PopoloFamiglia Napoli: ‘no Cirinnà, ma sì a norme per coppie gay’ ‘siamo da vostra parte’

Immagine

Sapevamo quanto il Popolo della Famiglia fosse lontano da ciò che ci si può augurare dalla politica, ma arrivare ad invocare una cornice normativa per le coppie omosessuali, no, questo non ce lo aspettavamo.

No alla Cirinnà (per ragioni tra l’altro inerenti la prole), ma – sono le parole del candidato sindaco di Napoli per il PDF, Luigi Mercogliano – nessun problema per le unioni gay.

Incalzato da una giornalista di Repubblica, Mercogliano molla gli ormeggi:

Anzi le dirò di più: noi siamo favorevoli ad una cornice normativa che disciplini per persone dello stesso sesso diritti e che non faccia discriminazioni“.

Ancora:

Siete persone dello stesso sesso e volete vivere liberamente la vostra affettività? Nessuno del Popolo della Famiglia ve lo vieterà mai. Siamo anche dalla vostra parte“.

Per quelli che non vogliono credere alle frasi riportate, c’è il video.

Minuto 7:00: https://www.facebook.com/repubblica.napoli/videos/1043628395732165/

15 Commenti a "PopoloFamiglia Napoli: ‘no Cirinnà, ma sì a norme per coppie gay’ ‘siamo da vostra parte’"

  1. #Giacomo   31 maggio 2016 at 12:15 am

    Una parola : Buffoni.

  2. #Alessio   31 maggio 2016 at 1:23 am

    Danno proprio l’idea di essere una sorta di partito fantoccio in combutta con i massoni per accaparrare una parte dell’elettorato “cattolico” senza danneggiarli.
    Sembrano proprio messi lì per far credere che esista una sorta d’opposizione “conservatrice” che invece non rappresentano affatto.

    • #Giacomo   31 maggio 2016 at 10:45 am

      Esattamente, Alessio.

    • #Dan   31 maggio 2016 at 2:08 pm

      Hai colto nel segno Alessio. La stessa cosa si può dire della corrente conservatrice dell’eresia modernista. Il modernismo conservatore (che si maschera da Tradizione Cattolica) ha come fine l’inganno e la seduzione dei pochi cattolici fedeli rimasti.

    • #francesco retolatto   31 maggio 2016 at 4:47 pm

      Danno l’idea Alessio?
      E’ quello che sono .
      Dal primo momento l’ho fiutato. Come al tempo in cui ero un Ribelle, pensavo e scrivevo che il M5s era solo fuffa, buona per tenere in piedi il sistema dicendo di volerlo abbattere, così adesso il Popolo della famiglia si erge a difensero di una fede che ha già tradito.
      Non lasciamoci irretire da questi impostori ma restiamo saldi nella Fede e nella Tradizione.

  3. #massimo trevia   31 maggio 2016 at 9:36 am

    è la nuova mentalità cattolica conseguente a questo papa;o meglio:con bergoglio tutti i cascami cattocomunisti che erano stati mesi ai margini possono ormai agire indisturbati! e si fa a gara per saltare sul nuovo carro!!!!!e chi siamo noi,per giudicare?

  4. #jade   31 maggio 2016 at 11:41 am

    No….ma sì. Poche idee ma confuse.

    • #lister   31 maggio 2016 at 3:23 pm

      Il guaio, jade, è che tutto è premeditato e tutto torna con evidenza. Tutto in funzione del NWO.
      La loro dittatura latente è già in atto.

  5. #jade   31 maggio 2016 at 6:57 pm

    @ lister

    Non poi tanto latente, egregio, cqe. spero sempre che si avveri ancora il famoso adagio
    “il diavolo fa le pentole ma non i coperchi”, in effetti il Padrone del mondo ha dovuto deviare
    spesso ultimamente il suo percorso, la Verita’ che lui odia piu’ di qualunque cosa, sta venendo sempre piu’ a galla, per es. guardi al can can che stanno sollevando le e-mail della Clinton
    ora pubblicate tutte da Wikileaks, in questo caso e’ la Regina (si fa per dire) che è nuda.
    Non so se lei ha mai letto il libro scritto in inglese del Mag.Generale Conte Cherep-Spiridovich
    ” The Secret World Government ” or The Hidden Hand”, lo puo’ anche scaricare in PDF.
    Mostly interesting! Per capire l’oggi bisogna conoscere il passato. Il NWO, meglio detto OWO
    potrebbe solo essere completato dopo una guerra che distrugga i 4/5 dell’umanita’.
    In questo momento vorrei fare il sub in uno di quei pochi paradisi tropicali rimasti, sott’acqua
    sei in un altro mondo.

  6. #Pino Blu   31 maggio 2016 at 10:26 pm

    Il bello è che Adinolfi si è messo a sproloquiare e a lanciare mezze minacce contro alcuni di Radio Spada. Si vede che questo articolo lo ha colpito e affondato.

    • #Alessio   1 giugno 2016 at 2:08 am

      Minacce??? Ommammamia!!

  7. #jade   1 giugno 2016 at 11:05 am

    Voglio esprimere tutta la mia solidarieta’ a Radiospada per il loro coraggio nella lotta per la Verita’ e nella difesa di quei principi che sono alla base della nostra religione cristiana e dell’etica ; non l’ho fatto fino ad ora in quanto non uso Facebook, e non lo faro’ neppure in futuro.
    Lanciare delle minacce nei confronti di qualcuno sono sempre un segno di debolezza e qualificano nel modo peggiore chi le esprime.

    Cordialmente

    Jade

    • #Francesco Retolatto   1 giugno 2016 at 11:17 am

      Concordo, solideriatà per Radiospada.
      Da un personaggio del genere non mi aspettavo di meno.

      Francesco

  8. #jade   1 giugno 2016 at 11:23 am

    Dal discorso di Oriana Fallaci nell’Ambasciata italiana a New York 2006.

    “In questi tempi in cui il coraggio costa piu’ caro del petrolio e la vigliaccheria si svende invece per pochi centesimi, trovare qualcuno che non cede alle intimidazioni è un grande conforto, una ricchezza che è speranza, anche se c’è ormai poco da sperare”.

    • #Alessio   1 giugno 2016 at 12:00 pm

      Anche perchè certe presunte intimidazioni invece d’intimidire fanno sghignazzare.