti: muri di cemento alti 6 metri per separare le comunità palestinesi, arresti preventivi dei ragazzi palestinesi e persino dei bambini sospettati di lanciare pietre, check point inflessibili nel filtrare la popolazione civile, dove persino le donne incinte arrivano a partorire sulla strada in attesa di avere un visto per transitare verso l’ospedale. Vedi: Unicef: Bambini palestinesi nelle carceri israeliane
Un sistema con cui Israele è riuscita a tenere in gabbia un intero popolo non è certo cosa da tutti. “Entusiasmanti” per Salvini queste tecniche israeliane.

Il massimo della apoteosi filo Israele Salvini lo raggiunge quando si reca sul confine di Gaza e, da quel triste luogo, dove Israele è riuscita a mettere sotto assedio da oltre 8 anni una comunità di circa 1,850 milioni di persone, confinate in una striscia di 8X 14 km (densità di 5.000 abitanti per Km2) da cui non possono nè uscire nè entrare, il leader leghista è arrivato a dire (sulla sua pagina FB) che la “vergogna”, secondo lui, starebbe nel “fatto che Hamas tiene in ostaggio milioni di persone” capovolgendo totalmente la realtà nella consueta forma della propaganda israeliana per cui i perseguitati diventano i persecutori e i carnefici diventano vittime. La domanda per Salvini è la seguente: chi tiene in ostaggio chi?  Vedi: Palestinesi in fuga da Gaza

Salvini dimostra anche di non conoscere il diritto internazionale dato che la Striscia di Gaza si trova sotto assedio da oltre otto anni e l’assedio è stato condannato come illegale secondo le leggi internazionali, oltre ad essere considerato una punizione collettiva che è stata imposta da Israele quando Hamas fu stato eletta democraticamente dal popolo palestinese nel 2006. Al governo israeliano non andava bene tale elezione e fu imposto il blocco di Gaza (che dura ancora oggi nonostante le condanne dell’ONU) ed Israele ha effettuato varie azioni di bombardamento consecutive (con il pretesto del lancio dei razzi) sulla Striscia, l’ultima delle quali nel 2014 è costata 2.450 vittime palestinesi di cui oltre il 60 % donne e bambini. Inoltre il Governo Israeliano non ha permesso la ricostruzione delle case distrutte, delle scuole e degli ospedali bombardati, motivo per cui esiste una emergenza umanitaria a Gaza, ignorata dai grandi media, tutti su posizioni filo Israele.

Un perfetta identità di vedute con i carcerieri da parte di Salvini, il modo migliore per accreditarsi con uno dei “poteri forti” che una volta il leader leghista diceva di voler combattere. La potente lobby ha conquistato un nuovo sostenitore, se ne poteva forse dubitare?

 

 

 

 

Fonte

 

 

32 Commenti a "Salvini in Israele: ‘Siete il mio modello’"

  1. #Alessio   1 aprile 2016 at 3:19 pm

    1- Gianfranco Fini non è neppure da nominare come persona di “destra”, essendo stato uno dei più spregevoli traditori da dopo l’8 settembre.

    2- Che Salvini sia andato in Israele con il cappello in mano e le braghe calate non ci piove.

    3- Ma facendo l’avvocato del Diavolo circa la frase “Siete il mio modello”, non è magari possibile che Salvini si riferisse a un modello in quanto a sicurezza e rifiuto dell’immigrazione? Perchè, con tutto quel che (di giusto) si può dire, tocca ammettere che attentati con a seguire minacce e sbruffonate in Israele sarebbero impensabili.
    A dirla tutta, tra l’essere un massacratore o un massacrato è preferibile essere il massacratore, per brutto che sia anche solo il dirlo.
    Non è che Salvini si stesse riferendo a questo?

    Rispondi
  2. #bbruno   1 aprile 2016 at 4:15 pm

    caro Alessio Israele è un modello solo per se stesso: infatti solo Israele deve sopravvivere come entità statuale, in quanto terra del popolo SUPER. Gli altri popoli, e in primis i popoli un tempo cristiani, devono scomparire nella grande alluvione immigratoria – chi la dirige chi la finanzia chi ce la impone così sfacciatamente e prepotentemente se non il Grande Potere controllato da CHI??? ???- che questi popoli dissolva come tali con le loro strutture,ridotti a Poltiglia umana facilmente gestibile dal popolo destinato dai secoli eterni ad essere la loro guida e salvezza. Salvini non poteva che cercare in coloro che vogliono la nostra morte la nostra salvezza e il nostro sostegno: GROTTESCO! Ridotti così siamo senza più speranza alcuna ( e anche le Le Pen in Francia…). È in opera la “potenza d’ inganno” della quale parla l’ Apostolo Paolo, e in forza della quale noi diventiamo schiavi della menzogna: giusta punizione per noi che abbiamo rinnegato la Verità, acconsentito all’ Iniquità Non c’è Parlamento che tenga, Democrazia, Volontà popolare, Concilio VaticanoII Obama o Bergoglio e contorno loro… : non c’è più scampo. Prepariamoci ad essere macerati nel Giudizio di Dio, e quindi sapremo che Lui è il SIGNORE (Ez.)!

    Rispondi
    • #Alessio   1 aprile 2016 at 7:36 pm

      Bruno, lo sai che siamo dalla stessa parte, ma io insisto con il mio punto di vista : nessuno c’ impone niente, possono influenzarci entro certi termini ma non certo imporci nulla. Se una percentuale di italiani che va dal 40% al 60% è tuttora dalla parte del PD e degli strenzi di Renzi è colpa loro. Da parte della Massoneria c’è un sicuro concorso di colpa, ma i responsdabili finali sono coloro che sono tanto idioti da perseverare in errori così drammaticamente evidenti e così tragicamente gravi. Il “Grande Potere” che tu dici ha bisogno assoluto di “Grandi Dementi”, e quando si è così ostinatamente dementi si deve incolpare sè stessi in primis.
      L’Ungheria, che non è certo una superpotenza, ha recuperato il proprio destino con sforzi minimi. Questo dimostra l’inconsistenza del “Grande Potere” davanti ad un popolo che abbia un minimo di spessore. Certo che se anche quel minimo viene a mancare…

      Rispondi
      • #bbruno   1 aprile 2016 at 9:21 pm

        d’accordissimo con te Alessio sulla responsabilità decisiva della gente, e dico gente non popolo perché da un pezzo non siamo più un popolo-basta vedere come ogni giorno ci lasciamo giubilare dalle migliaia di invasori che chiamiamo migranti ,che appena accolti con gran dispendio, ci sputeranno in faccia,alla faccia dei nostri si direbbe ‘fratelli” (“Fratelli d’ Italia”!!!) lasciati crepare nell’indifferenza più assoluta…. E non solo qui da noi, ma, magra consolazione, in tutta Europa la stessa cosa , fuori che nei paesi dove il comunismo reale (non quello da strapazzo e da affari in vigore da noi ) con la sua durezza ha almeno preservati quei popoli nella loro identità e insieme dall’ rincitrullimento mentale e spirituale che su di noi è stato indotto dal famoso ‘benessere’, il sacro ‘wellfare’, che ora, dopo tutto, ci viene sistematicamente tolto di dosso, come ormai del tutto inutile, avendo raggiunto il suo scopo! Quindi crepate, gente taliana, che voi sarete sempre contenti: da buoni democratici da buoni antirazzisti da gente col cuore grande da bravi cristiani da brava gente…

        Rispondi
  3. #Mardunolbo   1 aprile 2016 at 4:44 pm

    se è meglio essere il massacratore, allora non c’è scelta ! dalla parte di israele …,prego, s’accomodino, basta fare come Salvini e quelli prima di lui e quelli che saranno dopo di lui !

    Rispondi
  4. #Mardunolbo   1 aprile 2016 at 4:46 pm

    io preferirei essere il massacrato che massacra i massacratori 1 a 15! come x i cavalieri di Malta, a Malta nell’assedio turco.

    Rispondi
    • #Alessio   1 aprile 2016 at 7:23 pm

      Anch’io, certissimamente, però rimaniamo a parlare di realtà. Se no posso anche dirti che vorrei un mondo di di soli cattolici eterosessuali e patrioti.

      Rispondi
  5. #Alessio   1 aprile 2016 at 7:03 pm

    A Bruno e Mardunolbo

    piano, piano amici! Siamo dalla stessa parte! Sto solo cercando una scappatoia per Salvini, che come politico di una certa rilevanza mi sembra il migliore e non vorrei bruciarmelo.
    Parlando SOLO di sicurezza e di NIENTE altro, in Belgio (ma non è che gli altri europei siano tanto più in gamba) si sono riempiti volontariamente d’invasori, pure islamici, non hanno fatto niente quando sapevano di avere in casa dei potenziali terroristi, non hanno reagito dopo l’attentato, vanno avanti parlando da Cretini Suicidi ed a meno che non gli facciano almeno 100 morti al giorno insisteranno a parlare d’accoglienza e musulmani moderati. Davanti a questo, quali sono i sistemi di sicurezza più efficaci (ripeto, sto parlando SOLO DI SICUREZZA), quelli belgi o quelli israeliani? Non mi pare che Salvini desideri la sparizione del Popolo Italiano, quindi gli concedo il beneficio del dubbio riguardo all’infelice affermazione, è possibile che parlasse SOLO di sicurezza. E purtroppo su quello c’è poco da obiettare.

    P.S. : Mardunolbo, ho letto il veritiero ed orrido articolo che mi hai passato, ma come dimostrano l’Ungheria ed altri Paesi dell’Est se un popolo non è marcio e prono certe porcate non possono prendere piede. Rimango a dare la colpa principale ai cittadini che scelgono di proposito la propria rovina.

    Rispondi
  6. #Mardunolbo   1 aprile 2016 at 9:05 pm

    e dagli al pensare che i cittadini siano tutti intelligenti…sono INDOTTRINATI e rincoglioniti da sport e varietà tv. le rivoluzioni le hanno sempre fatte in pochi e con soldoni.
    la democrazia è la forma di governo che serve ai poteri occulti per manovrare le masse. Non per nulla zar ed imperatore d’Austria dovevano essere eliminati !E la 1 guerra mondiale fu dedicata a questo, ottenendo il risultato voluto. E la regina inglese ????nooooo ! L’Inghilterra è terra sionista e massonica dal 1600. E’ un feudo ed ora dal feudo sono passati alla nazione serva che sono gli Usa.
    Se non si conoscono queste realtà, si fa poca strada !
    E’ dal 1800 che gli italiani sono indottrinati a forza, proprio per la presenza del papato. Che acchio vuoi interessi un’Ungheria o Portogallo (che peraltro fu zeppo di massoni escluso periodo di Salazar)o altra piccola nazione…? Islanda? sono 100.000 abitanti forse. Si sono liberati dal FMI e banche affini , con facilità perchè boccone poco appetibile. Guarda l’Argentina o Sud Africa ora che si sono uniti al BRICS; cominciano le rivoluzioni…armate da chi ? Soros &C !
    Perchè ? Sono nazioni ricche di per sè, di prodotti naturali. L’Italia è ricca di piccola industria e grande risparmio (era ricca..)quindi buon boccone da ingoiare. Arrivò il panfilo Britannia nel ’90 per organizzare la svendita delle industrie italiane. Accorsero sul panfilo a fornire devozione ed obbedienza politici ed imprenditori e tutto fecero secondo copione.
    E’ il popolo italiano benestante nonostante tutto, che non riesce perchè non può capire !. Berlusconi dell’..acchio con le sue tv, se avesse voluto veramente fare qualcosa per il paese doveva bombardare giorno e notte in tv per istruire un popolo rimbecillito. Non fece nulla perchè gli interessava di più il guadagno televisivo e questa fu la sua enorme colpa dopo essere stato votato in fiducia.
    Lega ? istess ! ed il resto dell’accozzaglia di destra hanno tutti chinato il capo ai padroni dell’economia mondiali riconoscendoli come forti e, quindi, impossibili a combattere.
    Il presidente Moreno dell’Equador ci rimise la vita,per mano massonica, ma consacrò la sua nazione alla Madonna e fece di tutto per portare leggi cristiane. Così dovrebbe fare un politico serio.
    Ma noi abbiamo avuto gli Andreotti, i Moro, ecc. ecc. conigli usciti dal Vaticano dopo che erano stati eliminati tutti i fascisti che, almeno, avevano un senso della nazione più corretto.

    Rispondi
    • #Alessio   2 aprile 2016 at 1:40 am

      Mardunolbo… HAI RAGIONE! Metto subito in chiaro che HAI RAGIONE! SONO CON TE!!!

      Pur tuttavia ritengo che degli esseri comunque pensanti possano essere manipolati solo sino ad un certo punto, e per lo meno la manipolazione richiede qualcosa di grande da ammirare e da servire con orgoglio.
      Anche i Tedeschi della Seconda Guerra Mondiale, che io ammiro oltremodo, erano indottrinati all’inverosimile e si sacrificavano come samurai, ma veniva loro offerta una grande e gloriosa Patria per la quale dare tutto, sino alla fine.
      Ma oggi??? A questi poveri idioti si dice di sparire dalla Storia in modo del tutto privo d’onore, in modo completamente vile, viscido, meschino e vergognoso. Se guardi i filmati delle parate naziste, capisci come ad un ragazzo tedesco dell’epoca venisse voglia di essere parte di quella grandiosa potenza che lo riempiva di gloria (come lo riempì anche di sangue, purtroppo), ma il voler annullarsi in favore della (non)civiltà dei gessetti, di “Imagine” e di altre cag.te del genere è completamente, categoricamente assurdo.

      Per quanto schifo possa farmi, per quanto io debba reprimere il vomito nel dirlo, posso capire che un deficiente dei nostri giorni, rimbambito di liberalismo, possa accettare le unioni dei pederasti con tutto quel che ne consegue. I pederasti sul piano fisico sono innocui.
      Ma il come si possa volere essere invasi da popoli che hanno l’evidentissimo intento di schiacciare l’Europa, e che dato il numero di figli che mettono al mondo in meno di mezzo secolo possono riuscirci manco senza praticare alcuna violenza (che invece hanno pure tutta la voglia di praticare!), e tutto questo senza nemmeno cercare di “imporre” loro alcuna legge seria ma calando completamente le braghe, è un qualcosa che sfugge alla mia capacità di comprensione.
      Cittadini intelligenti??? No, sono completamente idioti, dei rimbambiti apocalittici, dei veri Cretini Suicidi come li definisco almeno una volta al giorno! Ma quando un essere pensante è così tanto scemo non può che incolpare sè stesso, la manipolazione arriva sino ad un certo punto e quel punto ormai ce lo siamo lasciati alle spalle da un pezzo. Qua non stiamo più nemmeno parlando di politica nè di religione, ma di puro istinto di conservazione e di un minimo livello di buon senso… e non esiste forza al mondo che possa farli svanire senza neppure offrire una grande causa per la quale immolarsi.
      Con tutti i concorsi di colpa che vuoi, ma i davanti a tanta lampante evidenza la colpa principale è di chi continua a dare testate al muro.

      Rispondi
  7. #Mardunolbo   1 aprile 2016 at 9:10 pm

    Salvini è solo “colto” come lo fu il suo capo fondatore…E come tutti di quella cultura sono manovrabili come burattini…quindi usati per vasi di raccolta delle lamentele, come il M5S. Poi si buttano i vasi nella fogna e tutto finisce là !

    Rispondi
  8. #Giacomo   2 aprile 2016 at 1:13 am

    Il problema è che Salvini è essenzialmente un ignorante dal punto di vista politico, lui non sa nulla della massoneria, quindi è facilmente manovrabile dai poteri forti. Salvini è fallaciano, pensa, da bravo lettore di Oriana Fallaci, che l’Islam sia il male, mentre invece il male non è tanto l’Islam (che beninteso a me non piace ) ma Israele, che è uno stato criminale e comanda il mondo occidentale tramite la massoneria giudaica!!!! Salvini è imprigionato nella concezione dello scontro di civiltà, che è un’altra idea favorita dalla massoneria, che sponsorizza sia lo scontro di civiltà, sia l’immigrazione incontrollata, in modo da poter svolgere i suoi piani in modo pulito e senza dare sospetti. Come detto giustamente nei commenti sopra, sia Salvini che Grillo sono valvole di sfogo !! Il mio parere è che l’Italia , come il mondo Occidentale, sia giustamente destinata alla fine. La democrazia è stata un errore, far votare questi caproni è stato profondamente sbagliato, gli italiani votano per quelli che li distruggono!!! Quando se ne accorgeranno sarà troppo tardi !!!

    Rispondi
  9. #Giacomo   2 aprile 2016 at 1:17 am

    Per questo io invidio quei Paesi che non hanno la democrazia e hanno un capo serio al governo , come Assad in Siria!!! Il popolo italiano ( e i popoli occidentali ) ormai sono così marci che ci vuole un ripuliti generale ! Ma, come detto giustamente da Alessio, sono loro che si sono fatti indottrinare. Io all’inizio posso anche credere a quello che mi dicono , anche io prima pensavo che gli americani fossero i nostri salvatori, poi mi sono fatto due domande e ho capito che le cose non erano così. Purtroppo l’italiano medio pensa solo al calcio , alle vacanze e ai tatuaggi, quindi da una parte sono contento se questa massa di pecore togliesse il disturbo il prima possibile

    Rispondi
    • #Alessio   2 aprile 2016 at 3:31 pm

      Il fatto è che per guardare la partita, andare in vacanza e farsi i tatuaggi è comunque indispensabile essere vivi e non schiavizzati, quindi anche il prototipo d’italiano becero che tu hai descritto dovrebbe comunque essere contrario alla propria distruzione/sottomissione, e a logica dovrebbe fare quel che può per conservare lo stile di vita al quale è interessato, per mediocre che sia.
      L’essere uno squallidotto qualunquista è una cosa, essere un Cretino Suicida è tutt’altra.

      Rispondi
  10. #Mardunolbo   3 aprile 2016 at 3:41 pm

    Lo squallidotto qualunquista tatuato e, con o senza anello pendente,è lo schiavo pronto che, all’occasione, si fa islamico subito pensando di non dover perdere mai le partite di calcio che ama !Non sa, povero squallidotto, che gli toglieranno anche le partite di calcio. Se lo sapesse non sarebbe squallidotto qualunquista con anello pendente (dal naso,o dall’orecchio). Personalmente preferisco quelli con anello al naso: da’ più l’idea di bovino…

    Comunque, quanti ne vediamo di questi in giro, in Italia ed in Europa ? Centinaia di migliaia, se non milioni e milioni di giovani. Quindi la pappa è già pronta !

    Rispondi
    • #Alessio   3 aprile 2016 at 8:01 pm

      Quelli che sono così imbecilli, che vadano pure a farsi friggere, come ho detto sarà solo colpa loro.
      Tutto sta vedere quanti sono…

      Rispondi
  11. #massimo trevia   4 aprile 2016 at 9:49 pm

    w gli israeliani:hanno le palle!!!!!!e gli islamici li suonano come zampogne!!!!!

    Rispondi
    • #lister   5 aprile 2016 at 1:35 pm

      Ecco: e lei si faccia abbindolare dalle palle israeliane che suonano gli islamici come zampogne e da Salvini che va a leccar loro il c…. per ricevere la patente di politically correct.

      Ahi, serva Italia…!

      Rispondi
  12. #massimo trevia   5 aprile 2016 at 8:23 pm

    a parte salvino,non è forse vero?mi pare di sì.vedi la guerra dei 6 giorni.

    Rispondi
    • #lister   6 aprile 2016 at 6:54 pm

      E come no?!
      Anche il massacro di Sabra e Shatila compiuto insieme ai Libanesi;
      gli attacchi a 7 scuole dell’Onu durante l’offensiva militare sulla Striscia di Gaza nell’estate 2014 che causò la morte di migliaia di persone e la distruzione di innumerevoli edifici e infrastrutture;
      il’attuale tentativo di cacciare Assad spalleggiando l’IS e mille altre nefandezze compiute sempre con l’appoggio ed il benestare del mostro USA.

      Rispondi
  13. #Nemo   6 aprile 2016 at 12:17 am

    Luciano Lago, il tuo articolo è pessimo: pieno di inesattezze su Israele…non ha nemmeno senso controbbattere perché è evidente che c’è un pregiudizio a priori e totale assenza di obiettività e di conoscenza storica!

    Rispondi
    • #lister   6 aprile 2016 at 6:30 pm

      E quali sarebbero le “inesattezze su Israele” riportate da Luciano Lago?
      Dove leggi “pregiudizio a priori” e “totale assenza di obiettività e di conoscenza storica” ?

      Potresti elencarle e argomentarle, s’il vous plait?

      Rispondi
      • #bbruno   6 aprile 2016 at 8:37 pm

        caro lister,ma non l’hai capita? Tutto ciò che non liscia il pelo loro, è “inesattezza” “pregiudizio a priori” e, perché no, “totale assenza di obiettività e di conoscenza”. Chiaro il concetto??? Siamo di fronte a un principio primo: e i principi primi non si dimostrano!

        Rispondi
  14. #massimo trevia   6 aprile 2016 at 8:14 pm

    non ho il salame sugli occhi.gli ebrei in quanto tali possono essere ostili al cristianesimo ma anche leali.sul sionismo ne so poco:ho letto che ha un progetto di dominio e ovviamente perciò è nostro nemico quanto l’islam.ma un ebreo in quanto tale non sempre è nemico(vedi ad esempio ma non solo gli ebrei messianici),mentre un vero islamico è sempre nostro nemico!per essere sintetico:ma sai quanti artisti e geni ha avuto il popolo ebraico?einstein,arthur rubistein il pianista…violinisti,pianisti,scienziati….
    io amo la musica klezmer e mi commuovo pensando ad auschwitz,come mi arrabbio quando riducono un popolo altrettanto straordinario come i tedeschi al nazismo!io amo la musica ebraica e la musica di bach….e non riduco,caro lister,tutto a progetti malvagi di una parte dei popoli.e dipendesse da me,maometto non sarebbe nato:è il più grande criminale della storia!!!!!!!e checchè ne dica il papa,per me gli islamici se ne dovebbero tornare nel deserto a pascolare capre!!!!!

    Rispondi
    • #lister   7 aprile 2016 at 4:33 pm

      “..ma sai quanti geni ha avuto il popolo ebraico? einstein, rubinstein…”

      Certo, anche Marx, Stalin, Lenin, Trotskij, Rockefeller, Rothshild…e tutto il B’nai B’ritt.

      Ah, ho diversi amici islamici tra cui un artista i cui quadri ornano le pareti della mia casa: tutte brave persone.

      Rispondi
      • #bbruno   7 aprile 2016 at 5:15 pm

        Ah gia Einstein, il super genio, il creatore di teorie (appunto,’teorie’!) che sono, a detta di molti scienziati, delle “matematische Fiktion”, addirittura “ueberfluessig und falsch”, per finire con l’essere nient’altro che un “drolliger Witz”…Einstein, il Genio delle IMMAGINAZIONI!
        Rubinstein poi!!! Basta un nostro Sergio Fiorentino a farne mille di Rubinstein….lasciamo perdere…
        ( a proposito di Einstein, l’ultima dice “Buco nero a forma di anello mette in discussione la relatività di Einstein”- team di ricercatori dell’Università di Cambridge e del Queen Mary University di Londra-febbraio 2016…).Certo,non facciamo d’ogni erba un fascio: il fascio da gettare è quello degli ebrei talmudisti, gli amici di Ratzingero e di Bergoglio, per intenderci…

        Rispondi
      • #lister   7 aprile 2016 at 6:50 pm

        Perfetto, bbruno!
        Ma come si fa ad uscirsene con un “w gli israeliani”!!! Quelli che vogliono realizzare la Grande Israele, dall’Eufrate al Nilo, assoggettando tutti i Paesi Arabi lì esistenti, da cui le varie guerre, l’ultima in Siria.
        http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2015/09/il-piano-yinonil-progetto-per-il-grande.html

        Per contro, leggevo, tempo fa, una proposta che è GENIALE:
        http://www.dailybest.it/society/spostare-israele-america-proposta/

        Rispondi
  15. #massimo trevia   6 aprile 2016 at 8:16 pm

    p.s.:ovviamente gli israeliani hanno fatto porcate.

    Rispondi
  16. #massimo trevia   9 aprile 2016 at 3:35 pm

    guardate che non sono scemo.siete voi che da una battuta giocate a fare finta che a parte voi nessuno coglie i problemi.l’ho detto che gli israeliani hanno fatto anche porcate…..e adesso basta,perché mi avete stufato.! poi,con tutta la stima per fiorentino,che ebbe la carriera stroncata da un incidente aereo,non è più grande di rubinstein.e viceversa.erano due fenomeni!chiudiamola qui.a parte il fatto che gli arabi si meritano di essere assoggettati .visto che lo fanno.questo era il senso del mio apprezzamento per israele!

    Rispondi
    • #bbruno   9 aprile 2016 at 4:16 pm

      tra le porcate caro Massimo la più grande di tutte quella di averci scagliato contro il mondo islamico. Per stare all’ oggi, chi c’è dietro al grande movimento migratorio che sta soffocando l’ Europa ??? Perché detto papa Francesco così voglioso di accoglienza (peraltro da caricare sulle nostre spalle) è così in amicizia col mondo giudaico??? Non ha detto ultimamente che è un gran bene per l’europa riempirsi il ventre di carne islamica,”araba”precisamente? Prima dell’odio islamico c’è l’odio giudaico, implacabile e massimamente astuto, che è giunto fino a creare una falsa chiesa cattolica nel tentativo, disperato certo di liquidare la Chiesa Cattolica,e insieme , il ricordo stesso dell’ Europa cristiana da essa creata???

      Rispondi
  17. #massimo trevia   9 aprile 2016 at 8:18 pm

    se è così sono d’accordo al 100 e più(infinitamente di più….)x 100! questo papa è un traditore!io forse mi illudo,ma attendo che qualche cardinale ,dopo il documento post-sinodo,si rivolti !per ora,attendo di potere avere fra le mani il testo.ti saluto.

    Rispondi

Rispondi