Poche parole sulla morte di Marco Pannella

Poche parole sulla morte di Marco Pannella

di CdP Ricciotti.

TG5 lo ricorda più o meno così: Un grande uomo. Una vita di battaglie per i diritti civili: divorzio, aborto, eutanasia, unioni civili ….

DIVORZIO.

406. Che cos’è il «Matrimonio»? Il Matrimonio è il sacramento che unisce l’uomo e la donna indissolubilmente, come sono uniti Gesù Cristo e la Chiesa sua sposa, e dà loro la grazia di santamente convivere e di educare cristianamente i figliuoli.

209. Che ci proibisce il nono comandamento «non desiderare la donna d’altri»? Il nono comandamento non desiderare la donna d’altri ci proibisce i pensieri e i desideri cattivi.

210. Che ci ordina il nono comandamento? Il nono comandamento ci ordina la perfetta purezza dell’anima e il massimo rispetto, anche nell’intimo del cuore, per il santuario della famiglia.

ABORTO.

193 Che ci proibisce il quinto comandamento «non ammazzare»? Il quinto comandamento Non ammazzare ci proibisce di recar danno alla vita sia naturale che spirituale del prossimo e nostra; perciò ci proibisce l’omicidio, il suicidio, il duello, i ferimenti, le percosse, le ingiurie, le imprecazioni e lo scandalo.

198. Che cos’è scandalo? Scandalo è dare al prossimo, con qualunque atto cattivo, occasione di peccare.

199. Lo scandalo è peccato grave? Lo scandalo è peccato gravissimo, e Dio domanderà conto del male che si fa commettere ad altri con perfidi eccitamenti e con cattivi esempi: “guai, all’uomo per colpa del quale viene lo scandalo” (Mt. XVIII,7).

EUTANASIA.

194. Perché è peccato il suicidio? Il suicidio è peccato, come l’omicidio, perché Dio solo è padrone della nostra vita, come di quella del prossimo: inoltre è peccato di disperazione che, di più, toglie con la vita la possibilità di pentirsi e di salvarsi.

195. La Chiesa ha stabilito pene contro il suicida? La Chiesa ha stabilito la privazione della sepoltura ecclesiastica contro il suicida responsabile dell’atto compiuto.

“UNIONI CIVILI”.

25. Quali sono i quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio? 1) Omicidio volontario; 2) peccato impuro contro natura; 3) oppressione dei poveri; 4) defraudare la mercede agli operai.

201 Che ci proibisce il sesto comandamento «non commettere atti impuri»? Il sesto comandamento Non commettere atti impuri ci proibisce ogni impurità: perciò le azioni, le parole, gli sguardi, i libri, le immagini, gli spettacoli immorali.

202. Che ci ordina il sesto comandamento? I I sesto comandamento ci ordina di essere «santi nel corpo», portando il massimo rispetto alla propria e all’altrui persona, come opere di Dio e templi dove Egli abita con la presenza e con la grazia.

411. Gli sposi cattolici possono anche compiere il Matrimonio civile? Gli sposi cattolici non possono compiere il Matrimonio civile né prima né dopo il Matrimonio religioso: che se lo osassero anche con l’intenzione di celebrare in appresso il Matrimonio religioso sono dalla Chiesa considerati pubblici peccatori.

UN GRANDE UOMO.

16. I cattivi che non servono Dio e muoiono in peccato mortale, che cosa meritano? I cattivi che non servono Dio e muoiono in peccato mortale, meritano l’inferno.

17. Che cos’è l’inferno? L’inferno è il patimento eterno della privazione di Dio, nostra felicità, e del fuoco, con ogni altro male senza alcun bene.

CONCLUSIONE.

18. Perché Dio premia i buoni e castiga i cattivi? Dio premia i buoni e castiga i cattivi, perché è la giustizia infinita.

“Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, è meglio per lui che gli si metta una macina da asino al collo e venga gettato nel mare” (Mc. IX,42).

Citazioni dal CATECHISMO DELLA DOTTRINA CRISTIANA. San Pio X.

Papa Leone XIII, nella Lettera ai Vescovi italiani dell’8 dicembre 1892, asserisce: «[…] bisogna vigilare in ogni occasione per guarire lo spirito di coloro che hanno peccato per pusillanimità, cioè di coloro che […] si lasciano trascinare per debolezza d’animo e per mancanza di consigli, a favorire le imprese massoniche. Assai gravi sono a questo proposito le parole di Felice III, Nostro Predecessore: “Non resistere all’errore è approvarlo […] La verità che non viene difesa è tradita […] Non si è esenti da colpa in fatto di società segrete, allorché si omette di evitare una evidente cattiva azione”» (cf. Lezioni di Teologia politica, C. Di Pietro, n° 19/04.2016, Lo Stato laico è, omessi i sofismi, uno stato ateo!).

Dio abbia pietà di lui!

Ma … si sa, chi ricorda queste piccolezze probabilmente è un “bigotto”, un “neopelagiano autoreferenziale”, un “profeta di sventura” o, peggio ancora, un “fariseo della lettera” … proprio come Gesù (sic!). Ecco avvicinarglisi uno che gli disse: Maestro buono, che farò io per ottenere la vita eterna? Gesù gli rispose: … Se vuoi entrare nella vita eterna, osserva i comandamenti (Mt. XIX,16-17).

di CdP Ricciotti.

36 Commenti a "Poche parole sulla morte di Marco Pannella"

  1. #bbruno   19 maggio 2016 at 10:56 pm

    basta la faccia per qualificarlo qui in terra….All’anima sua ora ci pensa Dio. Che fatica, ma dobbiamo pregare anche per lui, senza dimenticare le orrende cose che ha fatte, e guardarcene bene….

  2. #Jade   19 maggio 2016 at 11:26 pm

    Non si prega per i demoni.

    • #ricciotti   19 maggio 2016 at 11:44 pm

      Salve.
      Grazie per aver commentato.
      Un uomo non è e non sarà mai un demone.
      Un demone è una creatura personale angelica ma decaduta, ovvero è un diavolo.
      Un uomo cattivo che non serve Dio e muore in peccato mortale è un dannato.
      Non è permesso pregare per i dannati.
      Ci sono alcune evidenze che ci lasciano supporre la dannazione di determinati soggetti.
      Tuttavia scandire nomi e cognomi di chi salva e di chi si danna non è compito nostro.
      Buona notte.

      • #Alessio   20 maggio 2016 at 12:43 am

        Facciamo che di dove sia non ce ne frega un accidente, anche se possiamo ben supporlo. L’importante è che si sia tolto dalle balle, quando uno come ‘sto qua schiatta il mondo diventa un posto un po’ migliore.

    • #bbruno   20 maggio 2016 at 9:08 am

      quindi abbiamo anche di peggio,o di peggior ‘demoni’ (come dice Jade ): Lombardi, e soprattutto colui del quale fa il ventriloquo (ma almenocostuici mette il ventre): BERGOGLIO!. Per l’aggravante dell’ IPOCRISIA. A nobilissime cause furon essi chiamati! (ma dovranno pur essi presto abbandonarle, come il loro gran CAMPIONE!, ci pensano???)

      • #massimo   21 maggio 2016 at 10:10 am

        Non potrei essere più’ d’ accordo

  3. #Italiano   20 maggio 2016 at 12:35 am

    Questa la dichiarazione di padre lombardi, portavoce della Santa Sede: “Marco Pannella è una persona con cui ci siamo trovati spesso in passato su posizioni discordanti, ma di cui non si poteva non apprezzare l’impegno totale e disinteressato per nobili cause”.
    Non si poteva non apprezzare l’impegno disinteressato per nobili cause. Ricordiamole queste “nobili cause”: Divorzio, Aborto, Eutanasia, Matrimoni Omosessuali, ecc.
    Complimenti a padre lombardi, e al suo principale jorge mario bergoglio.

    • #Giacomo   20 maggio 2016 at 9:10 am

      Ovvio cosa volete che dica la massonica Chiesa conciliare? Non può che elogiare uno come Pannella! Se ce ne fosse bisogno , questa è un’altra prova che la falsa Chiesa conciliare è un tutt’uno col principe di questo mondo!

    • #bbruno   20 maggio 2016 at 12:20 pm

      Davvero: un riconoscimento dato alla NOBILTÀ di queste CAUSE dalla Sede del Beatissimo Pietro: un nuovo tipo di canonizzazione, quello poi veramente alla portata di questi Satàn…! Davvero, l’abomino della desolazione nel Luogo Santo!

  4. #Ale   20 maggio 2016 at 12:51 am

    Se mai potrà servire:
    Requiem aeternam dona ei Domine, et lux perpetua luceat eo. Requiescat in pace. Amen
    In ogni caso il Signore sa benissimo che uso farne!

  5. #Diego   20 maggio 2016 at 1:10 am

    Ecco che cosa dice l’indegno e scandaloso Lombardi:

    “Marco Pannella è una persona con cui ci siamo trovati spesso in passato su posizioni discordanti, ma di cui non si poteva non apprezzare l’impegno totale e disinteressato per nobili cause, ad esempio quella a cui si è molto dedicato negli anni recenti, in favore dei carcerati. A questo proposito l’on. Pannella diverse volte ha voluto incontrarmi proprio per testimoniare personalmente con molto entusiasmo la sua grandissima ammirazione per il Papa Francesco, per la sua attenzione ai carcerati e l’impegno per il rispetto della loro dignità, come pure più generalmente per tutte le persone i cui diritti sono violati o conculcati. Lo ricordo quindi con stima e simpatia, pensando che ci lascia una eredità umana e spirituale importante, di rapporti franchi, di espressione libera e di impegno civile e politico generoso, per gli altri e in particolare per i deboli e i bisognosi di solidarietà.”

    • #Alessio   20 maggio 2016 at 1:33 am

      Disgustoso, vero? Davvero emblematico è il fatto che un massone dei peggiori abbia una grandissima ammirazione per quello che ufficialmente è il “Papa”, e che il cosiddetto “Papa” parli bene di lui.
      Ce lo immaginiamo un simile rapporto tra S.S. Pio IX e lo spregevole Albert Pike? Del tutto impensabile.

      • #Giacomo   20 maggio 2016 at 9:11 am

        All’epoca la chiesa non era comandata dalla giudeo-massoneria!!

    • #Matteo   24 maggio 2016 at 11:33 am

      Sono parole importanti che non servono certo a valutare il defunto, quanto a prendere le doverose distanze dalla feccia che infetta il Vaticano d’oggi.

  6. #Jade   20 maggio 2016 at 11:02 am

    @ricciotti

    La ringrazio per la garbata ‘lezione’ alla quale rispondo nel modo seguente:
    Demoni e indemoniati Mt. 8, 28-33
    Mt. 9, 32-33
    Mt. 11, 18 e 22-28 quest’ultimo il piu’ importante

    Lo scandalo Mt.4, 6-28

    Ho tratto questi passi dai Vangeli introdotti e annotati da Giuseppe Ricciotti.
    Inoltre suggerisco sia a lei come ai lettori di procurarsi il “Trattato di Demonologia”
    Secondo la teologia cattolica. di Paolo Calliari con l’introduzione di don Curzio Nitoglia.
    E’ un testo fondamentale sopratutto per i nostri giorni, che sono il risultato di un certo passato.
    Il cap.VIII parla di “infestazione diabolica”. Cito:” A volte il demonio non si accontenta della semplice
    tentazione…..Nell’infestazione l’azione diabolica rimane esterna alla persona che la patisce,
    nella POSSESSIONE invece il ‘demonio’ entra nel corpo della sua vittima e la controlla da dentro.”
    Cioè il posseduto diventa un demonio!
    Come vede Gesù scaccia i demoni, qui si parla di infestazione diabolica esterna, ma di ‘possessione
    demoniaca’. Questo per sottolineare che non si fa differenza tra ‘demonio’ o diavolo’.

    Ora, siccome il nostro Creatore, Dio Unico e Trino, ci ha dato il ‘libero arbitrio’ la scelta è quella di stare con Lui o contro di Lui, come ci insegna Gesù Cristo che ci dice anche che “Chi crede in me
    avrà la vita eterna, che non crede sara’ dannato”.
    Io non ho nè scandito nomi o cognomi, il giudizio finale spetta sicuramente a Dio, solo che bisogna
    tenere BENE in mente che “Nolite errare, Deus non irridetur” (Gal 6,7). Questo lo ha descritto
    perfettamente l’Abate A. Barruel nel suo formidabile: “Memorie per la storia del Giacobinismo”
    Tomo 1-tradotto dal francese in italiano- scaricabile in PDF, con l’introduzione di un brano tratto
    da “il problema dell’ora presente” di H. Delassus Tomo 1 Cap.IX. ( Senza quest’ultimo libro si capisce poco o nulla dei nostri tempi).Barruel descrive la morte terribile di Voltaire, il quale sentendo vicina la sua fine, volle confessarsi, ma l’Abate di S.Sulpice, sapendo di quale immane canaglia si trattava,
    gli disse che abbisognava di una confessione scritta da passare al Vescovo, il quale avrebbe deciso. Nel frattempo i suoi compari massoni ne ebbero notizia, gli fecero cordone attorno e Voltaire lettaralemte crepo’ in maniera….diabolica, lasciando gli astanti completamente atterriti.
    Sono d’accordo che non bisogna pregare per i dannati, anche perché non si farebbe che acuire
    la loro sofferenza.
    Buona giornata.

    • #Ale   20 maggio 2016 at 11:35 am

      Si limiti a leggerli i libri, evitando di rielaborarne i contenuti! Non è stato giudicato l’eventuale demonio che ha posseduto Pannella ma l’anima di quest’ultimo che, nel caso in cui sia stato davvero posseduto, forse sarebbe il caso di pensare che se la sia comunque cercata in un modo o nell’altro! Quante parole che ha sprecato, sig.ra Jade!

    • #ricciotti   20 maggio 2016 at 1:10 pm

      Grazie per le citazioni.

  7. #Jade   20 maggio 2016 at 1:40 pm

    @Ale

    Mi limitero’ a non seguire i suoi consigli. Se non mi trova di suo gradimento mi dispiace per lei, ma se lo fossi, avrei paura per me.

    • #Ale   20 maggio 2016 at 10:51 pm

      Altre parole sprecate, per giunta prive di senso! Mi sono limitato a fare affermazioni oggettive curva i suoi strampalati commenti. Quanto a lei, non conoscendola, non posso esprimermi a differenza sua che evidentemente il brutto vizio di dare giudizi temerari lo ha eccome, visto ciò che ha indirettamente detto al mio riguardo!

      • #Mardunolbasia   22 maggio 2016 at 12:35 pm

        Forse è il caso che Ale, che non è Alessio, sappia tenere la bocca chiusa perchè, come ben dice una sentenza islamica, (ben adatta in questo caso) “saper tenere la bocca chiusa certe volte è salutare e benefico” per tutti aggiungo io , che blaterano come Ale che è giusto vada a rendere omaggio al suo guru Pannella, al Bergoglio che sta a Roma ed agli altri che godono della buona reputazione di Ale il papòfilo modernista.

      • #Ale   2 giugno 2016 at 4:22 am

        Io sarei un “papofilo modernista”??? 😳😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂 Direi che non val la pena aggiungere altro!!!

  8. #bunt   20 maggio 2016 at 3:56 pm

    @ricciotti: Non conoscevo il paragrafo 411! Se leggo bene, tutti coloro che celebrano il matrimonio civile assieme a quello religioso, e non solo quello religioso, sono pubblici peccatori? Oggi non accade praticamente sempre che le coppie, dopo essersi sposate in chiesa, firmino (in sagrestia o nella chiesa stessa) per rendere valido il matrimonio anche per lo Stato? Tutti questi novelli sposi sono da considerare pubblici peccatori? Mi sfugge qualcosa o è cambiato nel frattempo l’insegnamento della Chiesa in merito? La ringrazio in anticipo dell’eventuale chiarimento.

  9. #Carlo Gulisano   20 maggio 2016 at 9:04 pm

    Bello come nello stesso sito ci sia gente che loda la bella Chiesa di una volta dicendo che non era governata dalla “giudeo-massoneria” e gente che cita Barruel che, a differenza di Pannella, lo fu, esattamente come moltissimi altri ecclesiastici: nella seconda metà del XVIII secolo, secondo le stime di Antonio Trampus (I Gesuiti e l’Illuminismo pag. 168) gli ecclesiastici cattolici membri della massoneria erano circa duemila

    • #bbruno   20 maggio 2016 at 11:31 pm

      sì è vero, quelle presenze c’erano, ma dove sono le dottrine massoniche nella Chiesa di allora? Si parlava allora ufficialmente dai pulpiti dalle cattedre nei libri ‘cum imprimatur’ di libertà religiosa, di bellezza delle religioni, di stesso Dio nel corano nel talmud e nella bibbia, di comunione ai divorziati, ecc,ecc, -così, per sapere.

      • #Carlo Gulisano   21 maggio 2016 at 5:19 pm

        La tolleranza religiosa fu stabilita dai grandi sovrani della casa d’Asburgo Giuseppe II in Austria e Pietro Leopoldo in Toscana i quali erano veri cattolici. E con le parole dell’inno scritto dal massone Haydn io dico: “Serbi Iddio l’Austriaco Impero”

        • #bbruno   21 maggio 2016 at 6:31 pm

          un conto è la TOLLERANZA RELIGIOSA, un conto la LIBERTA’ RELIGIOSA, cioè che ogni religione si equivale e ognuno si scelga quella che vuole, che a Dio va bene….

  10. #Alessandro   21 maggio 2016 at 11:30 am

    @ Jade
    io non ho espresso giudizi su di lei ma ho semplicemente criticato il suo erroneo commento.
    Dove avrebbe letto che il posseduto diventerebbe un demonio in caso di possessione? Non è vero. Lei invece ha espresso un giudizio, seppur implicito, al mio riguardo. Mi auguro che capisca che ciò sia stato tanto inopportuno quanto tutto lo sproloquio in cui si è profusa per giustificare invano un suo
    errore che Ricciotti le aveva giustamente corretto! Ribadisco il consiglio a non rielaborare quanto legge: dal momento che ciò che il virgolettato non corrisponde alle conclusioni che lei ha personalmente tratto dalla lettura! Non mi sembra di averla offesa.

  11. #bbruno   21 maggio 2016 at 1:12 pm

    Uno che piange con ‘papa’ Bergoglio a Lampedusa e a Lesbo sulla carne martoriata dei ‘poveri migranti’ che nessuno in Europa vuole accogliere, e però ride sulla carne martoriata dei bimbini abortiti con licenza di Legge, perché la società umana (umana!!!) non la vuole accogliere…

    uno che sta col vangelo degli ultimi di ‘papa’ Bergoglio e solo la morte gli ha impedito di realizzare il suo sogno della libera scelta dell’ ultimo momento della vita per viadi eutanasia….

    uno così ha promosso NOBILI CAUSE, e dobbiamo averlo per GUIDA.

    Addirittura per bocca della PIÙ ALTA AUTORITÀ morale della terra- come si usa dire!

    Allora questa Autorità cominci a sponsorizzare personalmente nei fatti queste NOBILI CAUSE. E siccome personalmente abbia da gran tempo superato il rischio che una simile ‘nobile causa’ le fosse applicata quando in fase di gestazione, si dia ora da fare, prossimo alla fase conclusiva dellavita, ad applicarsi quella della ‘Buona Morte” per EUTANASIA…Sarebbe celebrata in eterno dai liberali-libertari-liberisti e noi felici di non averla più tra noi, a provocarci…

    • #Alessio   21 maggio 2016 at 2:49 pm

      Che dire, caro Bruno! Speriamo che l’assoluta sfacciataggine di questi impostori, di questi cialtroni infiltrati riesca a far girare qualche rotella anche nelle teste più arrugginite.

  12. #Mardunolbasia   22 maggio 2016 at 12:43 pm

    Alessio, è morto un canchero come lo giudicasti tempo fa, giustamente, e per di più con impenitenza finale ! Da quel che si legge sugli esorcismi oltre ai demoni anche umani dannati diventano come demoni e possono possedere umani viventi.Ora speriamo che anche gli altri guru simil-pannella se ne “vadano” presto, tanto la loro traccia nefanda l’hanno già lasciata abbastanza sì da farsi osannare persino dagli ecclesiastici attuali (falsi pastori…) .

    • #Alessio   22 maggio 2016 at 1:11 pm

      Speriamo, c’è da dire che negli ultimi tempi è andata abbastanza bene. Prima lo schizzato del partito di Grillo e adesso il canchero.
      Che si stia inaugurando una felice serie? Se è così, iniziamo a comprare delle buone bottiglie per brindare all’aria del mondo, un po’ più pulita senza la puzza di ‘sti qua.

  13. #Ale   1 giugno 2016 at 9:33 pm

    @ Mardunolbasia
    Io non parlavo di Pannella, con quale criterio lo definisce “il mio Guru”??? Prima di scrivere e parlare colleghi la bocca al cervello, non prima di essersi accertato di possederne uno: altrimenti sarebbe fatica sprecata!

  14. #Diego   3 giugno 2016 at 12:48 am

    Gentile signor Mardunolbo/Mardunolbasia, con tutto il rispetto devo dirle che con Ale lei ha preso un granchio: il signor Ale/Alessandro è lo stesso Alessandro che su questo stesso sito difende la Tesi a spada tratta, è lo stesso Alessandro che lei ha DIFESO su Agerecontra, quando si è ritrovato da solo a sostenere la validità della Tesi di Cassiciacum!
    Avevate un buon rapporto, è un peccato rovinarlo per un malinteso, comunque basta leggere i vari commenti di Ale/Alessandro per capire che è assolutamente antimodernista e antibergogliano e che non è certo un ammiratore di Pannella!

    • #Alessio   3 giugno 2016 at 1:43 am

      E’ davvero un peccato ed uno sbaglio accapigliarci tra di noi. E’ che siamo così tanto abituati a dover rispondere in maniera secca che alle volte cadiamo un po’ tutti in queste “deformazioni professionali”.

  15. #Maria   3 giugno 2016 at 3:51 pm

    Alessio
    questa e’ la massima apertura che concedi ? Di non accapigliarvi fra voi? Voi chi! Voi quattro gatti ? Oppure noi,per dire tutti?
    Non limitarti al guardarti solo i piedi! Di certo non potrai fare tanta strada….

    • #Alessio   3 giugno 2016 at 8:47 pm

      La massima apertura che concedo è notevole : intendo tutti noi che ci opponiamo all’annullamento (religioso, nazionale, familiare, sessuale ed umano) massonico-mondialista. Tutti noi, ma nessun’altro. Chi l’annullamento lo vuole o lo accetta fà solo parte del problema, non della soluzione.

      Da parte mia, della strada che ho fatto e che sto continuando a fare non posso affatto lamentarmi, quindi credo che continuerò così.