La CEI, Tv2000 e gli omosessuali di “frontiera”

GalantinoFoto

di Cristiano Lugli

In merito a certe nefandezze sarebbe meglio non esprimere nessun tipo di commento, facendo trapelare silenziosamente la mercede che già attende chi propina tramite mezzi telematici ciò che di più sconcio e volgare esista. 

Alle volte però, qualche d’uno, riesce perfino a superare il limite dell’imbarazzante, il vuoto che separa lo schifo dal putrido. Si vogliano scusare i toni forti, ma sono necessari e precisamente rivolti a quella sottospecie di canale titolato “Tv2000”, appartenente ai “vescovi” della CEI, e diretto sotto la supervisione del colosso ultra-modernista tale Nunzio Galantino.

Mastro Galantino aveva già tentato qualche tempo fa, ricorderete, di invitare l’auto-dichiarato amico ( non si vuole qui dubitare che la proclamazione sia assolutamente bilaterale ) di Bergoglio, il celeberrimo Vladimiro Guadagno, ad una puntata di TgTg2000, come commentatore delle notizie dei telegiornali che vengono minuziosamente raccolte ogni sera dalla Tv dei “vescovi” per essere poi discusse dagli ospiti invitati in studio. 

Purtroppo però, sia Galantino che Luxuria dovettero fare diètro frónt, a causa di numerose segnalazioni di indignazione pervenute alla Redazione; probabilmente, e ci addentriamo ora nel caso di cui si vuol qui brevemente parlare, la linea galantiniana ha fatto due calcoli, appurando che il far troppo clamore sugli ospiti invitati non porta buoni risultati, specialmente se i nomi come quello di Vladimiro vengono prontamente associati ad un’infiltrazione omosessuale nella chiesa, come che già non vi fosse.

In modo molto più astuto quindi, forti della eteroclita Esortazione – e che esortazione –  Amoris Lætitia, la compagine bergogliana ha mandato in onda lunedì 6 giugno un’agghiacciante puntata all’interno dello spazio c.d. “Il Diario di Papa Francesco”, dedicando una parte della trasmissione al tema “Fede e omosessualità – la spiritualità delle frontiere esistenziali”.

Come ospiti d’eccezione sono stati invitati 3 omosessuali sedicenti “cattolici”, facente parte del gruppo “Ponti sospesi”, e di “Cristiani Lgbt- Nuova Proposta Roma“, un agglomerato di personaggi ambigui e omosessuali tranquillamente accompagnati/conviventi con i rispettivi compagni/e, e che pretendono ulteriori aperture dalla Chiesa, la quale “dovrebbe abitare la frontiera, senza partire da qualche principio teologico per affermare se quello fra persone dello stesso sesso è amore oppure no” – secondo quanto detto da Padre Pino Pavia, sacerdote (?) invitato a parlare in studio di una tematica evidentemente a lui molto cara.

testata

Non è possibile continuare con un’ingiusta discriminazione verso queste persone, vanno accolte a partire dalla loro identità, dalla loro esperienza“, ha proseguito Padre Pavia, affermando infine che probabilmente anche le coppie omosessuali “sono famiglia“. Ascoltare per credere.

Presente in studio vi era anche una suora (?) senz’abito, la quale racconta di aver “iniziato ad ascoltare la loro ( degli omosessuali ) ricerca del Signore, la loro esperienza del Signore” iniziando così a “cercare il Signore insieme a loro”.

Dicevamo che, quatta quatta, la Tv galantiniana ha sdoganato in 20 minuti ciò che è contenuto in un esplicito paragrafo di AL in cui è precisamente scritto:

250.” La Chiesa conforma il suo atteggiamento al Signore Gesù che in un amore senza confini si è offerto per ogni persona senza eccezioni.Con i Padri sinodali ho preso in considerazione la situazione delle famiglie che vivono l’esperienza di avere al loro interno persone con tendenza omosessuale, esperienza non facile né per i genitori né per i figli. Perciò desideriamo anzitutto ribadire che ogni persona, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale, va rispettata nella sua dignità e accolta con rispetto, con la cura di evitare «ogni marchio di ingiusta discriminazione»e particolarmente ogni forma di aggressione e violenza. Nei riguardi delle famiglie si tratta invece di assicurare un rispettoso accompagnamento, affinché coloro che manifestano la tendenza omosessuale possano avere gli aiuti necessari per comprendere e realizzare pienamente la volontà di Dio nella loro vita.”

Il paragrafo in questione, preso in esame nella puntata dianzi citata di Tv2000 vuole appunto dare attenzione alla condizione di vita sodomitica, senza ovviamente richiamarne la peccaminosità grave, la quale conduce un’anima accondiscendente direttamente all’Inferno.

Senza soffermarsi troppo sul paragrafo 250 del testo apostata di Bergoglio, è interessante notare come questo abbia già ben intessuto le radici all’interno di chi, laicamente, governa e dirige la chiesa modernista: tutte queste pseudo-associazioni cristiano-cattoliche composte da persone LGBT che spingono verso una maggiore apertura, ovviamente per poter continuare a vivere la loro condizione di vita contro-naturale voluta e legittimata da uno stato iniquo, nonché dalla falsa chiesa, ora si sfregano malignamente le mani davanti ad un documento come quello promulgato da Bergoglio, che oltre a diffondere apostasia, crea un indecoroso e devastante scandalo fra i più, ledendo la Santa Chiesa e l’appartenenza ad essa dei veri e pochi fedeli rimasti.

Non vi è altro da aggiungere davanti ad uno spettacolo così mortificante e indegno; per chi volesse, tuttalpiù, ci si può affilare il pelo sullo stomaco guarda sodi  i 15 minuti di video della puntata “il Diario di Papa Francesco” ( http://www.tv2000.it/ildiariodipapafrancesco/video/il-diario-di-papa-francesco-puntata-del-6-giugno-2016/ )

Magari, anche ripensare alla proiezione del Family Day il gennaio scorso da parte di Tv2000, può essere utile per meglio comprendere come non vi sia nessuna differenza per costoro tra “famiglia naturale” e “famiglia omosessuale”, ciò che non conoscono più è la famiglia fermamente cattolica, l’unica per la quale noi dovremmo veramente batterci.

Infine che parlino ora, tutti quelli che mascherati da leoni “conservatori” per un anno, si sono poi rivelati più che mai conigli, bypassando il problema dell’ Amoris Lætitia come un qualcosa che “non appartiene al Magistero”.

Lo vadano a spiegare adesso a Galantino, e a tutta la pressante cerchia omosessualista che fa da cornice alle mura di Santa Marta. 

32 Commenti a "La CEI, Tv2000 e gli omosessuali di “frontiera”"

  1. #Riccardo   11 giugno 2016 at 12:03 pm

    L’omosessualità non è compatibile con la sequela di Cristo.

    Rispondi
  2. #Ale   11 giugno 2016 at 12:53 pm

    Lasciamo tutti una raffica di commenti indignati sotto il video blasfemo. Io ho già provveduto! Il link è quello in rosso all’interno dell’articolo! Sommergiamoli con la Verità che salva questa razza di apostati!

    Rispondi
  3. #Paolo P.   11 giugno 2016 at 1:30 pm

    «I delitti che vanno contro natura, ad esempio quelli compiuti dai sodomiti, devono essere condannati e puniti ovunque e sempre. Quand’anche tutti gli uomini li commettessero, verrebbero tutti coinvolti nella stessa condanna divina: Dio infatti non ha creato gli uomini perché commettessero un tale abuso di loro stessi. Quando, mossi da una perversa passione, si profana la natura stessa che Dio ha creato, è la stessa unione che deve esistere fra Dio e noi a venire violata»
    Sant’Agostino, Confessioni, c. III, p. 8

    Rispondi
  4. #Alessio   11 giugno 2016 at 3:40 pm

    Di Galantino e degli altri eretici, apostati e traditori vari c’è poco da dire : andrebbero tutti arsi sul rogo, se lo meriterebbero più loro di Giordano Bruno (che pure se lo cercò). Ad aprire la fila dei roghi, ovviamente lui, il Sommo Impostore biancovestito.

    I cattolici con l’eretiche mistificazioni della Dottrina ricordano gli Europei con le suicide “imposizioni” demo(no)cratiche : sembra che non ne abbiano mai abbastanza, sembra che proprio non vogliano aprire gli occhi.

    Rispondi
  5. #lister   12 giugno 2016 at 11:14 am

    La massoneria ordina ed i preti obbediscono.
    Ma, avverte S.Paolo:
    “…Non illudetevi: né immorali, né idolatri, né adulteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio” (1 Cor. 6,9-10)

    Del resto, a quelli chejefrega: sono atei…

    Rispondi
  6. #Jade   12 giugno 2016 at 2:50 pm

    Quosque tandem abutere, Catilina. patientia nostra.?..solo che stavolta non si tratta di Catilina ma di DIO.
    Danno l’impressione di essere afflitti da un mascochismo incurabile condito da un arroganza
    poggiata su una stupidità altrettanto incurabile. Questi ‘Illuminati’ ricevono la loro luce da un tombino posto direttamente sulla cloaca infernale, si preparino dunque a raggiungerla stabilmente.

    Rispondi
  7. #Diego   12 giugno 2016 at 3:38 pm

    Quegli apostati si stanno prenotando un bel posto all’Inferno (compreso il biancovestito)!

    Rispondi
  8. #Maria   12 giugno 2016 at 4:01 pm

    Se fossimo in grado di conoscere noi stessi ( e non diamolo per scontato: per niente ! ),forse…. prima di passare oltre…..
    non basterebbe tutta l’intera nostra esistenza.

    Rispondi
    • #Paolo   13 giugno 2016 at 9:04 am

      Buongiorno a tutti.
      Maria pur comprendendo la posizione di chi vuole astenersi dal giudicare, di chi vuole affermare che Dio conosce i segreti del cuore – giusto -, non si può accettare questa vostra posizione. Con molta tranquillità, vi sono fondamentalmente più aspetti che purtroppo, per chi come lei vuole assumere questa posizione, di fatto rendono impossibile ogni difesa. La prima è che chi dovrebbe insegnare la sana Dottrina = Parola di Dio = Volontà di Dio, ossia il pontefice in primis e poi a seguire tutti gli altri, di fatto si sono messi ad offuscarla, annullando la Parola di Dio stesso, andondo così a sostituirsi, infatti senza girarci su, la Sacra Scrittura è inequivocabile, senza dubbio. Questo di per se basta a far gridare allo scandalo. Inutile e impossibile negare che la parola peccato è scomparsa, di qui si da forza a tutti di continuare a fare quanto vogliono incurati di Dio. La seconda, è che esiste in persone che si definiscono cristiane e che vivono lo spirito del mondo, una tiepidezza piena di ipocrisia, e questo, afferma N.S. Gesù Cristo, fa si che Egli, vomita costoro. Parole durissime e inappellabili. Come poter affermare: appartengo a N.S. Gesù Cristo, ma vivo del mondo. N.S. Gesù Cristo stesso ci dice che ciò è assolutamente impossibile. Oppure dobbiamo affermare che la nostra opione/pensiero è superiore a Dio stesso? Mah. Il regno dei cieli appartiene ai violenti, ci dice N.S. Gesù Gesù, ossia a chi combatte, anche contro se stesso, per percorrere la strada stretta e faticosa e non quella larga e comoda della perdizione.
      In sintesi, cara Maria, non ascolti il “sentimentalismo” che si vuole diffondere, perchè il sentimentalismo non è da Dio, il sentimentalismo non è Amore, poi si legga gli articoli sugli uomini cane, per capire che il limite alla depravazione non c’è e siamo sempre sullo stesso solco. Gesù insegna l’Amore Vero, il Sacrifico in assoluta obedianza al Padre, fino alla morte di croce. Quindi può anche essere accettato che un ateo, possa vivere come vuole, ma che i pastori messi li a vigilare, sdoganino i peccati che gridano vendetta davanti a Dio, è da anticristi. Non si illuda nessuno, Dio è Giustiza e Verità assoluta, il tentativo di mettere la Misericordia al di sopra di altri attributi divini è satanico, è come affermare che Dio è limitato in alcune cose, la Giustizia, e assoluto in altre, la Misericordia. Questo vorrebbe dire che Dio è fallibile!!!!!!!!!!!!!!!!! Ci si rende conto della gravità di queste idee? Impossibile per le gerarchie ignorare ciò, allora 2+2 fa 4.
      Ci resta solo la preghiera perchè il Padre Celeste ci farà capire molto presto che non è daccordo, e magari le nostre preghiere, facciano si che la Grazia illumini costoro e così ritornino con vero pentimento all’ovile sacro.
      Viva la Vergine Maria Santissima, esempio pratico e modello di vita

      Paolo

      Rispondi
  9. #Exurge Domine   12 giugno 2016 at 5:36 pm

    Ed anche oggi la sua ermetica cagata
    la signora Maria non ce l’ha risparmiata!

    Rispondi
  10. #Giacomo   12 giugno 2016 at 7:46 pm

    Questa gerarchia modernista è traditrice! Sono dei traditori della fede! Mi associo ai commenti sopra!

    Rispondi
  11. #Giacomo   12 giugno 2016 at 7:48 pm

    Speriamo che questa banda di eretici sparisca presto!! Non se ne può più!

    Rispondi
  12. #jade   12 giugno 2016 at 10:06 pm

    50 persone ammazzate e piu’ di 50 ferite gravemente in un famoso club di omosessuali durante una festa a Orlando,Florida, pare che l’assassino sia un afghano nato in USA legato al Jihad, oltretutto faceva parte di una security per cui aveva anche armi particolari. Odio contro gli omossessuali e fantismo islamico ? questo è successo durante l’inizio del Ramadam,
    intanto si aspettano i dettagli.

    Piangere sugli omossessuali uccisi o sugli islamici fanatici, ? questo l’amletico dubbio per la CEI.

    Rispondi
    • #Alessio   13 giugno 2016 at 12:58 am

      Io piango che non accada più spesso e su maggiore scala.

      Per gli eventuali scandalizzati dalla mia presunta poca carità, giova ricordare che una cosa è un invertito che vive la propria malattia con decenza e discrezione, magari cercando anche di vincerla.
      Altra cosa è il sodomita sfacciato quando non anche militante, che vorrebbe impestare la società con la propria depravazione, e contro questa categoria tutto quel che arriva è ben accetto.

      Rispondi
    • #bbruno   13 giugno 2016 at 11:45 pm

      a conti fatti, cos’è più grave, offendere il 5° comandamento – Non Ammazzare- o il 6°- Non Commettere Atti Impuri? Se gli uni rivendicano la ‘libertà’ di emanciparsi dal 6°, perchè non riconoscere agli altri la libertà di emanciparsi dal 5°? In questo Casino Universale, a ognuno la sua libertà! In nome dei pari diritti!

      Rispondi
  13. #Maria   13 giugno 2016 at 12:02 am

    Jade
    Su tutti e due! Proprio su tutti e due…..
    Tutte le nostre lacrime non basterebbero…..

    Rispondi
    • #Alessio   13 giugno 2016 at 1:06 am

      Il commento di Jade era palesemente ironico, volto a sottolineare il gravissimo stato d’eretici dei bastardi come ‘sto Galantino.
      Hai davvero pianto per l’islamico che ha fatto saltare i pederasti? Davvero non ti sono bastate le lacrime per loro? Ma va là, commediante!

      Io almeno quel che scrivo lo penso veramente e lo vivo concretamente, ma tu le tue stucchevoli e penose sbrodolate bergogliose non credo che le abbia mai messe in pratica.
      Mi sbaglio? Allora come si chiama il marocco che ti sei presa in casa? Per quanti minuti hai pianto per i pervertiti impenitenti saltati per aria?
      Credo già di sapere le risposte : nessun nome e zero minuti. Commediante!

      Rispondi
  14. #Maria   13 giugno 2016 at 9:36 am

    Alessio
    visto che dentro a un “contenuto palesemente ironico ci può star tutto”? Il più azzeccato e’ il mio.Il pianto senza fine ( se ne fossimo capaci,per grazia,ma dubito),davanti a tragedie di tale portata!

    Giustizia e’ fatta!
    Giustizia di uomini ingiusti,zeppi dei loro peccati,che condannano,che uccidono che annullano storie da questo mondo e noi qua uomini giusti agli occhi di Dio…..che tutto quello che sapiamo fare, puntare il dito per segnalare che sono un pericolo e una vergogna per la società.

    Ma guarda un po’! E noi, quando impariamo a piangere su noi, delle nostre miserie?
    Ci sarà un tempo anche per questo? O no! Chiediamolo al nostro Signore. Non perdiamo troppo tempo!

    Se il mondo va sempre peggio e’ perché anche noi ne siamo responsabili ( detto con ironia da intendere….).

    Non piace? può darsi! Questa e’ la cruda realtà .

    Rispondi
    • #Alessio   13 giugno 2016 at 1:35 pm

      La cruda realtà è che come al solito non capisci un accidente di niente.
      Dal momento che islamici e sodomiti (almeno una parte) sono effettivamente un pericolo ed una vergogna per la società, noi dobbiamo esattamente puntare il dito e segnalarli per quello che sono. E non siamo tutti responsabili per niente, i responsabili sono la feccia (come loro, per esempio) e i rimbambiti che li difendono (come te, per esempio).

      In poche parole è successo che immondizia ha rimosso altra immondizia. C’è da piangere? Assolutamente no! Magari succedesse tutti i giorni!

      Resto in attesa del nome del marocco che ti saresti presa a casa, razza di commediante larga di bocca ma stretta di tasca.

      Rispondi
  15. #Jade   13 giugno 2016 at 10:29 am

    Non risulta che negli S.U. ci sia MAI stata una partecipazione così corale per un massacro, neppure quando furono fatte saltare le Twin Towers (4500 morti!) . Pare che tutte le maggiori città degli States siano in lutto e questo al di là del lato “umano” la dice lunga sul potere dei LGTB e sulla loro diffusione capillare. Persino Obama si è scomodato, i piu’ informati sanno perché, ma non si accenna minimamente alla facilità illimitata di procurarsi armi , una famiglia su due ne è fornita fino ai denti. Inoltrre è saltata fuori l’incapacità di gestire il terrorismo, tra l’altro creato proprio dagli americani con le loro invasioni omicide, per esportare la loro interpretazione della ‘democrazia’, si fa per dire, al costo di milioni di vittime.
    Apettiamo con ansia la partecipazione di Bergoglio.
    Per tutti i responsabili di cui sopra, vale l’omai famosa frase di Goethe nel suo “Der Zauberlehrling -L’ apprendista mago” ….” die ich rief, die Geister, werd ich nun nicht los- dei fantasmi che chiamai, ora non riesco a sbarazzarmi”.

    Preferisco piangere per i civili e sopratutto i bambini massacrati quotidianamente in M.O.
    in una guerra efferata scatenata esclusivamente per dominarlo, il messianico (sic) volere
    dell”eterna vittima” oramai incistata dovunque, dettando legge! Paiono un branco di belve
    che ora si scannano tra di loro nella lotta per la superiorità energetica, vedi i grandi giacimenti
    di gas in Siria e il petrolio nelle ragioni limitrofe. Le restanti lacrime me le tengo per la dissoluzione totale ante portas di quella culla della civiltà eretta sulle radici cristiane che una volta si chiamava Europa.

    PS
    X Maria: se desidero le sue lezioni le chiederò, ma non penso succederà e con questo passo e chiudo.

    Rispondi
  16. #Exurge Domine   13 giugno 2016 at 1:46 pm

    Jade
    le lezioni della signora ortolana saranno presto disponibili in edicola, due fascicoli al prezzo di uno: “Stronzate e patate” – “Meloni e ricchioni”!

    Rispondi
    • #Alessio   13 giugno 2016 at 2:05 pm

      … !!!!! E diventeranno l’inserto di “Amoris Laetitia”, con tanto di commento entusiasta di Bergoglio.

      Rispondi
  17. #Maria   13 giugno 2016 at 3:41 pm

    Intanto Jade ha tirato in ballo gli americani; le loro invasioni omicide,al solo scopo di esportare o meglio di inculcare la loro interpretazione di democrazia.Puo essere! Poi,” altri “, in quest’ottica, magari,non proprio democratica,con altri intenti….,piegare fino a spezzare equilibri politici ed economici, per poi lasciarli soli al loro destino,senza un ben che minimo aiuto.
    E adesso sotto forme diverse ” ci presentano ” il conto,purtroppo, ben salato……

    Rispondi
    • #Alessio   13 giugno 2016 at 8:52 pm

      Ma il famoso conto che ci arriva lo stiamo pagando solo perchè siamo ridotti ad una nazione farsesca manovrata dalla Massoneria, stretta parente di quella che controlla gli USA.
      Se no di quello che hanno combinato loro nel mondo non c’importerebbe nulla, non è perchè loro fanno i loro macelli che noi dobbiamo beccarci la marmaglia afro-mediorientale che la Massoneria vuole rifilarci. Ce la becchiamo perchè abbiamo appunto una “stato” farsesco ed un “Vaticano” altrettanto farsesco, oltre ovviamente ad un farsesco popolo.

      Rispondi
  18. #bbruno   13 giugno 2016 at 11:34 pm

    CONIGLI davvero, che bypassano, oltre che l’ AL, vagonate di PRODUZIONE TOSSICA di questa chiesa del concilio infame, dicendo che essa non appartiene al Magistero! Conigli o complici, con l’aggravante dell’ ipocrisia? Almeno questi, Galantino e Bergoglio, ci mettono, apertamente, la loro (LURIDA) faccia!

    Rispondi
  19. #Andre   17 giugno 2016 at 10:53 pm

    TV da chiudere!

    Rispondi
  20. #bbruno   28 giugno 2016 at 2:25 pm

    ora questo energumeno di detto-papa sempre dall’ aereo,dall’ Armenia a Roma (ahimè!- si vede che l’altezza gli è propizia per queste caga.e estemporanee ) dice che la Chiesa deve chiedere scusa per ‘mistreating the gays”! Dopo le scuse per Galileo, le scuse per l’ inquisizione le scuse per le crociate, le scuse ai luterani le scuse ai valdesi, e perché no,le scuse ai francesi e ai cerebrolesi…adesso vuole che la Chiesa chida scusa ai gays. .Ma la Chiesa non chiede un bel niente del genere; che c’entrano lui e i suoi prosternati predecessori con la Chiesa??? E poi uno che i gays ( già, carino chiamarli così …) non li può giudicare, come può giudicare la Chiesa per maltrattamento altrui,e condannarla alrisarcimentodellescuse??? Un consiglio a questo paparazzo amico dei cieli: si faccia internare in un WC la prossima trasvolata, e si risparmi questi colpi geniali – da pressurizzazione???…

    Rispondi
  21. #Maria   28 giugno 2016 at 4:02 pm

    Bbruno
    lei sarà l’ultimo della fila, di quelli preposti per una “eventuale” entrata in paradiso.
    Avrà tante di quelle scuse da chiedere,che se non incominciasse adesso credo proprio che l’eternita’ non le basterebbe.
    Alla faccia dell’umilta’……..Si vergogni!
    Non infanghi la Chiesa! Da ateo,forse,sarebbe da perdonare……

    Rispondi
    • #bbruno   28 giugno 2016 at 5:43 pm

      dal cielo gli viene proprio bene…( niente a che fare col Cielo, ovviamente)

      Rispondi
    • #Alessio   28 giugno 2016 at 9:42 pm

      Senti senti… adesso a vergognarsi dev’essere Bruno e non quello che Bruno ha giustamente definito “Il Sommo Prostituto”?
      Non solo! Ma ti permetti anche di stabilire i “turni in coda” per l’entrata in Paradiso, chi prima, chi dopo. Nient’altro?

      Rispondi
  22. #Exsurge Domine   28 giugno 2016 at 7:08 pm

    Chiedo alla redazione se non sia il caso di iniziare a censurare i commenti inutili ed inopportuni di Maria, come se fossero spam!

    Rispondi
  23. #Maria   29 giugno 2016 at 12:08 am

    Vedete cari signori quando vi si tocca sul “vivo “come reagite? Il mio commento e’ in risposta a quello soprastante del signore.
    ED trova giusto censurare commenti altrui per il solo motivo che a “casa propria ” si può dire quello che si vuole a senso unico? Penso si stia parlando fra persone che tengono alto il nome di ” cristiano cattolico”.O no!
    Cito: energumeno detto papa / paparazzo amico dei cieli / si faccia internare in un WC …..Le sembra esagerato il ” si vergogni “? Guardi lo dico anche a lei e con più convinzione : SI vergogni! Assieme agli altri che la pensano alla stessa maniera.Mai,o quasi. che il vostro parlare sia saggio, buono di persone che desiderano incarnare gli insegnamenti del
    Cristo….Che esempio date…..triste! Molto triste!
    Adesso la redazione può anche censurare i miei commenti inutili ed inopportuni,che tra l’altro su questo giudizio siano proprio tutti.

    Rispondi

Rispondi