Radio Spada – Info BREXIT n. 2: Crollano borse e sterlina, vola oro.

Immagine1

La Radio Spada – Info BREXIT n. 1, l’abbiamo data questa notte alle 4:45: Buongiorno BREXIT! La Gran Bretagna esce dall’Unione Europea. Al referendum vince ‘OUT’.

Aggiornamenti:

*** Nelle prime battute l’indice italiano FTSE MIB perde oltre il 10%, crollano i bancari ***

*** Male la sterlina, in caduta già ieri sera dopo i primi dati reali ***

*** La fuga dai mercati, terrorizzata dalla BREXIT, fa volare l’oro: oggi al + 4,08% ***

7 Commenti a "Radio Spada – Info BREXIT n. 2: Crollano borse e sterlina, vola oro."

  1. #Diego   24 giugno 2016 at 11:39 am

    Ovviamente il massonico Avvenire cosa poteva scrivere?
    “Se il progetto europeo si è costruito nel tempo, con leader lungimiranti e capacità di sacrificare egoismi di corto respiro, il referendum britannico ci dice che il ricorso alla democrazia diretta in questa forma e su questi temi può non essere una buona via”.

    Rispondi
  2. #Leonardo   24 giugno 2016 at 11:59 am

    Sono davvero molto ignorante in economia. Che cosa significa che la sterlina crolla? Significa che acquista meno valore rispetto alle altre monete?

    Rispondi
    • #jeannedarc   24 giugno 2016 at 2:34 pm

      sì in pratica sì

      Rispondi
    • #lister   24 giugno 2016 at 4:08 pm

      Vuol dire che, tutto ciò che acquisterai in Inghilterra, ti costerà meno di quanto lo pagavi fino a ieri.
      Meglio di così… 😄😄😄

      Rispondi
      • #Leonardo   24 giugno 2016 at 5:23 pm

        E’ meglio per gli stranieri che vanno in Regno Unito e che cambiano la loro moneta in sterline, ma per gli inglesi è positivo o no?

        Rispondi
      • #Alessio   24 giugno 2016 at 11:48 pm

        Caro Leonardo,

        economicamente per gl’Inglesi è negativo, ma questo sembra essere lo scotto da pagare in prima battuta per uscire dall’esecrabile UE.
        Se per il bene della Patria c’è da tirare un po’ la cinghia, ben venga la tirata.

        Rispondi
    • #frank10   25 giugno 2016 at 9:03 am

      Non è detto che sia per forza negativo avere la valuta più debole, anzi: con una valuta più debole si aumentano di contro tutte le esportazioni!
      Infatti un pericolo enorme per la Germania se l’Italia uscisse dall’euro sarebbe la grande concorrenza delle merci italiane esportate con una nuova “lira” debole e quindi ovviamente più richieste. Per quello che fa di tutto perché non ce ne andiamo.

      Rispondi

Rispondi